I suoi genitori riceveranno un risarcimento di 100 milioni di dollari

I suoi genitori riceveranno un risarcimento di 100 milioni di dollari
I suoi genitori riceveranno un risarcimento di 100 milioni di dollari

Quello che è successo?

IL Corte d’Appello di Punta Arenas ha confermato la sentenza che disponeva un risarcimento ai genitori dell’a Operaio di 17 anni morto in un incidente sul lavoro nella Terra del Fuoco, nella regione di Magallanes.

I fatti risalgono al maggio 2019, giorno in cui lo studente 17enne venne assunto verbalmente per svolgere lavori di manodopera, carico e scarico animali e fornire assistenza nei lavori di tosatura.

Vai alla nota successiva

Come è avvenuto l’incidente?

Essendo minorenne, lo studente chiese al padre il permesso di lavorare; Tuttavia, il suo capo gli ha detto di apporre le firme corrispondenti in seguito.

Era così 12 maggio, intorno alle 11:45 del mattinoil capo è andato a prendere il giovane a casa sua perché potesse andare al suo primo giorno di lavoro.

In quel momento l’imprenditore ha parlato con il padre dell’operaio, che era preoccupato perché suo figlio Non aveva precedenti esperienze lavorative o conoscenza delle funzioni che avrebbe svolto..

Il capo lo ha detto al padre “che mi sarei presa cura di lui e non mi sarei preoccupata”si legge nella denuncia, tuttavia, poiché era uscito di casa per recarsi al primo giorno di lavoro, il giovane non è riuscito a tornare a casa vivo.

Intorno alle 20:40 del 12 maggio 2019, il capo stava guidando un camion mentre spostava le pecore quando il diciassettenne scese dal veicolo per aprire un cancello. Quando il conducente ha iniziato ad avanzare, il pedone è stato schiacciato dal veicolo più grande, incidente che ne ha causato la morte.

Camion di riferimento (Shutterstock)

“A seguito dello schiacciamento, l’operaio è deceduto in campo aperto circa 40 minuti dopo l’incidente automobilistico”hanno indicato negli atti del tribunale.

Secondo la denuncia, “l’autista non si è accorto subito dell’accaduto” e poiché il giovane non è tornato al camion, ha chiesto al secondo operaio di andarlo a cercare. Si è accorto che il suo compagno “era disteso a terra e ferito”.

Così “il datore di lavoro, venuto a conoscenza del fatto, si è recato nel locale situato a circa 400 metri dal luogo in cui si trovavano, per richiedere assistenza”. Dopodichè, Ha parcheggiato il veicolo, ha scaricato gli animali e dopo 20 minuti “è tornato sul luogo dell’incidente per informarsi sulla situazione”..

“In quel momento, un altro testimone dell’incidente ha chiesto loro di portare il ferito con un furgone all’ospedale più vicino perché l’ambulanza non sarebbe arrivata in tempo dato l’isolamento del settore – hanno precisato – ma in risposta a tale richiesta l’imputato ha negato categoricamente, sostenendo che correva il rischio di essere imputato della sua morte se l’operaio fosse deceduto durante il trasporto”, hanno aggiunto.

Il capo deve pagare 100 milioni di dollari ai genitori del lavoratore deceduto

La sentenza del Tribunale del lavoro di Porvenir ha stabilito che la morte del lavoratore è avvenuta a causa di violazione grave dell’obbligo di diligenza al quale era tenuto il datore di lavoro.

Successivamente, con sentenza unanime, detta sentenza è stata confermata dalla Corte d’Appello di Punta Arenas, per cui è stata accolta la domanda di risarcimento dei danni.

Il tribunale ha condannato l’imprenditore dei trasporti a pagare l’importo totale di $ 100.000.000 per danni morali ai genitori di un giovane operaio morto nell’incidente sul lavoro registrato nel maggio 2019, nella Terra del Fuoco.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Attacco nella Valle: ordigno esplosivo lanciato contro la stazione di polizia di Potrerito, zona rurale di Jamundí
NEXT Classifica generale del Giro d’Italia, tappa 9; Daniel Martínez non ha sofferto e ha mantenuto la sua posizione