Ha tentato di scappare dall’esame dell’etilometro, si è schiantato e ha tentato di scappare

Ha tentato di scappare dall’esame dell’etilometro, si è schiantato e ha tentato di scappare
Ha tentato di scappare dall’esame dell’etilometro, si è schiantato e ha tentato di scappare

Un blocco del traffico è finito in uno scandalo dopo che un uomo è scappato, si è schiantato contro un furgone municipale (sul quale viaggiava il vicedirettore del traffico), ha litigato con gli ispettori e si è precipitato lungo l’Avenida 24 de Septiembre. Alla fine è stato fermato e portato in questura con l’accusa di aggressione e resistenza alle autorità.

L’intera vicenda è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza del comune di San Miguel de Tucumán, che domenica alle 5.20 hanno ripreso un’auto bianca che svoltava da Marco Avellaneda verso l’Avenida 24 de Septiembre, dove Tránsito aveva allestito un posto di controllo automobilistico.

Per ragioni sconosciute, l’autista 41enne ha evitato di fermarsi, nonostante i segnali degli ispettori, che avevano avvertito dei colleghi della situazione. Per questo motivo, con un camion grigio della Grande Muraglia, gli hanno bloccato la strada. Ma il Traffico ha appena fermato la sua marcia quando lo ha colpito, all’angolo tra Avenida 24 de Septiembre e Suipacha.

Dopo aver litigato e scambiato colpi dalla sua cabina all’interno del Traffico, l’autista è sceso, ha litigato con gli ispettori, ha lottato ancora ed è corso all’angolo tra 24 de Septiembre e Alem Avenue, dove, finalmente, è stato ridotto alle 6.02 del mattino. .

L’uomo, 41 anni, è stato portato al Primo Commissariato di Polizia, mentre i suoi tre compagni e un impiegato comunale sono stati trasferiti, come da protocollo, presso centri sanitari per verificare che non avessero riportato ferite gravi. L’uomo viaggiava con la moglie e il figlio ed era in evidente stato di ebbrezza.

È stato processato e accusato

L’unità della Procura penale della MPF ha accusato l’uomo che esercita come rivenditore di specialità da forno del reato di resistenza all’autorità in un vero e proprio concorso con lesioni lievi.

Il pubblico ministero María del Carmen Reuter e il procuratore aggiunto Julieta García hanno accusato l’aggressore del delitto avvenuto domenica mattina presto, in via 24 de Septiembre 1.200. Dopo aver denunciato l’accaduto, la Procura ha menzionato gli elementi di prova, tra cui l’esame clinico effettuato: “Mostrava segni di ubriachezza, alito alcolico (al momento dell’incidente) e aumento della sudorazione”.

La rappresentante della MPF ha chiesto la misura coercitiva meno intensa per un periodo di tre mesi (deve stabilire un indirizzo e presentarsi alla stazione di polizia III per firmare il registro di citazione ogni 15 giorni).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Inaugurata la Sezione Sicurezza Stradale “La Punta”.
NEXT Vacanze in Cile 2024: questi sono tutti i giorni liberi che avrà giugno (e quando sarà il prossimo ponte)