Con le prime piogge lungo il fiume Cauca, La Mojana allaga e mette in pericolo 250 abitanti

Con le prime piogge lungo il fiume Cauca, La Mojana allaga e mette in pericolo 250 abitanti
Con le prime piogge lungo il fiume Cauca, La Mojana allaga e mette in pericolo 250 abitanti

El dramma coinvolge ancora una volta gli abitanti della regione di La Mojana In Sucre, Córdoba, Bolívar e Nechí ad Antioquiacon lo straripamento del fiume Cauca nel settore Cara de Gato e le inondazioni iniziate nelle città dei quattro dipartimenti.

La voce disperata del leader sociale Arcesio Paredes si sente nella regione che grida alle comunità di salvare le loro vite, ai genitori di proteggere i loro figli, perchél fiume Cauca scende nelle città provocando un disastro.

(Nel contesto: più di 1.200 famiglie nel sud di Bolívar sono allagate dopo il crollo del “caregato”)

“Allerta, allerta a La Mojana, salvate la vostra vita, proteggete i bambini, i posti di lavoro a Cara de gato sono crollati, il fiume Cauca ha portato via le opere, siamo di fronte a un grande disastro”, è la voce disperata che si sente.

Totale Sono 11 i comuni con le loro zone rurali che stanno per finire sott’acqua in questa grande regione, con la distruzione delle opere che il Consorzio RCG aveva realizzato in questa zona di San Jacinto del Cauca, nel sud di Bolívar, ma con grandi interferenze in tutta La Mojana.

Le correnti sono in direzione di migliaia di ettari di coltivazioni di riso, circa 45mila piantatisecondo Pedro Nel Ramos Morelos, presidente dell’Asocomunal, con altre coltivazioni di cibo, animali e case.

(Nel contesto: ecco come sono le regioni della Colombia dopo l’emergenza pioggia: tragedie ambientali colpiscono il Paese)

“Tra poche ore tutte queste terre dove ci sono 250mila abitanti saranno nuovamente inondate, con migliaia di ettari di coltivazioni di riso che scompariranno, è il dramma senza fine della regione”, ha indicato.

Il contratto è di 129 miliardi di pesos,
Gli hanno dato 25 miliardi

Nel giro di poche ore tutte queste terre dove ci sono 250mila abitanti saranno nuovamente inondate, con migliaia di ettari di coltivazioni di riso che scompariranno, è il dramma senza fine nella regione

Questo leader del comune di Majagual (Sucre) è favorevole al fatto che l’Unità nazionale di gestione del rischio di catastrofi non fornisca un’altra risorsa alla popolazione Consorzio RCG incaricato di eseguire i lavori di chiusura del Cara de gato e della diga di protezione.

“Se questa azienda non si adeguasse, non dovrebbero essere sborsati più soldi. Il contratto ammonta a 129 miliardi di pesos, a loro sono stati dati 25 miliardi e rimangono 104 miliardi di pesos. Chiediamo alla società civile che questa risorsa venga utilizzata per risarcire tutti gli agricoltori che perderanno tutto”, ha affermato.

Posto di Comando Unificato -PMU-

Lo ha detto la governatrice di Sucre, Lucy García Montes lavora in coordinamento con i sindaci di La Mojana e i governatori della regioneal fine di offrire tutto il sostegno alle famiglie colpite.

“Ho dato istruzioni per mobilitare macchinari a La Mojana per intervenire nei punti critici e due escavatori sono stati messi a disposizione per rinforzare il Jarillón nel settore ‘Los Arrastres’, ‘Rabón’ e ‘La Tea’, nella giurisdizione di Guaranda , una tavola per sostenere il trasferimento delle attrezzature”, ha detto.

Il funzionario ha inoltre affermato che sostengono le comunità con l’équipe dipartimentale dell’Unità Rischio, chiedendo ancora una volta al presidente Petro il suo sostegno nell’emergenza.

La stessa richiesta di sostegno è stata avanzata dal governatore di Córdoba, Erasmo Zuleta Bechara, che ha esteso la sua preoccupazione all’erosione costiera nel suo dipartimento e alle inondazioni che il fiume Sinú potrebbe causare.

Più di 50 metri di pausa

La situazione in questo momento nella regione è delicata e la frattura in faccia al gatto raggiunge i 50 metri e continua ad espandersi. La cosa grave per le comunità è che non c’è alcuna soluzione in vista per controllare il flusso del fiume Cauca.

“Il fiume continua a crescere, continua a passare per quella ‘foce’ ed è questione di tempo prima che tutta la regione sia sommersa dall’acqua”, dice Oswaldo Díaz Pupo, che lavora come supervisore dei lavori a Cara de Cat .

Non una sola macchina è arrivata nella zona per lavorare nuovamente alla chiusura e nella regione sta piovendo.

Francisco Javier Barrios
Speciale per EL TIEMPO
Sincelejo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV CINQUEMILA LAVORATORI MINERALI DI TARAPACÁ VERREBBERO FERITI A CAUSA DELLA MOBILIZZAZIONE DEI CAMIONISTI – Vilas Radio
NEXT Sernac ha officiato McDonald’s per trattamento “vessante e offensivo” nei confronti della famiglia di una ragazza con ASD a Maipú