Quasi 70 genitori sono “Promotori della Sicurezza Scolastica” presso SLP – El Sol de San Luis

Quasi 70 genitori sono “Promotori della Sicurezza Scolastica” presso SLP – El Sol de San Luis
Quasi 70 genitori sono “Promotori della Sicurezza Scolastica” presso SLP – El Sol de San Luis

Elementi del Polizia stradale e della mobilità cominciarono a formarsi Comitati per la sicurezza stradale nei centri educativi della capitale Potosí, nell’ambito della riorganizzazione stradale dei suoi dintorni.

Secondo la società, nell’ambito di questi lavori di riorganizzazione stradale nei centri scolastici, discorsi informativi in cui la partecipazione di dirigenti, studenti e genitori è motivata al miglioramento dell’ambiente stradale e alla promozione di azioni di educazione alla sicurezza stradale.

Allo stesso modo, vengono organizzate squadre di supporto stradale e formati comitati per la sicurezza stradale per dare seguito alle azioni intraprese, come è già avvenuto in diverse scuole.

Quindi, con il supporto dello staff del programma Promotori della sicurezza scolastica (PSE), che attualmente conta un organico di circa 70 persone, genitori e insegnanti aiutano a ordinare il traffico negli orari di entrata e di uscita.

Allo stesso modo, gli elementi condividono informazioni su come segnalare correttamente la zona pedonaleed è supportato da dissuasori per delimitare i contenitori di ritiro e riconsegna degli scolari.

Contestualmente, come annunciato, è prevista la presenza dell’ Guardia Municipale durante l’ingresso e l’uscita da alcuni campus, dove è stato richiesto supporto di sicurezza.

D’altra parte, è stato annunciato che le azioni del Operazione “Spazzatrice”. eliminare gli ostacoli stradali, in particolare la sezione dei parcheggi senza autorizzazione.

Questa settimana, gli agenti della Polizia Stradale della capitale hanno visitato il quartieri di San Juan de Guadalupe e San Sebastiándove sono stati rimossi più di 40 oggetti e con questo sono stati recuperati spazi pubblici e parcheggi.

Tra gli oggetti rimossi ci sono quelli da griglie di legno, dissuasori, tubi e persino sacchi della spazzatura, secchi e perfino mobili dismessi.

Si ricorda che il sezionamento di tali spazi è un atto vietato, a meno che l’interessato non abbia qualche permesso in tal senso, per il quale deve informarsi sui costi e sui tempi in cui possono essere disponibili.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Unimagdalena ha intrattenuto i detenuti – HOY DIARIO DEL MAGDALENA
NEXT Risultato dell’ultima estrazione della lotteria Huila oggi 28 maggio 2024