Juan Soriano: Teoria del politico indesiderabile

Juan Soriano: Teoria del politico indesiderabile
Juan Soriano: Teoria del politico indesiderabile

Sono, lo ammetto, dedito alla lettura e cerco di trarne insegnamenti e miglioramenti intellettuali e, talvolta, grandi sorprese, e questo mi è successo di recente leggendo un saggio di un professore di filosofia dell’Università della California, Aaron James, intitolato ‘A Teoria, stronzi: una teoria di Donald Trump’, che in Spagna è stato tradotto come ‘Trump, saggio sull’imbecillità’, (anche se ‘stronzo’ ha un significato molto più peggiorativo di imbecillità e consente traduzioni come indesiderabili, spregevoli o ripugnanti) . Il saggio si concentra sull’analisi della personalità di Trump, che presenta gravi sintomi di essere degno di questa sfortunata qualifica.

Se mi permettete, contrariamente a quanto fanno solitamente i plagiatori, riprodurrò alla lettera alcune frasi dell’autore riguardo alle caratteristiche che presenta Donald Trump, senza dubbio meritevoli di quell’etichetta di imbecille o di ‘stronzo’:

La prima qualità è l’assoluta arroganza, che in lui è un tratto della personalità che gli impedisce di «trovare qualsiasi motivo che lo porti a chiedere perdono o anche solo ad ascoltare i rimproveri altrui: vive rafforzato nella convinzione che sia suo diritto e che, quindi, può fare orecchie da mercante.

In effetti, non è insolito che mostri indignazione quando il suo comportamento viene messo in discussione, poiché lo interpreta come un segno che non gli viene dato il rispetto che merita.

La seconda qualità è, proprio come fece l’immortale personaggio di Asterix, Tullius Detritus, “seminare discordia tra gli elettori per sdegnarli, motivarli e spremere ogni opportunità per aumentare il loro potere o i loro benefici. Pensa che tutti gli altri si comportino allo stesso modo, e questo fatto diventa la sua unica giustificazione… e le divisioni che ciò favorisce corrodono la società in generale inasprendo le amicizie, le riunioni di famiglia e le serate.

Complemento necessario è che sia un bugiardo consumato, un ciarlatano: qualcuno che parla senza alcun rispetto per la verità. «Se gli fai una domanda, mentirà senza batter ciglio; Se lo chiamano falso, si dichiarerà fedele alla verità fino in fondo.

«Egli è anche possessore di infiammato amor proprio; Vale a dire: la preoccupazione per l’immagine che gli altri possono avere di lui e, in particolare, il bisogno implacabile di essere visto come superiore. E infine predica dottrine che sa essere false a uomini che considera idioti.

Ebbene, una volta contemplate le qualità, se così si possono chiamare, che Trump possiede per essere considerato un autentico ‘stronzo’ o indesiderabile, mi sono venuti in mente i comportamenti e le azioni di un presidente di governo molto vicino e ho capito che le possiede tutte in misura superlativa, e che, alla luce di tutto ciò, è fratello nell’ideologia e nel comportamento di Trump, “quello ‘stronzo’ di cui mi parli”

È vero che la politica crea strani compagni di letto o compagni di carattere.

L’ultimo piccolo atto del nostro ‘stronzo’: che se me ne vado, che se non me ne vado, che non meriti uno come me (vero) lo rende degno dello ‘stronzo’ cum laude dell’anno.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un’importante strada cittadina diventerà a doppia corsia per lavori: il dettaglio
NEXT Mendoza cerca un accordo per rinviare l’aumento dell’elettricità a maggio