Ferramenta di San Juan: perché la chiave di lavoro pubblica?

Ferramenta di San Juan: perché la chiave di lavoro pubblica?
Ferramenta di San Juan: perché la chiave di lavoro pubblica?

La situazione nel Negozi di ferramenta Di San Giovanni È piuttosto complesso. Si registra già un forte calo delle vendite, di oltre il 30%, secondo le indicazioni Juan Janavel, presidente della Camera dell’hardware di San Juan. Ma non è tutto, d’altronde ci sono prezzi che si mantengono e tutto sembra tendere verso una normalizzazione dei prezzi dei ferramenta. Nel frattempo i commercianti di ferramenta devono far fronte, tra l’altro, ad aumenti dell’elettricità, delle tasse comunali, degli stipendi dei dipendenti, della manutenzione dei veicoli. Le vendite si mantengono solo grazie agli acquisti che le persone fanno per la manutenzione e non grazie alle vendite per la costruzione. Il freno ai lavori pubblici ha messo in scacco le grandi aziende del settore.

“Al momento siamo tra i 30% e un calo delle vendite del 40%., rispetto all’anno scorso. E questo ha a che fare con il fatto che l’anno scorso abbiamo avuto un forte aumento e quest’anno sembra un prezzo sincero, ci sono cose che stanno scendendo, soprattutto le importazioni a causa della questione del dollaro”, dice Janavel..

In questo contesto, spiega che ci sono società di distribuzione a Buenos Aires che hanno mantenuto i prezzi nei mesi di marzo e aprile. “Questa settimana o al massimo qualche piccolo ritocco ai listini, ma non parliamo di grandi aumenti come a novembre dello scorso anno, dove le cose aumentarono di circa il 20%. Ecco perché penso che apriremo i prezzi.“, analizza il negozio di ferramenta.

A questo proposito spiega che l’anno scorso, quando avvenne la svalutazione, i clienti andarono in un negozio di ferramenta e trovarono un prezzo, andarono in un altro e ne trovarono uno completamente diverso, e anche in altri. Egli ritiene che ora i prezzi tenderanno ad essere uguali in tutte le attività.

Il piccolo ferramenta regge, quello grande è complicato

Janavel spiega che la ragazza del negozio di ferramenta “Sarà sempre mantenuto perché sono aziende a conduzione familiare. Sono sempre al servizio del quartiere e della comunità. Arrivi a casa e se ti manca una lampadina, si rompe un rubinetto o devi cambiare un flessibile, ecc., e scendi dal ferramenta. Tutto ciò verrà venduto e continuerà a essere venduto. Ma a fgrande fienile o corralónche muove l’amperometro, ecco perché, e“Il grande uomo d’affari è piuttosto complicato.”

In questo senso lo ha riconosciuto I grandi speculano e aspettano che si attivi nei lavori pubblici e nei lavori privati ​​tradizionali.che genera maggiore movimento e maggiori entrate rispetto alle aziende più grandi.” Poiché ciò non sta accadendo, Janavel lo riconosce “si sta generando una complicazione nel più grande negozio di ferramenta”poiché devono farsi carico degli stipendi dei dipendenti e di tutti gli aumenti sopra menzionati, ma non hanno più lo stesso reddito che avevano molto tempo fa.

Negozi di ferramenta molto forniti

La svalutazione avvenuta lo scorso anno e la scala inflazionistica avvenuta nell’ultima parte del 2023 hanno preoccupato molto i negozi di ferramenta. E in questo senso, Janavel commenta che molti hanno fatto scorta pensando che il dollaro avrebbe continuato a salire e ora ciò non è avvenuto. Pertanto, ci sono molte aziende che sono piuttosto bloccate. “Nessun politico ha mai fatto quello che aveva detto durante la campagna elettorale, ecco perché nessuno gli ha creduto. E alla fine ha fatto quello che aveva detto. Ecco perché ora c’è molta opinione, poiché è stato acquistato per essere preparato.”

Prevedono un miglioramento

Le banche hanno iniziato ad abbassare il tasso di interesse sulle carte di credito e ci sono promozioni di diverse banche dove acquistando in quel giorno c’è molto sconto. Quando vediamo che le banche fanno così, significa che c’è fiducia e questo ci dà più possibilità di vendere e ci dà anche più fiducia per comprare. Allo stesso tempo, crediamo che possiamo anche abbassare i costi per potervi vendere a un prezzo inferiore almeno di una percentuale.”spiega il commerciante.

In questo senso aggiunge che: “nei prossimi mesi ci sarà un miglioramentotutto dipenderà dal governo nazionale che inizierà a farlo aprire un po’ le opere pubbliche e che anche il settore privato cominci a lavorare sulla lavoro tradizionale, C’è molto lavoro gratuito. E qui a San Juan, L’intero settore delle costruzioni dipende molto dallo Stato. Quando iniziano i lavori pubblici si genera tutto un movimento che fa bene ai negozi di ferramenta, soprattutto a quelli più grandi. Ora che tutto ciò è praticamente fermo, le vendite vengono effettuate solo per manutenzione.”

Per Janavel l’equazione è abbastanza semplice e spiega che finché i termini fissi continueranno ad essere più convenienti dell’affitto, non ci sarà alcuna costruzione. Ma quando le cose cambieranno, la ruota inizierà a girare.

Le buone notizie

Infine, l’uomo d’affari celebra che “luio la cosa importante è che, fino ad oggi (questo martedì), Non abbiamo avuto alcuna flessione negli affari., nessun negozio di ferramenta ha chiuso, si è sciolto o non è stato in grado di adattarsi. La maggior parte dei negozi di ferramenta sono aziende a conduzione familiare, molti di noi hanno già vissuto tutte le crisi e hanno saputo affrontare questi problemi. Ora la maggior parte delle aziende sta cercando di vendere molto anche online, poiché puoi avere una finestra di 25-30 metri per Internet con finestre a 360 gradi e tutti la vedono.”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV «L’Università deve muovere le idee»
NEXT Ibagué News: Chiusi più di 27 esercizi commerciali notturni