Marinelli ha fornito i dettagli del nuovo Codice dell’Acqua di Mendoza

Durante l’apertura delle sessioni ordinarie della Legislatura, uno degli annunci più importanti del governatore Alfredo Cornejo è stata la creazione di un Codice dell’acqua. Ciò che il Governo cercherà con questo e quali saranno i punti principali della legislazione sono stati alcuni dei temi spiegati dal Soprintendente Generale all’Irrigazione, Sergio Marinelliin dialogo con il programma”devi sapere“, condotto da Gabriel Conte, Evangelina Argello e Hernn Bitar, che va in onda dal lunedì al venerdì dalle 7:00 alle 22:00. Radio Jornada 91.9.

Il “governatore di acqua“Ha fatto riferimento alla necessità di organizzare le diverse legislazioni. “L’esigenza di codificare non viene da adesso, ma dall’inizio del XX secolo. “Ci sono stati più di 100 tentativi, ma mai un tentativo con la forza politica”, ha detto.

Marinelli spiega che il codice prevede una punizione per il sovrintendente che non aggiorna il piano idrico.

“Oggi nel mondo se non c’è pianificazione in materia acqua “È criminale”, ha detto. Marinelli-. Siamo sorpresi da una profonda siccità o da inondazioni e si generano impatti molto forti che hanno danni socioeconomici in molti casi irreparabili. La cosa migliore è pianificare.

Vedi: Andino al Post: “Il Codice dell’Acqua ci obbligherà ad avere un Piano Idrologico”

“Lui Codice dell’acqua Ciò che fa è incorporare i principi dell’acqua presenti nella Costituzione. Non si può toccare un immobile che gode di un diritto di irrigazione, definitivo o contingentato. Nessuna legge, qualunque sia il suo codice, cambierà la situazione, ci sono persone che temono che i loro diritti vengano tolti e ceduti a qualcun altro, questo non può accadere, è un principio costituzionale,” ha spiegato il capo della Irrigazione.

Un altro punto che il Codice dell’acqua È obbligo per la figura del soprintendente aggiornare la pianificazione. “Ci costringe a pensare a un piano. Ogni sovrintendente lo farà a tempo debito man mano che le conoscenze atmosferiche e idrologiche miglioreranno o appariranno più tecnologie che ci permetteranno di essere più precisi in tutto ciò che facciamo. Ci deve essere una direzione e questa è una direzione che vogliamo lasciare, è prevista addirittura una punizione per il questore che non progetta o aggiorna il piano, con la possibilità di essere licenziato se non lo fa”, ha spiegato Marinelli.

Il progetto è in fase di valutazione da parte di specialisti. Marinelli Ha detto che tra due settimane sarà pronta la prima bozza, che metteranno a disposizione su una piattaforma affinché “ogni cittadino possa leggerla, esprimere la propria opinione, criticare e dare contributi”. Quindi, essere inviato alla Legislatura.

Leggi: Un idraulico di Mendoza ha rivelato quanto addebita a Miami ed è diventato virale

Il responsabile dell’Irrigazione ha cercato di dissipare i dubbi degli ambientalisti riguardo alla compagnia mineraria. “Non c’è un solo paragrafo che vi dia alcun diritto o preminenza oltre a quello che avete oggi con la legislazione attuale”, ha assicurato. “Non c’è nulla che dia alla compagnia mineraria un vantaggio rispetto a quella che esiste oggi. Si è deciso di fondare un distretto minerario a sud di Malarge, in un bacino del fiume Grande, dove noi Mendoza non utilizziamo una goccia d’acqua. “

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È stato approvato il piano di sviluppo di Bello, Antioquia
NEXT Un rientro “intrappolato” nella casa più famosa del Paese