il problema durerà a lungo; Gustavo Pietro

il problema durerà a lungo; Gustavo Pietro
il problema durerà a lungo; Gustavo Pietro

Gustavo Pietro ratificato questo mercoledì in Santa Marta che questa città compirà 500 anni nel 2025 senza avere accesso all’acqua potabile in più della metà dei suoi quartieri.

(Inoltre: la Baviera ha più di 100 posti vacanti nello stabilimento che sta costruendo a Palmar de Varela, Atlántico)

Il leader nazionale è stato sincero con i cittadini informandoli che attualmente non esiste un’alternativa chiara per risolvere questo problema cronico di cui storicamente soffrono gli abitanti della seconda città. più antico d’.

Per quanto riguarda tutte le proposte sul tavolo, Petro, senza ulteriori argomenti, ha affermato che la soluzione potrebbe essere un mix di diversi progetti, tra cui un impianto di desalinizzazione, il fiume Magdalena e i fiumi del Sierra Nevada.

“Anche triplicare il bilancio idrico di Santa Marta, risolvere questo problema in Colombia richiederebbe un secolo”.

In ogni caso, ha riconosciuto che Santa Marta, come l’intero Paese, necessita di un’attenzione particolare al problema dell’acqua potabile, e ha accennato alla possibilità di impegnare periodi futuri per destinare risorse ad una grande soluzione strutturale.

“Anche triplicando il bilancio idrico di Santa Marta, per risolvere questo problema in Colombia ci vorrebbe un secolo (…) Ecco perché ci siamo ritrovati in un problema che sta cambiando la matrice della validità futura nei prossimi 30 anni, che è tutti dedicati alle autostrade 4G e che vogliamo in questi 30 anni avere i 100 miliardi di pesos che costa la soluzione per l’acqua potabile e la sanità ambientale per tutta la Colombia. Prima della strada, l’acqua”, ha detto il presidente.

A Santa Marta persiste il problema dell’acqua.

Foto:Ufficio del Sindaco di Santa Marta

Allo stesso modo, senza dare tempi né definire l’entità delle risorse, ha dato direttiva al ministro dell’Edilizia, Catalina Velasco Campuzano, di lavorare alla formulazione di un progetto irreversibile e progressivo affinché Santa Marta non in un anno, ma in un mezzo termine comincia a vedere risolto il suo deficit nell’acquedotto precario di cui dispone.

Petro dice che le divergenze politiche hanno impedito di dare l’acqua a Santa Marta
Il presidente ha chiesto unità attorno alla soluzione di questo problema, assicurando che gli interessi politici e le differenze abbiano impedito ulteriori progressi. Nel frattempo, ha assicurato che le aziende private, attraverso il settore delle autocisterne, sono le più avvantaggiate da questa crisi.

Ha poi ceduto la parola al Ministro dell’Edilizia, Velasco, che ha accettato anche lui, pur avendone 22 mesi studiando il progetto più fattibile per la capitale della Magdalena, Non è stato fatto molto, nemmeno rispetto a Quibdó, che soffre dello stesso problema e sebbene abbia iniziato a lavorare su una soluzione solo a gennaio, ha già un piano strutturato.

(Leggi: Le navi più grandi potranno entrare nel porto di Barranquilla: migliorata la profondità del canale di accesso)

“È la città in cui abbiamo investito più energie e sono venuto oggi pensando che mi sento frustrato perché sono già 22 mesi che giriamo sugli scenari tecnici, sugli scenari finanziari, sulle diverse alternative, e ho fatto non vedo una strada”, ha indicato il funzionario nazionale.

Per quanto riguarda le ragioni per cui non si va avanti, il ministro dell’Edilizia ha detto che ciò è dovuto proprio al dibattito democratico in città, che ha definito “vivace”.

Tuttavia è d’accordo con il presidente nel senso che è necessario unire Santa Marta attorno all’acqua potabile, che è la più grande necessità di case.

Il governatore ha criticato il sindaco per aver accantonato il progetto idrico in corso

Ciò che è stato detto dal presidente e dal ministro riguardo alle divergenze politiche esistenti in città riguardo al problema dell’acqua è stato evidente in questo evento, dove il governatore di Magdalena, Rafael Martínezha approfittato del suo intervento per criticare il modo in cui Carlos Pinedo è diventato sindaco di Santa Marta e mettere in discussione le sue proposte sull’acqua che erano diverse da quelle avanzate dal suo predecessore, il sindaco Virna Johnson.

Nello stesso momento in cui si svolgeva l’incontro tra il presidente, i leader e la comunità, sulla 30ª Strada, una delle vie principali di Santa Marta, un gruppo di residenti ha bloccato la strada chiedendo che venisse fornito loro l’acqua.

Nulla è stato consolidato da questa visita del presidente Gustavo Petro alla città, tuttavia, la comunità sostiene che, come annunciato, almeno il lavoro congiunto tra la nazione e il governo locale inizierà a porre fine a una malattia che sembra non avere fine.

Di Roger Urieles
Per EL TIEMPO Santa Marta
In X: @rogeruv

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Salvano una donna e tre ragazze vittime di violenza domestica a Ibagué
NEXT Copa América 2024: questa la lista preliminare della Nazionale colombiana | Internazionale