Considerano l’idea di organizzare una Fiera Nazionale dell’Occupazione a Las Tunas

Considerano l’idea di organizzare una Fiera Nazionale dell’Occupazione a Las Tunas
Considerano l’idea di organizzare una Fiera Nazionale dell’Occupazione a Las Tunas

Las Tunas.- Jorge Luis Perdomo Di-Lella, vice primo ministro della Repubblica di Cuba; e Marta Elena Feito Cabrera, Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, hanno elogiato l’edizione Las Tunas della Seconda Fiera Nazionale del Lavoro, che si è svolta nell’emblematico e centrale Parque Maceo, nella capitale, alla quale hanno partecipato circa 40 enti e organizzazioni e un gran numero di pubblico.

Entrambi i leader hanno presieduto una visita di lavoro del governo nella provincia e hanno visitato le aree autorizzate, dove hanno parlato con datori di lavoro e persone in cerca di informazioni sulle offerte e sulle loro opportunità, e hanno elogiato la struttura dell’incontro e la massiccia partecipazione dei datori di lavoro e della popolazione ad un appuntamento che guarda allo sviluppo economico e sociale del territorio e del Paese.
Perdomo Di-Lella ha elogiato: “L’esperienza che abbiamo visto nel capoluogo è positiva. Osserviamo che c’è un gruppo di importanti aziende statali nei settori dell’Agricoltura, dello Zucchero, dei settori produttivi e dei servizi come il Turismo che offrono posti e corsi di formazione a persone che oggi sono disimpegnate dallo studio che richiede formazione”.
Da parte sua, Marta Elena Feito Cabrera, ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, ha affermato che queste fiere sono una buona opzione, anche se non l’unica, “perché si realizzano altre azioni con lo stesso scopo, ma le ha descritte come un modo , un meccanismo in più, per avvicinare le persone alle offerte di lavoro.
Feito Cabrera ha sottolineato che “in quasi un’ora – il tempo trascorso dall’incontro fino al suo arrivo – più di 30 persone avevano già trovato un’offerta, il che dimostra che si tratta di un’opportunità che deve essere promossa e utilizzata in modo appropriato”, ha rimarcato.
Nel frattempo, Yisel Sosa Valdivia, capo del Dipartimento per l’Occupazione della Direzione del Lavoro e della Previdenza Sociale, ha assicurato che l’impatto è stato positivo, poiché “abbiamo ottenuto buoni risultati, sia nel comune principale che negli altri sette, in cui ” Sono state trovate più di 150 persone disimpegnate”.
Anche se si prevede che quattro di questi eventi si terranno ogni trimestre ogni anno, “a Las Tunas si organizzano anche fino a due fiere al mese nei consigli popolari di ogni comune, tutte con ottimi risultati”, conferma Sosa Valdivia e assicura che hanno ha sempre avuto il sostegno diretto dei gruppi di prevenzione, le cui diagnosi caratterizzano i quartieri e le comunità e aiutano a progettare le azioni corrispondenti in questa materia così delicata per il presente e il futuro del territorio e della nazione.

#Cuba

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Pitalito si presenterà come prodotto di servizi turistici
NEXT Lo studio rivela che la maggior parte dei campi si è formata dopo il primo governo di Piñera