È previsto un Istituto per la promozione del limone

È previsto un Istituto per la promozione del limone
È previsto un Istituto per la promozione del limone

La giunta provinciale sta promuovendo un disegno di legge per la dichiarazione di interesse pubblico alla produzione sostenibile del limone e dei suoi derivati, iniziativa che prevede la creazione di un nuovo ente autonomo, l’Istituto per la Coltivazione e la Promozione del Limone (IFL). Il testo è stato inviato mercoledì al Parlamento dal governatore Osvaldo Jaldocon la firma del Ministro dell’Economia, Daniele Abad.

Sebbene la proposta non sia stata ancora discussa dalle commissioni competenti della Camera provinciale (Tesoro e Produzione), l’intenzione del blocco dirigente che la presiede Roque Tobias Alvarez è quello di portare avanti il ​​dibattito e l’approvazione in aula nella sessione di martedì prossimo. Con 26 articoli e 11 pagine, il progetto mira a “dare sostenibilità all’attività dei limoni e mantenere la sua posizione di leadership nei mercati internazionali”. “Negli ultimi anni, il settore dei limoni ha subito un costante calo del fatturato, che ha comportato perdite significative per il settore privato e per la Provincia, con il conseguente impatto negativo sulla riscossione delle imposte”, ha affermato il Parlamento. E ha osservato che, inoltre, “c’è stata una diminuzione significativa della superficie coltivata a limoni, ed è aumentato il numero degli ettari abbandonati”. “Questa situazione genera effetti dannosi per il settore, per la provincia e per l’intera regione, come la diminuzione dei posti di lavoro, il rischio di perdere la posizione di leadership che il nostro Paese ha nel contesto internazionale e il sostanziale calo dei ricavi in ​​valuta estera provincia”, ha affermato il presidente nella proposta.

A questi fattori si aggiunge “l’evoluzione negativa sperimentata nelle esportazioni di limoni come frutta fresca”, con la “conseguente perdita di leadership del settore dei limoni come fornitore in contrasto con i mercati dell’emisfero settentrionale”. “In questo modo, la partecipazione di Tucumán al volume internazionale è diminuita e continuerà a farlo se non si prenderanno le necessarie misure correttive”, hanno avvertito nel Parlamento Europeo. La proposta evidenzia i lavori svolti negli ultimi anni dall’Associazione Agrumi NOA (Acnoa) e dalla Stazione Agroindustriale Sperimentale Obispo Colombres (Eeaoc) per l’installazione di un impianto per ottenere acido citrico, zuccheri naturali e altri derivati. “Ciò ci consentirà di ampliare la gamma di prodotti da offrire”, ha affermato il governo. Tuttavia, le “prospettive critiche” che il settore degli agrumi si trova ad affrontare “stanno peggiorando per il prossimo raccolto”, a causa delle “eccessive stime di produzione esistenti per il 2024”. “(Pertanto, le condizioni sono) configurate per promuovere l’uso degli strumenti inerenti al potere di polizia in materia economica, stabilendo un sistema al quale i produttori di limoni e gli industriali di agrumi devono necessariamente sottomettersi”, hanno affermato Jaldo e Abad.

Hanno poi sottolineato che il progetto “stabilisce obiettivi che tendono a fornire sostenibilità all’attività dei limoni; incrementare la produzione di nuovi sottoprodotti; promuovere lo sviluppo di un mercato interno per l’acido citrico e i suoi derivati ​​e istituire un sistema di garanzie per il rispetto di tali mercati.”

Come funzionerà l’Istituto Promozione del Limone

Nella motivazione il PE si è soffermato anche sulla creazione dell’Istituto di promozione per la crescita e il rafforzamento del limone nella provincia.

L’IFL funzionerà come entità autonoma e farà capo al ramo esecutivo attraverso il Ministero dell’Economia e della Produzione. Sarà presieduto da un consiglio ad honorem, chiarisce il progetto, con otto membri e i rispettivi sostituti. Sarà presieduto dal responsabile del portafoglio Economia e Produzione e comprenderà rappresentanti delle industrie degli agrumi e dei produttori primari.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le dichiarazioni della madre di Sara Sofía aumentano il mistero su cosa possa essere successo alla ragazza
NEXT UCASAL rafforza i legami con la Cina per l’estrazione mineraria sostenibile a Salta