Brutale aggressione da parte di un finto veterinario a un cane: lo ha picchiato a morte, i vicini lo hanno denunciato e lui è stato denunciato

Brutale aggressione da parte di un finto veterinario a un cane: lo ha picchiato a morte, i vicini lo hanno denunciato e lui è stato denunciato
Brutale aggressione da parte di un finto veterinario a un cane: lo ha picchiato a morte, i vicini lo hanno denunciato e lui è stato denunciato

La situazione dell’aggressore potrebbe peggiorare nel momento in cui la Giustizia accerterà che non aveva un titolo di studio o un’iscrizione professionale. Le immagini del pestaggio sono scioccanti.

Il video che dimostra l’atto di maltrattamento sugli animali. (Video: X)

Nel mese di febbraio, la confusione ha invaso il provincia di Cordova quando cominciò a circolare un video in cui si vedeva un finto veterinario colpire con un bastone fino alla morte un cane randagio che è entrato in un paese. Tre mesi dopo, l’aggressore, identificato come Hermes Alejandro Moreyra -49 anni-, è stato accusato di maltrattamento di animali.

A rigor di termini, è a falso veterinario che ha adulterato il titolo professionale di suo fratello Ariel Moreiraattuale sindaco della città di Ucacha, a Cordoba.

Leggi anche: Video: un uomo ha sparato con un fucile a un cane dal balcone di casa perché “era passato nella spazzatura”

Nel video vedete il accusato di aver preso per una zampa il cane, presumibilmente randagio, e di averlo picchiato a morte con un bastone. Poi, con l’animale apparentemente morto, lo ha caricato sul suo veicolo aiutato da una delle guardie di sicurezza del paese.

Hermes Moreyra lo era assunto dall’amministrazione della comunità recintata di San Isidro per fermare l’ingresso di cani randagi che alcuni animali domestici erano stati morsicati, dopo le lamentele di alcuni locali.

In dialogo con la radio Mitra da Cordoba, Patricia Hamity, a paese vicinoha affermato che “il La gente era preoccupata perché i cani erano in branco. Poi, il direttore di quartiere assunto un veterinario Per catturarli in modo sano, ci ritroviamo nel passare del tempo questo fatto, con il fatto che quest’uomo non è un veterinario”.

L’aggressore ha portato il cane in macchina con una guardia di sicurezza. (Foto: cattura TN)

Come confermarono all’epoca fonti ufficiali, Moreyra in realtà gestiva una clinica veterinaria nella zona. Data questa situazione, dal Istituto Superiore di Medicina Veterinaria Hanno indicato che l’uomo non era tra i loro professionisti registrati.

“Ci teniamo a precisare che nessuno dei soggetti coinvolti nell’incidente è un medico veterinario”, hanno espresso sui social network dell’istituzione. E hanno aggiunto: “Vogliamo sottolinearlo uno di loro è stato precedentemente denunciato al tribunale da questo Collegio per aver esercitato abusivamente la medicina veterinaria. Questa denuncia è stata presentata il 22 dicembre 2023.”

Leggi anche: Lei è Coco, la scimmia salvata due anni fa dall’interno di un armadio in una villa a Belgrano R

Anche se all’inizio Le autorità hanno minimizzato la denuncia di maltrattamenti da parte dei vicini, infine degli abitanti del paese hanno preso il video dalla scena che ritrae il pestaggio ed è andato direttamente ai Tribunali.

Con tutte queste informazioni e dopo le proteste degli utenti, la Giustizia ha accusato maltrattamenti sugli animali al finto veterinario. Tuttavia, La situazione dell’aggressore potrebbe peggiorare nel momento in cui la Corte di Giustizia di Córdoba accerterà che non aveva titolo. né iscrizione professionale, come riferito dal Collegio Medico Veterinario della Provincia. Se verrà ratificato, potrebbe essere imputato anche del reato di esercizio abusivo della professione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV INFERMIERISTICA EIR CÓRDOBA | Il “migliore” infermiere di Córdoba si chiama Luis Miguel Bermúdez
NEXT Anche l’ex funzionario di Quintero accusato di aver esercitato pressioni sui funzionari chiede indizi al governo Petro