a Gualeguaychú è a 4,10 metri e ci sono sfollati

a Gualeguaychú è a 4,10 metri e ci sono sfollati
a Gualeguaychú è a 4,10 metri e ci sono sfollati

Il fiume Uruguay continua a crescere e raggiunge Gualeguaychú dove oggi raggiunge i 4,10 metri. Dalla mezzanotte di domenica fino alle 7.30 di lunedì si è stabilizzato sul Costanera, però il porto di Boca è in evoluzione e il suo livello è aumentato di 12 centimetri.

Ciò è dovuto ai venti deboli dal settore Sud – che prevarranno sulla regione fino a mercoledì – con variazioni verso Sudovest. Ciò fungerà da tappo per il drenaggio di Gualeguaychú, quindi non si prevede che la situazione migliori a breve termine. La buona notizia è che nella regione non è prevista pioggia e ciò mitigherà l’innalzamento del fiume locale, indica. Rapporto 2820.

Secondo i dettagli della Commissione Tecnica Mista del Salto Grande, la discarica proseguirà ancora per diversi giorni a una velocità di circa 25.000 metri cubi al secondo e il bacino rimarrà con acque alte. Si stimano almeno altri 7 giorni con il fiume Uruguay in piena.

Gualeguaychú in aumento Il fiume Uruguay evacuato 1.jpg

Evacuati

Il numero delle persone evacuate e auto-evacuate a Gualeguaychú questa domenica è quasi raddoppiato, passando da 19 a 35 secondo i dati ufficiali forniti dalla Protezione Civile.

Le zone più colpite della città continuano ad essere il Parco Unzué, il Camino de la Costa, il Camino de la Península, la Costanera e le strade interne del quartiere Munilla sono state aggiunte con tagli all’acqua e al traffico.

Alla fine di domenica è avvenuta l’evacuazione di una famiglia di 4 membri dalla 1ª Strada del Camino de la Costa allo Squadrone dell’Esercito Argentino dove opera il centro di accoglienza.

In precedenza, intorno alle 19 di domenica, anche due adulti e cinque bambini, appartenenti a due gruppi familiari residenti nella 2ª Strada del Camino de la Costa, erano stati evacuati preventivamente dalla Protezione Civile e dai Vigili del Fuoco Volontari. Queste persone restano nelle case dei parenti.

Nel frattempo, un anziano è stato trasferito al centro di accoglienza e permanenza per gli sfollati, allestito nelle strutture dello Squadrone di esplorazione di cavalleria corazzata n. 2.

Grande salto

Secondo le informazioni comunicate dalla Commissione Tecnica Mista di Salto Grande “tra le ore 7 e le ore 13 di lunedì la portata evacuata varierà tra 23.500 e 24.500 m³/s. I livelli massimi nei porti di Concordia e Salto non supereranno rispettivamente i valori di 13,90 e 14,10 metri.

Con gli sfioratori aperti il ​​livello dell’invaso tenderà a 35,00 metri”.

Con queste stime, Salto Grande prevede che la Boca del Gualeguaychú salirà a 3,90 metri, cioè nel porto il fiume ristagnerà a circa 4 metri.

Sulla base di questo scenario, il picco dei contributi al bacino della diga di Salto Grande si è verificato domenica, e inizierebbe a diminuire da martedì a mercoledì.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV questa settimana ci saranno al massimo 10 °C al giorno
NEXT Inizia il processo penale contro l’ex presidente Álvaro Uribe in Colombia