Mistero a Entre Ríos: l’ucraino e il kazako sono morti per aver inalato monossido di carbonio

Mistero a Entre Ríos: l’ucraino e il kazako sono morti per aver inalato monossido di carbonio
Mistero a Entre Ríos: l’ucraino e il kazako sono morti per aver inalato monossido di carbonio

I documenti argentini di Nefodova e Spitsyn, trovati nel sito

IL autopsie sui corpi dell’uomo ucraino e della donna kazaka trovati morti in un aparthotel della zona di Federación, provincia di Entre Ríos, hanno accertato che entrambi erano morti a causa asfissia compatibile con monossido di carbonio, Lo hanno confermato fonti giudiziarie Infobae.

IL pubblico ministero del caso, María Josefina Penon Busaniche, ha ricevuto questa mattina un rapporto anticipato sugli studi effettuati sui corpi di Oleksandr Spitsyn, ucraino, e Anna Nefodova, kazaka, entrambi con documenti argentini. Entrambi erano stati trovati morti in un residence di Federación domenica a mezzogiorno dalla polizia di Entre Ríos, dopo una chiamata del personale dell’hotel. L’esame è stato effettuato presso l’obitorio giudiziario della città di Concordia, 64 chilometri a sud del luogo dell’incidente. Secondo la fonte del caso, Nefodova è stata trovata morta nella cucina dell’appartamento che hanno affittato; Il corpo di Spitsyn, tuttavia, è stato trovato nella camera da letto.

IL L’ipotesi dell’asfissia da monossido di carbonio era stata inizialmente smentita dalla Poliziadato che CQuando gli agenti sono entrati nell’appartamento occupato dalla coppia, non hanno sentito l’odore caratteristico di una fuga di gas.

Spitsyn, 35 anni, e Nefodova, 46 anni, erano arrivati ​​al centro turistico pochi giorni fa. Si presume che fossero una coppia: nei documenti aziendali, Sembra che entrambi coincidessero allo stesso indirizzo in Unidos Street a CABA. Secondo fonti giudiziarie, nessuno dei due è comparso in condanne di primo o secondo grado nelle giurisdizioni correzionali e federali di Buenos Aires, né in proposte davanti alla Camera civile.

La Polizia di Entre Ríos nell’aparthotel

La donna lavorava in un importante albergo nella zona di Recoleta, secondo i suoi registri pensionistici. Risultava inoltre impiegata in altre due società di servizi. Precedentemente era stato occupato da una società dedicata agli affitti temporanei. Nel 2019, ha ricevuto un’indennità di disoccupazione dall’ANSES. Il suo ultimo indirizzo dichiarato all’AFIP è in via Quirno, nel quartiere di Flores.

L’uomo, invece, non aveva nessun lavoro vuoto registrato in Argentina.

Oleksandr Spitsyn aveva in suo possesso un DNI argentino rilasciato a cittadini stranieri. Il documento gli è stato rilasciato l’8 gennaio 2015. Al momento della sua morte aveva 35 anni.

Anna Nefodova, invece, aveva un documento argentino naturalizzato. Il suo DNI argentino è stato rilasciato il 10 luglio 2012. Aveva 46 anni.

Terrazze della Costiera, l’aparthotel dove furono trovati morti entrambi, è un complesso di appartamenti situato sulla riva del lago che formava la diga del Salto Grande. Tu sei?Situato di fronte al complesso termale e al parco acquatico che da molti anni ha una Federazione.

Il magistrato intervenuto nel caso è il dottor Sergio Rondoni Caffa, giudice di garanzia della città di Federación, che era stato pubblico ministero nel processo in cui Nahir Galarza è stata condannata all’ergastolo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sono venuti da La Quiaca per chiedere il loro vivaio ma nessuno li ascolta.
NEXT Il rapporto rivela che Salta è la migliore provincia argentina per investire nel settore minerario