Quasi 600 persone evacuate a Concordia a causa dello straripamento del fiume Uruguay

Quasi 600 persone evacuate a Concordia a causa dello straripamento del fiume Uruguay
Quasi 600 persone evacuate a Concordia a causa dello straripamento del fiume Uruguay

Nelle ultime ore, vaste zone della città di Entre Ríos Concordia era lasciato sott’acqua. Le inondazioni dovute a piena del fiume Uruguay Hanno costretto almeno 167 famiglie a evacuare –568 personetra maggiori e minori – e si prevedeva che le acque salissero ancora di più.

Le famiglie sono state evacuate in rifugi, case private e persino nei vagoni ferroviari, predisposti dalla Ferrovia Generale Belgrano e da Belgrano Cargas per assistere le vittime nell’emergenza. C’è anche gran numero di auto-evacuati.

Il dramma scuote la città a meno di cinque mesi dall’ultima alluvione. Colpisce soprattutto la zona prossima al centro storico e al cosiddetto Barrio Puerto, oltre che nel Barrio Nebel, a causa dello straripamento dei torrenti che sfociano in Uruguay.

Le cause dell’alluvione

“Ci sono persone che credono che ciò che sta accadendo a Porto Alegre ci stia toccando. No, questa inondazione non ha alcun legame con il bacino del fiume Uruguay”, ha chiarito il giornalista Horacio Osorio di Concordia, del quotidiano Río Uruguay, in dialogo con Radio 770.

E ha spiegato: “Nonostante sia nata in Brasile, ha un circuito diverso. lCiò che ci colpisce è una serie di precipitazioni che si sono registrate nel centro del Brasile e nella provincia di Misiones, che si incanalava attraverso il fiume Uruguay. Il picco dell’alluvione ha già coperto tutta Misiones e Corrientes e ora si trova nella regione del Salto Grande, a nord-est di Entre Ríos, dove si trova Concordia”.

Si prevedeva che, a causa della piena, il fiume avrebbe raggiunto i 12,8 metri. Ma la situazione era ancora più grave: ha superato i 13,5 metri. A livello locale hanno condiviso una cartolina per illustrare la gravità della situazione: il campo del Club Libertad, a Mitre Park, aveva più di un metro d’acqua.

“È molto difficile”: Concordia sott’acqua

Il sindaco di Concordia, Francisco Azcué, ha dichiarato lunedì alla stampa che la situazione “è molto difficile”, ma ha assicurato di avere “la capacità tecnica e le risorse umane” per far fronte alla grave inondazione.

“Ci sono una serie di variabili che influenzano il flusso delle acque che da nord arrivano fino a qui. Abbiamo la diga del Salto Grande a pochi chilometri di distanza, e contiene acqua fino a un certo limite. Ma a un certo punto non riesce più a contenere l’acqua e deve effettuare manovre affinché l’apertura delle chiuse e il flusso d’acqua in uscita dalla diga abbiano il minor impatto possibile. Ma quando il flusso è di questa portata, influisce indirettamente sulla nostra città, ci dà un certo margine di prevedibilità e lavoriamo in modo diverso”, ha detto a Radio Mitre.

Ha aggiunto che – secondo le previsioni degli ingegneri della diga – il fiume potrebbe raggiungere i 13,7 metri, fino a questo martedì. “Ovviamente avremo più sfollatima trasmettiamo tranquillità alla popolazione su cui stiamo lavorando”, ha affermato.

Senza soldi

“Stiamo raggiungendo quello che gli specialisti definiscono il picco dell’alluvione” e sebbene non sia il più grave, “genera un dramma sociale molto importante”, ha detto a Radio Costa Paraná da Concordia la giornalista Laura Terenzano. La “buona notizia”, ​​ha detto, è che “sembra che questa sia la vetta e che non avanzerebbe oltre i 14 metri”.

Terenzano ha riferito che la settimana scorsa si trovava in quella città la ministra dello Sviluppo Sociale di Entre Ríos, Verónica Berisso: “In una delle conferenze stampa che ha tenuto, ha detto “Dobbiamo affrontare questa alluvione senza soldi””, citando l’espressione tante volte ripetuta dal presidente Javier Milei. Per ora l’assistenza è comunale e provinciale. Lunedì pomeriggio era previsto un sopralluogo della zona da parte del governatore Rogelio Frigerio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Alcol alla guida: cosa si intende per “semplice ubriachezza”?
NEXT un conducente ubriaco ha investito e ucciso un agente di polizia e un agente del traffico