Axel Kicillof ha confermato che non andrà e ci sono già 5 governatori che si sono ritirati

Axel Kicillof ha confermato che non andrà e ci sono già 5 governatori che si sono ritirati
Axel Kicillof ha confermato che non andrà e ci sono già 5 governatori che si sono ritirati

Il governatore di Buenos Aires, Axel Kicillof, ha confermato lunedì che non sarà presente alla firma del Patto di maggio convocata dal presidente Javier MileSarò a Cordoba tra due settimane e sono già cinque i responsabili provinciali che hanno anticipato che non prenderanno parte all’iniziativa.

Così, finora, cinque dirigenti provinciali, tutti del peronismo, hanno confermato che non prenderanno parte alla partita: Kicillof, Ricardo Quintela (La Rioja), Sergio Ziliotto (La Pampa), Gildo Insfran (Formosa) e Gustavo Melella (Terra di fuoco).

Kicillof lo ha detto lunedì, durante un evento al Teatro Argentino di La Plata insieme ai sindaci Il governo nazionale “non adempie” ai suoi obblighi nei confronti della provincia che amministra e ha sottolineato che “sarebbe intervenuto se si fosse degnata di dare quanto dovuto”.

“La recessione, il calo delle entrate fiscali e il prelievo illegale di fondi da parte del governo nazionale colpiscono la Provincia e i comuni. Oggi dimostriamo che il governo provinciale non diserta, rispetta il federalismo e riconosce l’importanza dei sindaci” ha sostenuto il Governatore kirchnerista.

Kicillof ha sottolineato l’importanza di questi fondi in “un momento in cui il governo nazionale non riesce a rispettare tutte le province argentine; dove ha calpestato il federalismo in questioni fiscali, economiche, operative e costituzionali”.

Patto di maggio: altri governatori, in dubbio

Il giorno prima, un altro governatore peronista, il Riojan, aveva fatto lo stesso. Ricardo Quintelache ha sostenuto: “Non andrò al Patto di maggio. Prima di un patto c’è un dialogo preliminare e questa è un’imposizione. Molti governatori non si sottometteranno a questo”.

Oltre al rifiuto di questi cinque governatori di presenziare alla firma del patto a Córdoba, ci sono dubbi su ciò che un altro gruppo di governatori, composto da Gerardo Zamora (Santiago del Estero) e i Patagonici Claudio Vidal (Santa Cruz), Rolando Figueroa (Neuquén) e Alberto Weretilneck (Río Negro), tutti con un rapporto altalenante con Milei.

Intanto è scontato che sabato 25 questo mese saranno presenti alla firma del patto anche gli altri governatori, tra cui Martin Llaryora (Cordova), Massimiliano Pullaro (Santa Fe), Alfredo Cornejo (Mendoza), Osvaldo Jaldo (Tucuman), Gustavo Saenz (Salto), Carlo Sadir (Jujuy), Leandro Zdero (Chaco), Rogelio Frigerio (Tra i fiumi), Gustavo Valdes (Correnti), Raúl Jalil (Catamarca), Claudio Poggi (Saint Louis), Marcelo Orrego (San Juan) e il capo del governo di Buenos AiresJorge Macrì.

Dodici giorni prima della data prevista per la firma del Patto di maggio, Il governo nazionale è in piena trattativa per la mezza sanzione al Senato della Legge sulle Basied è stato disponibile ad ampliare l’agenda dei dieci punti contemplati nell’accordo con i governatori.


#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV quando è e come acquistare i biglietti — Radio Concerto Chile
NEXT Il 25° Incontro dei Comuni Turistici si terrà a Córdoba