“Non dire niente perché il lupo è molto cattivo”: il caso aberrante della maestra condannata per aver abusato di 8 ragazzi a Corrientes

“Non dire niente perché il lupo è molto cattivo”: il caso aberrante della maestra condannata per aver abusato di 8 ragazzi a Corrientes
“Non dire niente perché il lupo è molto cattivo”: il caso aberrante della maestra condannata per aver abusato di 8 ragazzi a Corrientes

L’insegnante condannato per aver abusato di 8 ragazzi

Il Tribunale di Santo Tomé, provincia di Corrientes, composto dai giudici Rodrigo López Lecube, Alejandra Petruchi e Javier Ramos, ha condannato Gustavo Enrico Escobar (46) A 12 anni di carcere dopo averlo ritenuto colpevole di un crimine terrificante: abusare di almeno otto ragazzi di prima e seconda elementare di una scuola della città di Gobernador Virasoroin cui ha lavorato come insegnante di Educazione Fisica, otto atti di semplice abuso sessuale, senza accesso carnale, aggravati dallo status di educatrice della vittima.

Secondo la sentenza di elevazione al processo orale alla quale ha acconsentito Infobaeche reca la firma del Giudice di garanzia Silvia Erika Benitez, sono stati undici i casi denunciati e poi indagati dalla Procura di Corrientes. L’avvocato querelante Eduardo Etchegaray Centeno – che rappresentava tre delle vittime e ha chiesto la condanna dell’insegnante a 40 anni di carcere, così come ha fatto il pubblico ministero Julio Cazarre – ha chiarito in dialogo con questo medium che otto sono state provate nel dibattito, anche se nella sentenza i giudici non hanno respinto gli altri tre.

Escobar, arrivato al processo orale con gli arresti domiciliari dal 2022, È stato condannato per il reato di semplice abuso aggravato dal suo status di educatore.. D’ora in poi dovrà scontare la pena in un carcere comune. L’atto giudiziario a cui ha avuto accesso Infobae descrive in dettaglio il modo aberrante con cui l’insegnante ha approfittato della fiducia dei ragazzi per palpeggiarli.

L’investigazione iniziato a metà del 2022, quando una bambina di seconda elementare riferì a sua madre di essere stata toccata in modo inappropriato dall’insegnante, il che rivelò presto un modello di comportamento offensivo da parte di Escobar nei confronti dei suoi studenti, in una scuola nella città di Gobernador Virasoro. La donna ha commentato l’accaduto gruppo WhatsApp dei genitori e lì cominciarono ad apparire gli altri casi.

I racconti delle vittime, ottenuti attraverso le dichiarazioni in Macchina fotografica Gesellhanno dettagliato come Escobar Ho approfittato delle lezioni di educazione fisica commettere abusi, spesso mascherandoli da “giochi”, un trucco comune tra gli insegnanti violenti.

Uno dei racconti dà conto del potere che esercitava il maestro. Ha chiesto a uno dei ragazzi, di cinque anni, di che colore fosse la sua biancheria intima. Il minore gli rispose. Secondo la storia, Escobar ha continuato ad abusare di lui sotto minaccia “che non dica niente perché il lupo è molto cattivo‘”, si legge nel documento.

Nel corso di un altro degli episodi, avvenuti all’inizio dell’anno scolastico 2022, nel cortile interno dell’istituto scolastico L’insegnante ha fatto suonare ai bambini “il lupo” e “musica colorata”. Quando uno dei bambini, anche lui di 5 anni, “trovò i colori”, Escobar procedette con un altro attacco.

Ha palpato una ragazzina, nell’ambito dello stesso “gioco del lupo”, in cortile, alla presenza di altri minorenni. “Una delle particolarità di questo caso è che non solo le storie e i resoconti psicologici hanno confermato quanto accaduto.. Qui c’erano testimoni oculari: gli stessi ragazzi, che hanno raccontato come Escobar ha abusato dei suoi compagni di classe”, ha detto l’avvocato querelante.

Ad un’altra ragazza, Escobar ha minacciato di colpirla con una cintura se non avesse partecipato a uno dei giochi. “La ragazza inizia a piangere e in quel momento tocca la vagina della minorenne con la mano sopra i vestiti. La ragazza ha espresso a sua madre la paura che provava per il professor Escobar e il suo desiderio di non frequentare le lezioni di educazione fisica”, si legge nel documento. Un’altra, rappresentata da Etchegaray, ha detto a sua madre che “l’insegnante chiamato Gustavo” aveva toccato “la parte più importante del suo corpo”.”.

Al momento della lettura della sentenza, Escobar ha avuto un collasso e ha dovuto ricevere cure mediche durante un quarto di intervallo. Ha poi saputo che i giudici lo avevano condannato a 12 anni di carcere.

All’ultima udienza, l’imputato Ha ribadito la sua innocenza davanti ai giudici e ha detto che non riusciva a spiegare perché così tanti ragazzi lo avevano accusato di palpeggiarlo durante le lezioni di educazione fisica che insegnava alla scuola dell’infanzia, prima e seconda elementare. “Undici ragazzi non mentono”, rispose l’avvocato.

Molti compagni di Escobar -ha detto l’avvocato- Hanno cercato di minimizzare ciò che ha fatto. Molti hanno affermato di non credere che l’abuso sia avvenuto perché non hanno mai osservato nulla di strano. “C’erano 11 bambini contro un barbaro e la verità è venuta alla luce”, ha aggiunto.

In tal senso, L’avvocato ha messo in dubbio che le autorità educative sia della scuola che della provincia non abbiano trattenuto i ragazzi.

I giudici, invece, non gli hanno creduto e hanno condannato Escobar, sposato con due figli, il quale – se non esiste alcun tipo di ricorso ad un grado superiore – Tra 10 anni sarà libero.

Per quanto riguarda i tre casi per i quali non è stato condannato “La Corte ha affermato che questi tre casi non si sono verificati. Hanno spiegato che per motivi tecnici non sono stati presi in considerazione. e non sono stati considerati provati”, ha spiegato l’avvocato.

Ad esempio, in uno il bambino soffriva di ansia e non si è avvicinato alla telecamera Gesell, quindi la testimonianza non era disponibile. In un altro la dichiarazione è stata resa in Aula ma a causa di un guasto la registrazione dell’intervista è stata silenziata e il minore non ha voluto rientrare. Questo è La sua testimonianza non può essere riprodotta. Nella terza il ragazzo ha raccontato l’accaduto con una certa ambiguità e per questo i magistrati non lo hanno ritenuto provato.

“Gli altri otto sono stati confermati. I bambini erano chiari ed energici,” ha concluso l’avvocato ricorrente.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli Heliconios, mandati in prigione per rapimenti ad Antioquia
NEXT Lo studio rivela che la maggior parte dei campi si è formata dopo il primo governo di Piñera