Antioquia è il dipartimento con il maggior numero di vittime di fulmini in Colombia

Antioquia è il dipartimento con il maggior numero di vittime di fulmini in Colombia
Antioquia è il dipartimento con il maggior numero di vittime di fulmini in Colombia
Clicca qui per ascoltare la notizia.

Il fenomeno El Niño ha portato con sé lo spettro della siccità e del razionamento energetico, ma l’arrivo dell’inverno e delle piogge delle ultime settimane si è riacceso, come in una già visto, allarmi per allagamenti, frane e temporalicon il quale vale la pena prendere precauzioni.

Scoprire: Gli acquazzoni hanno già lasciato migliaia di vittime nello stato di emergenza di Urabá e Urrao

Un paio di settimane fa, nel diluvio tra la notte del primo maggio e l’alba del 2 maggio, nell’area metropolitana sono caduti 732 fulmini. Martedì scorso, tra le tre e le quattro del pomeriggio, nella Valle dell’Aburrá sono cadute 83 scosse elettriche, una media di 1,3 al minuto. Di questi, Il 45% è caduto a Medellín, il 18% a Bello, mentre il restante 37% è caduto nei comuni del sud della valle dell’Aburrá come Itagüí, Envigado, Caldas, Sabaneta e La Estrella.

Poi, tra la fine del pomeriggio di martedì 14 e la mattina di mercoledì 15, una pioggia che è continuata per 14 ore di seguito in diverse parti della Valle dell’Aburrá ha provocato 65 scosse elettriche.

Sebbene nel resto del dipartimento non si conteggino le scosse elettriche come fa Siata nell’Area Metropolitana, Ci sono ragioni per pensare che la situazione non solo non sia diversa, ma potrebbe addirittura essere peggiore. Carlos Ríos Puerta, direttore del dipartimento amministrativo della gestione del rischio di catastrofi ad Antioquia, Dagran, ha riferito martedì che nel dipartimento Sono nove i comuni, soprattutto delle sottoregioni di Urabá e dell’Ovest, che hanno dichiarato una calamità pubblicache sono stati presentati 84 eventi legati alla stagione invernale e che 85 comuni su 125 (68%) hanno subito qualche impatto. Sono almeno 6.600 le persone che necessitano di aiuto.

Nonostante queste cifre complesse, Da Dagran assicurano che non si sono ancora verificati decessi dovuti a questa stagione invernale. C’è solo un caso di morte nel comune di Carepa su cui si sta indagando. Allo stesso modo, l’ente assicura di avere ancora la capacità di rispondere alle emergenze che potrebbero verificarsi a breve termine e invita le comunità a prendere precauzioni e segnalare qualsiasi impatto o anomalia nell’ecosistema che potrebbe essere associata all’inverno per evitare tragedie.

Si legge: La zona rurale di Chigorodó, nell’Urabá, è immersa nell’acqua fino al collo; Le famiglie colpite sono 247

Sebbene gli enti di gestione del rischio possano ancora rispondere a eventi come frane o straripamento di fiumi o torrenti, difficilmente possono fare nulla per prevenire o combattere gli effetti dell’aumento dei fulmini che cadono in questi giorni nella Valle dell’Aburrá e in tutto il dipartimento.

Secondo uno studio dell’Università Nazionale, denominato Lightning Risk Assessment for Colombia pubblicato nel 2019, Antioquia è il dipartimento della Colombia dove è più probabile morire a causa di un fulmine. Questo studio ha consultato vari database danesi e ha stabilito che nei due decenni tra il 1997 e il 2017, nel paese sono stati registrati un totale di 1.313 decessi dovuti a fulmini, ciò significa che sono morte in media cinque persone al mese.

Di questi 1.313 decessi, 242, ovvero il 18,4%, sono avvenuti ad Antioquiauna media ben superiore al secondo dipartimento della classifica, ovvero Cauca, dove in 20 anni si sono verificati 150 morti per fulmini e Valle del Cauca, che chiude il podio con 85. Uno studio della NASA, pubblicato nel 2018, ha indicato che Cáceres, Bajo Cauca, Antioquia, è stato il comune dove sono caduti più fulmini in tutta la Colombia, con una media di oltre 6.600 download al mese.

Lo spiega la Siata La Valle Aburrá è una delle regioni del mondo con la maggiore attività elettrica per la sua posizione topografica e perché è un terreno montuoso, che facilita la risalita aerea meccanica.

Leggi anche: Come evitare un fulmine durante un temporale?

“L’attività elettrica è un fenomeno che può essere favorito da meccanismi di natura meccanica o termodinamica, che danno luogo ad un rapido innalzamento dell’aria umida, che chiamiamo convezione. Una convezione o un rapido aumento dell’aria genera una scarica elettrica e uno dei fattori più determinanti dell’attività convettiva è la radiazione solare incidente. Dato che i tropici sono la zona del pianeta che riceve la maggior quantità di radiazione solare durante l’anno, la Valle dell’Aburrá è “favorita” dalla convezione e quindi si generano più scariche elettriche grazie alla sua vicinanza all’Ecuador. (zona tropicale)”, spiegano dall’entità.

Infine, dallo studio dell’Università Nazionale è emerso che gli anni in cui si sono verificati il ​​maggior numero di decessi dovuti alla pioggia sono stati il ​​1999, 2001, 2003, 2004, 2005, 2006, 2008, 2009, 2012 e 2014, anni in cui o il fenomeno della Ragazza o Il ragazzo. Inoltre, Il 31% dei casi si è verificato nei mesi di marzo e maggio e il 34% tra settembre e novembre. Lo studio ha inoltre concluso che la possibilità di morire a causa di un fulmine in Colombia in una zona rurale è 10 volte maggiore che in una zona urbana e che Gli uomini hanno quattro volte più probabilità di essere uccisi da un fulmine rispetto alle donne.

Tra le raccomandazioni più comuni da tenere in considerazione in caso di temporali ci sono quella di evitare attività all’aperto, stare lontano dai parafulmini naturali come gli alberi, e avvicinarsi in aree aperte a zone chiuse o piccole valli. Inoltre, scollegare i dispositivi elettronici.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Con l’inflazione alle stelle, l’Argentina inizierà a stampare banconote da 10.000 pesos
NEXT Ad Aysén vive uno sport diverso: grande partecipazione al primo torneo di scacchi interscolastico