Il comunicatore sociale di Bucaramanga è morto in una miniera d’oro in California

Il comunicatore sociale di Bucaramanga è morto in una miniera d’oro in California
Il comunicatore sociale di Bucaramanga è morto in una miniera d’oro in California

Bucaramanga

Luis Fernando Pérez García è morto nell’emergenza avvenuta in a miniera d’oro informale situata nella parte alta del comune della California, Santander.

Aveva 25 anni e si era laureato in Comunicatore Sociale con specializzazione in Giornalismo presso l’Università Autonoma di Bucaramanga. (Unab) nel mese di aprile.

Secondo le informazioni fornite dalle autorità, oltre al colombiano Pérez García, Tra i deceduti ci sono anche Carlos Stiven Gil, 30 anni, e Cesar Jhon Luis Castillo, 17 anni. Le ultime due vittime erano cittadini venezuelani.

Girón prolunga la punta e la piastra metropolitana per altri 3 mesi

Apparentemente sono morti di inalazione di gas. Mentre a causa di feriti, 10 persone sono state trasferite all’ospedale universitario Santander di Bucaramanga.

L’emergenza sarebbe avvenuta a causa di un accumulo di gas all’interno della miniera d’oro, dove Apparentemente svolgevano lavori minerari.

Non è noto se la sua famiglia avesse titoli minerari, o perché il giornalista si trovava nella miniera. Ciò che si sa è che era originario della regione paramuna di Santurbán.

“Tra 15 giorni i creditori risponderanno”, ha dichiarato il direttore di Metrolínea parlando della possibile soluzione

Suo padre era consigliere nella provincia di Soto Norte. Pérez García ha svolto il suo tirocinio professionale nel progetto Soy Autónomo TV, llaboratorio formativo per gli studenti UNAB. È stato collegato come assistente presso il Centro di produzione audiovisiva per sei mesi nel 2022.

Patricia García, la madre del giovane, ha pubblicato sui social network: “Signore, hai preso parte alla mia vita. Ti amo e ti amerò per sempre, mio ​​piccolo gigante. Adesso sei l’angelo più bello. Mi mancherai per sempre. Riposa in pace”.

Allo stesso modo, attraverso il suo racconto X, il rettore dell’Unab, Juan Camilo Montoya, si è rammaricato della morte del comunicatore. Ha affermato “All’Unab siamo molto dispiaciuti per la morte di Luis Fernando e delle altre persone. “Un’altra tragedia generata dall’attività mineraria illegale”.

Un uomo ha ucciso il suo ex compagno all’interno di un negozio e poi si è sparato

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Due opere incompiute a San Andrés su cui tiene d’occhio l’Ufficio del Controllore
NEXT La FFMM confisca i macchinari illegali per lo sfruttamento dell’oro