A Rionegro (Antioquia) aprono uno stabilimento per la produzione di vaccini

A Rionegro (Antioquia) aprono uno stabilimento per la produzione di vaccini
A Rionegro (Antioquia) aprono uno stabilimento per la produzione di vaccini

L’azienda colombiana Biotecnologia VaxThera inaugurato questo mercoledì nel comune di Rionegro (Antioquia), vicino a Medellínun impianto di produzione di vaccini e biologici che avrà la capacità di produrre 100 milioni di dosi all’anno ed entrerà in funzione all’inizio del 2025.

Questa “cittadella” di 35.000 mq Dispone di tecnologie all’avanguardia e 6 edifici operativi e amministratividove confezioneranno e finiranno i prodotti biologici in formati liquidi di fiale monodose e multidose, come spiegato dal presidente di VaxThera, Jorge Emilio Osorio.

“Vogliamo recuperare la sovranità che abbiamo perso essere in grado di produrre prodotti biologici dalla Colombia per il mondo”, ha detto Osorio ai giornalisti, che hanno descritto il completamento di questa costruzione come una “pietra miliare” che può posizionare il paese come centro di ricerca scientifica per l’America Latina e il mondo.

Ha inoltre precisato che è in corso un processo di pulizia e validazione dell’impianto con enti nazionali e internazionali affinché abbia i “migliori standard” e possa iniziare. produzione nel primo trimestre del 2025.

Lui vicepresidente scientifico e operativo di VaxThera, Juan Pablo Hernándezha detto a EFE che i progetti dettagliati sono stati realizzati dall’ingegnere indiano Jakesh Jayaprash, una “persona di grande esperienza, che ha progettato impianti in tutta l’India, la mecca della produzione di vaccini”.

Questo complesso tecnologico, abitato da 500 dipendenti e dove vaccini e terapie verranno prodotti sulle piattaforme del vettore virale e dell’mDNA, dispone di un edificio energetico, un altro per il controllo qualità e il magazzino, uno per il riempimento, uno per i rifiuti solidi e un ultimo per il benessere dei dipendenti.

Affrontare una pandemia

Hernández ha indicato che con un team composto da medici, biologi, microbiologi e ingegneri, tra gli altri, inizieranno a produrre vaccini per le malattie tropicali, oltre all’influenza, al pentavalente e alla poliomielite, “tutti i vaccini di cui abbiamo bisogno per il piano di immunizzazione della Colombia“.

Tuttavia, una volta soddisfatta la domanda nazionale, in futuro l’azienda prevede di esportare l’80 o il 90% della sua produzione per “aiutare” la regione e successivamente i paesi dell’Africa e dell’Asia.

“Vogliamo esportare in tutto il mondo, sappiamo già che una pandemia non ha confini”, ha detto Hernández e ha assicurato: “Se dobbiamo affrontare una pandemia siamo in grado di produrre 400 milioni di dosi in un anno. Per quanto riguarda il Paese, produrrà tutti i vaccini per la Colombia in un mese e mezzo.”

VaxThera, creato per rispondere autonomamente alle malattie infettive emergenti e riemergenti o a una futura pandemia come il covid-19, ha inaugurato nel 2023 a Medellín una sede di ricerca sui vaccini e biologica con un laboratorio in cui lavorano ricercatori formati presso l’Università del Wisconsin e l’Università Nazionale della Colombia.

Con la costruzione del suo stabilimento, l’azienda biotecnologica intende anche rafforzare il trasferimento di conoscenze e tecnologie con paesi come Stati Uniti, Belgio, India, Cina, Sudafrica, Brasile e Argentina.

“Questa è una pietra miliare molto importante per il nostro Paese. Stiamo facendo un passo molto grande verso il recupero dell’indipendenza sanitaria perché Il paese ha perso la capacità di produrre vaccini e prodotti biologici più di 22 anni fa“ha dichiarato il direttore dello stabilimento, Juan Noreña.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Santiago del Estero era presente di fronte al problema delle dipendenze – El Tribuno Web
NEXT Si cerca una donna scomparsa a Chubut: era arrivata da Buenos Aires 16 giorni fa – ADNSUR