Villavicencio, ancora senza acqua, per danni all’acquedotto

Villavicencio, ancora senza acqua, per danni all’acquedotto
Villavicencio, ancora senza acqua, per danni all’acquedotto

Un’improvvisa alluvione registrata nella notte di questo mercoledì in una zona denominata ‘La Garganta’, situata a 150 metri dalla Aspirazione Quebrada La Honda, da dove viene fornita l’acqua Villavicencioha interessato un tratto di 15 metri della condotta della linea di conduzione del sistema acquedotto a gravità di tale capoluogo, che manterrà più del 70% della città senza approvvigionamento idrico.

Lo ha riferito Alexander Baquero, sindaco di Villavicencio, che ha confermato che i lavori di La riparazione a questo punto richiederà circa cinque giorni, poiché a causa delle condizioni del terreno e delle forti piogge che si sono registrate nella zona negli ultimi giorni, gli operatori dell’Azienda Acquedotto e Fognatura di Villavicencio (EAAV) non sono riusciti a raggiungere il luogo in cui si è verificata la frattura dell’edificio interessato tubo.

“Il sito denominato ‘La Garganta’, dove è stata registrata la notizia, è un punto molto angusto e di difficile accesso via terra, per cui non è stato possibile intervenire con i lavori di protezione che sono stati eseguiti nel primo trimestre dell’anno. . Per questa ragione, Era impossibile spostare di lato il tubo per proteggerlo”, ha detto Baquero.

Potresti essere interessato a: Resta mantenuta la dichiarazione di pubblica calamità per le piogge a Meta

E ha aggiunto: «L’intenzione, ora, è quella di allacciare tubazioni in più per poter effettuare questa manovra preventiva. Questi lavori di riparazione dureranno circa 4-5 giorni, durante i quali sarà sospesa la fornitura di acqua dalla presa al PTAP La Esmeralda.

Considerata l’emergenza e le difficoltà incontrate per accedere al terreno, il sindaco di Villavicencio ha confermato che l’Aeronautica Militare Colombiana (FAC), attraverso il Comando di combattimento aereo (CACOM 2)collaborerà al trasporto di attrezzature per riparare la tubazione dell’Acquedotto di Villavicencio, colpita dalle forti piogge, con l’obiettivo di ripristinare il più presto possibile l’approvvigionamento idrico della città.

“Con il supporto di un elicottero verrà trasportata una macchina per la termofusioneun impianto elettrico, sei tubi di 3 metri di lunghezza, strumenti e altri accessori necessari ai tecnici dell’EAAV, che sono già sul posto per eseguire questo lavoro”, ha spiegato il sindaco di Villavicencio.

Da parte sua, Juan Andrés Casteblanco, direttore tecnico dell’EAAV, ha spiegato che durante i lavori di riparazione sarà attuato un piano di emergenza e l’approvvigionamento idrico sarà garantito con autocisterne a Villavicencio.

“Durante l’emergenza, la città sarà rifornita di acqua la presa di Caño Grande e Fuentes Aaltas, che ci permetterà di fornire il servizio ai Comuni 2, 6 e 8. L’acqua verrà prelevata anche dalle stazioni di pompaggio di Babaría, che ci forniscono circa 460 litri, che alterneremo al settore Virrey e al settore Centro. E in altri settori l’acqua verrà fornita con il servizio delle autocisterne”,

Allo stesso modo, il funzionario ha indicato che il capitale della Obiettivo ha 10 pozzi profondi che alimentano il servizio acquedotto attraverso fonti sotterranee e attraverso queste sarà garantito l’approvvigionamento alle urbanizzazioni per le quali sono state progettate e che sono ubicate in diverse zone di Villavicencio.

Pertanto, il governo locale ha assicurato che sta lavorando rapidamente per superare l’emergenza vissuta nell’acquedotto di Villavicencio.

Continuano, invece, le piogge nel capoluogo di Meta, dove risultano colpite dalle alluvioni 49 famiglie, di cui, 28 provengono dai quartieri di Santa Fe e Santander, 15 dal quartiere Colinas e 6 dal quartiere Popolare.

Di interesse: Vía al Llano: Segnalato passaggio controllato dopo la caduta di un albero

Anche a Meta l’arrivo delle piogge ha provocato scompigli. Le forti piogge registrate negli ultimi giorni nel dipartimento di Meta hanno causato lo straripamento del fiume Ariari, provocando inondazioni nei comuni di El Castillo, El Dorado e Cubarral.

La città più colpita è El Castillo, dove il 50% del territorio è sommerso dall’acqua.

In questo comune sono state colpite dalle inondazioni circa 500 famiglie e più di 800 ettari di coltivazioni.

Daimer Otálora Vera, sindaco di El Castillo, ha riferito che a causa dell’emergenza sono tagliati fuori dal comune di Granada, per questo ha invitato i governi nazionale e dipartimentale ad affrontare le emergenze causate dalle piogge.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Nuovo attacco contro l’esercito nel Cauca • La Nación
NEXT Il Ladakh assisterà oggi al primo sondaggio Parl come UT