Río Negro apre il processo affinché la polizia aderisca alla “riparazione”

Con il regolamento, gli agenti della polizia del Río Negro possono ora richiedere il pagamento della “riparazione straordinaria”istituito da una legge che propone di porre fine alle rivendicazioni e alle azioni legali per gli insediamenti inadeguati della zona sfavorevole aggiuntiva.

Il governatore Alberto Weretilneck ha firmato il decreto – che sarà pubblicato questa settimana – che avvia il meccanismo istituito dalla legge 5717 dove si stabilisce una proposta di “adesione”, con importi per scala e gerarchia.

Lo precisa la nuova norma la procedura che dovrà portare a termine il personale in divisa interessato, per un universo complessivo di circa 8.000 attivi e anche, Le passività che verranno raggiunte sono coloro che sono andati in pensione negli ultimi tre anni.

Lo stabilisce il decreto La “riparazione” verrà pagata entro 18 mesi E L’adesione sarà aperta fino all’ultimo giorno lavorativo del 2024 (27 dicembre).

La legge prevede in allegato gli importi offerti per ciascuna gerarchia, differenziati in Sicurezza e Tecnico. Il regolamento trasforma questi importi in punti, che rappresentano l’unità di stipendio nella Polizia (attualmente rappresenta 1.465 pesos) ed è stato il metodo di aggiornamento scelto.

$ 3.800.000
Si tratta dell’importo più alto offerto nella tabella originaria, assegnata al commissario capo. Questo importo viene trasformato in punti e verrà liquidato ogni mese con i valori di quell’unità che è stata la modalità di aggiornamento scelta.

La scala iniziale degli incarichi va dai 2,5 milioni di pesos nella gerarchia dell’ufficiale principale ai 3,8 milioni in quella del commissario generale della Sicurezza, mentre nei Tecnici si aggirano tra 1,5 milioni e 2,1 milioni.

La procedura distingue tra gli agenti in uniforme che non hanno compiuto azioni giudiziarie e quelli che lo hanno fatto. Dopo l’approvazione, la documentazione viene consegnata alla Direzione per effettuare il regolamento e, successivamente, deve essere informata la Tesoreria – con la CBU – per il pagamento, in 18 rate,

Per coloro che non hanno presentato presentazioni giudiziali, l’adesione dovrà essere formalizzata presso il Ministero del Lavoro, che deve garantire un “processo veloce, gratuito ed efficiente”. La richiesta deve essere espletata nella delega zonale che corrisponde “al domicilio dell’interessato” e, inoltre, l’ente mette “a disposizione degli agenti il ​​servizio gratuito di Sponsorizzazione Legale”.


Nel regolamento è riportato l’importo assegnato per gerarchia con relativa tabella di equivalenza in punti. I valori originali vanno da 1,5 a 3,8 milioni.


Nel caso degli agenti di polizia con azioni giudiziarie avviate, hanno due modalità di accettazione: Uno è presentarsi al fascicolo giudiziario per recedere dall’azione promossa e l’altro è recarsi al Lavoro dove si dovrà denunciare l’esistenza del procedimento giudiziario.

L’articolo 3 precisa che “ciascun agente, secondo raggruppamento e gerarchia, riceverà l’importo” della legge, “convertito nel numero di punti singoli previsto per la Graduatoria di Polizia”. Si aggiunge poi che “il totale dei punti dovuti a ciascun” agente di polizia, “pari all’importo liquidato”, “sarà corrisposto in 18 rate mensili, ciascuna pari ai punti indicati”, “secondo il valore corrente del punto.” unico in ogni liquidazione mensile, operando come sistema di riaggiustamento e mantenendo l’indennizzo degli importi di volta in volta stabiliti”.

La possibilità di riscuotere il risarcimento arriva ai “professionisti che hanno assistito l’agente” e la denuncia deve essere “fatta nel fascicolo giudiziario” per “richiedere la regolamentazione dei compensi”.

Le parcelle fisse – aggiunge – verranno convertite in punti polizia e verranno pagate in 18 rate, operando come un sistema di riequilibrio e mantenendo l’indennità di ogni conguaglio tariffario.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo