“Il nuovo sistema consentirà a Vialidad Rionegrina di avere le risorse per poter mantenere, migliorare ed eseguire lavori stradali”

“Il nuovo sistema consentirà a Vialidad Rionegrina di avere le risorse per poter mantenere, migliorare ed eseguire lavori stradali”
“Il nuovo sistema consentirà a Vialidad Rionegrina di avere le risorse per poter mantenere, migliorare ed eseguire lavori stradali”

La Legislatura del Río Negro ha approvato la legge con la quale verrà implementato nel Río Negro un sistema integrato di pedaggio elettronico e controllo del carico attraverso la pesatura dinamica con lettura di brevetti. Verrà applicata, in una prima fase, sulle strade provinciali 2, 6, 8, 65 e 69.


Il presidente della Direzione stradale del Rio Negro, Raúl Grün, ha precisato l’importanza di questa attuazione per gli abitanti del Rio Negro, sottolineando che “questo nuovo sistema mira ad ottenere risorse che permettano allo Stato provinciale di garantire la cura dei percorsi provinciali ., realizzando lavori di conservazione e miglioramento che mirano a valorizzare le diverse attività produttive e industriali che si sviluppano nel Río Negro e che sono legate all’aumento del traffico pesante.
Si tratta di una possibilità concreta per risolvere e finanziare i costi di manutenzione e cura dei percorsi provinciali, che registrano sempre più un maggiore e accelerato degrado a causa della circolazione di camion, barchini e altri mezzi pesanti legati alle molteplici attività che caratterizzano il fiume Nera.
“Un dato molto interessante per rappresentare graficamente l’aumento del traffico pesante nella nostra Provincia è il caso di Paso Córdoba, sulla strada provinciale 6. Quattro anni fa passavano 3 o 4 camion al giorno. Un anno fa circolavano circa 300 sterline, ora nei giorni di punta ce ne sono circa 550 al giorno”, spiega il responsabile delle strade.
A questo scenario va aggiunto il contesto di paralisi delle opere pubbliche a livello nazionale e le poche alternative di finanziamento di cui dispongono attualmente le amministrazioni provinciali, soprattutto considerando la diminuzione dei fondi per il road sharing negli ultimi mesi.
Tenendo conto che Vialidad Rionegrina sarà l’autorità esecutiva del sistema di pedaggio, è utile chiarire che i proprietari di qualsiasi veicolo privato che si trova nella provincia di Río Negro saranno esenti dal pagamento di questo contributo, ad eccezione del RP2, la cui raccolta è già regolamentata dalla normativa vigente.
“È molto importante sottolineare questo punto per tranquillizzare gli abitanti del Rio Negro, poiché continueranno a circolare sulle nostre rotte provinciali, completamente esenti da questo onere”, ha spiegato Grün.

“Da Vialidad Rionegrina, insieme al Ministero dei Lavori Pubblici e dei Servizi della Provincia, stiamo già lavorando per quanto riguarda le infrastrutture e la logistica che richiederanno l’assemblaggio e l’implementazione di questo nuovo sistema”, ha concluso.

Echarren: “Il pedaggio sul traffico pesante ci permetterà di mantenere le nostre rotte”
Non verranno addebitati pedaggi ai veicoli ad uso privato tassati nel Río Negro, ad eccezione della Strada 2, la cui riscossione era precedentemente autorizzata dalla legge.
Se verrà accolta la richiesta della Giunta provinciale di provincializzare le strade nazionali 22 e 151 per il loro completamento e manutenzione, anche queste saranno interessate dalla riscossione del pedaggio.
Il nuovo sistema consentirà a Vialidad Rionegrina di disporre delle risorse per poter mantenere, migliorare ed eseguire lavori stradali in tutto il territorio del Rio Negro. Avrà una duplice finalità: raccolta e controllo del peso per evitare che i trasporti siano in sovrappeso e rovinino i percorsi.
In un contesto di lavori pubblici nazionali paralizzati e dove il Il Governo Nazionale ha annunciato la fine dei finanziamenti per le opere pubbliche, la Provincia ha trovato alternative per mantenere lo stato dei propri percorsi provinciali.
Il Ministro dei Lavori e dei Servizi Pubblici, Alejandro Echarren, ha spiegato che “da un lato, tutto ciò che è in ingresso di materiali per la manutenzione e la riparazione delle strade ha subito un forte aumento nell’ultimo anno, mentre la condivisione delle strade è diminuita notevolmente; “La Provincia soffre di questa mancanza di fondi per mantenere la sicurezza e la percorribilità dei suoi percorsi.”
“D’altra parte, il governo nazionale ha interrotto lavori come la Route 22, 23, la rotatoria Choele Choel; punti e aree in cui abbiamo un movimento permanente di attività di idrocarburi, e stiamo anche vedendo che gran parte del traffico pesante dell’attività avviene anche lungo le strade provinciali; Quindi non rovinano le strade provinciali perché le strade nazionali sono incompiute e prive della manutenzione e della sicurezza che strade di questo tipo devono avere per garantire questo tipo di traffico che l’industria richiede”, ha aggiunto.
Questa combinazione di fattori ha portato la Giunta Provinciale a decidere sulla necessità di imporre un pedaggio per un’attività che si svolge sulle tratte provinciali. “Dobbiamo dare tranquillità a tutti i residenti della provincia, il pedaggio verrà applicato solo ai traffici pesanti come quello petrolifero, quindi il Rio Negro che, ad esempio, vuole viaggiare sulla strada turistica 82 non pagherà. Nessun pedaggio ”; – ha concluso Echarren
La legge prevede anche la creazione di una Commissione per monitorare l’investimento dei fondi raccolti attraverso il pedaggio.

COSA TI GENERA QUESTA NOTIZIA?

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I ricercatori dell’UCC sono stati riconosciuti per il loro impatto sui giovani di Santa Marta
NEXT Orrego ha guidato la celebrazione del 462° anniversario della Fondazione di San Juan