«Perché togliere la corona e la cosa ‘Molto nobile e molto leale’? Questa è storia.”

I lettori continuano a valutare i cambiamenti che vogliono apportare ai simboli rappresentativi di Logroño. E non tutti sono d’accordo.

Inauguriamo Il Telefono dei Lettori con un doppio appello criticando le modifiche allo stemma della Capitale approvate dall’intero Consiglio Comunale. «Perché togliere la corona e la cosa ‘Molto nobile e molto leale’? Questa è storia, se la togliamo sarà semplicemente Logroño. Non so se a loro non piace la storia di Logroño o quello che sta succedendo”, dice Luis Felipe, molto arrabbiato per la decisione. Non è affatto contento nemmeno José Javier, che lancia in aria diverse domande: «Quanto ci costerà? Cambieranno tutti i segnali stradali su cui c’è lo scudo con la corona? In alcuni c’è lo scudo in pietra, toglieranno la corona per metterla in testa a qualcuno?

  1. A favore di un inno nuovo e più moderno

Giovedì scorso, nella sessione plenaria municipale di Logroño, è stata approvata anche l’adozione di “Logroño è la mia città” come inno ufficiale della città. Ci sono i colori secondo i gusti e quindi l’accordo, approvato all’unanimità, non piacerà a tutti. Questo è il caso di un residente della capitale. «Sono stato recentemente a Soria, più piccola di Logroño, e ci sono alcune canzoni della città che è un piacere ascoltare, molto preparate e moderne, non come questa che è stata scelta qui. Non si poteva farne uno nuovo, migliore e più in linea con il presente? Sembra che andiamo sempre indietro invece che in avanti”, censura.

  1. con gli agricoltori

Non lasciamo Logroño per occuparci di Montse, che vuole rispondere ad una critica apparsa in questa stessa rubrica qualche giorno fa. “Ho letto qui che un uomo ha detto che gli agricoltori sono piagnucoloni e vorrei ricordargli che nessuno è qui per perdere soldi, ma gli agricoltori oggi lo fanno, perdono soldi ogni giorno che vanno a lavorare”, avverte, per sottolinearlo “L’unica cosa che chiediamo è di poter vivere del nostro lavoro e con un reddito giusto e dignitoso. “Questo non è piangere.”

  1. Immagine principale - Inquinamento e rumore inutile

    Inquinamento e rumore inutile

Anche un giovane cittadino ci telefona da Logroño e chiama dalla strada, in Avenida de la Solidaridad, anche se la chiama con il vecchio nome di Jorge Vigón. «Sono appena passato alla fermata e ho visto due o tre autobus che aspettano da quasi dieci minuti con il motore acceso, il che, oltre al fastidio che provocano ai vicini, è il consumo e l’inquinamento che provocano . Capisco che sarebbe meglio che tutti spegnessero il motore fino al momento di partire”, si difende nel suo messaggio telefonico.

  1. Immagine principale - Ostacoli per gli anziani in stazione

    Ostacoli per gli anziani in stazione

Anche Antonio ci parla del trasporto in autobus nella sua denuncia telefonica. Nello specifico, questo vicino di Logroño si riferisce alla società PLM e alla biglietteria della nuova stazione di Logroño. «Vieni e la finestra è chiusa, lì la macchina non è facilissima da usare, se la prendi online devi pagare tre euro in più… Perché non pensano agli anziani? Perché le cose stanno diventando più complicate? Alla fine è sempre così, tagliano il personale per risparmiare e questo si traduce in difficoltà per gli anziani”, lamenta.

  1. Immagine principale - Critiche per il ritardo di 'Pasapalabra?

    Critiche per il ritardo di ‘Pasapalabra?

E chiudiamo oggi con il lamento di un logroño, per, a suo avviso, il “poco rispetto” di Antena 3 per i telespettatori ritardando la trasmissione ‘Pasapalabra’ dal suo palinsesto abituale, in cui Moisés Laguardia, originario di Alfaro, non ha fatto raggiungere la barca. “Fanno perdere il sonno al titolo, così che alla fine un numero simile di persone lo vede come ogni altro giorno”, critica con rabbia.

Hai un reclamo? Una protesta? Un grazie?

  • Segreteria telefonica:

    Lascia il tuo messaggio al 941 279105

  • WhatsApp:

    Lascia il tuo messaggio (o un messaggio vocale) al numero 690 879609, indicando che si tratta di El Telephone del Lector

  • Il Peperoncino

    Se il tuo reclamo è accompagnato da una foto, puoi anche inviarcelo al numero 690 879609 o via email a [email protected]

Un conflitto sulla distribuzione dello spazio pubblico

Un conflitto sulla distribuzione dello spazio pubblico

Il lettore che ha inviato la foto ritiene che il venditore di ONCE non rispetti lo schermo pubblicitario:

Il lettore che ha inviato la foto ritiene che il venditore di ONCE non rispetti lo schermo pubblicitario: “Segno che si toglie, segno che si rimette”. «Chi ne ha deciso l’ubicazione – prosegue – non ha pensato al danno che lo schermo potrebbe generare nella vendita del chiosco. Speriamo che lo spazio di tutti venga riorganizzato per una giusta convivenza”, dice nel suo messaggio.

Le regole del telefono del lettore

  • Per facilitare

    il maggior numero di chiamate, sii breve, chiaro e conciso nella tua presentazione. Il giornale rispetterà l’anonimato dei lettori che si metteranno in contatto con questa sezione, ma sarà necessario che gli stessi dicano il proprio nome e un recapito telefonico, nel caso sia necessario verificare la provenienza di eventuali chiamate. In nessun caso verranno pubblicati messaggi con squalifiche verso terzi. La critica politica alle persone e alle istituzioni ha il suo spazio specifico nella sezione “Lettere al Direttore”, nelle pagine di Opinioni di Diario LA RIOJA.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I giovani trasformano il loro futuro con il programma Súmale a la Educación, sostenuto dal Governo di Risaralda
NEXT si pronuncia la sottorete settentrionale, dove lavorava come caposala