José Martí vive nella Rivoluzione cubana

José Martí vive nella Rivoluzione cubana
José Martí vive nella Rivoluzione cubana

Questo 19 maggio ricorrono 129 anni dalla caduta in combattimento dell’eroe nazionale cubano José Martí Pérez. Qui, nel cimitero storico di Santa Ifigenia, a Santiago de Cuba, sono custodite le sue spoglie.

Oggi l’omaggio cubano assume una dimensione popolare. Perché il tributo di ogni giorno è riassunto. Adesso, quando visitiamo il suo Mausoleo, proviamo la soddisfazione di aver esaudito due desideri da lui espressi per il dopo morte.

In uno dei suoi Versi Semplici chiedeva: Voglio quando morirò / senza patria, ma senza padrone / avere sulla mia pietra un mazzo / di fiori e una bandiera.

Fin dal trionfo della Rivoluzione, noi cubani abbiamo una patria e non abbiamo nessun padrone. E lì, sull’urna che gli serve da letto d’onore, resta una bandiera cubana e non mancano mai i fiori.

Ma c’è anche un altro sogno marziano che è stato più che realizzato. Nel 1894 scriveva di un poeta nicaraguense, José María Mayorga Rivas, un eroe caduto difendendo la libertà dell’Honduras: “E invidio quella sublime abnegazione di dare la propria vita affinché gli altri possano vivere liberi e felici”.

Scrive a Román Mayorga che sulla tomba di suo fratello “Dovevano piantare non un cipresso, ma una bandiera, e ai piedi della bandiera, allori, tanti allori, perché così sono le tombe degli eroi che muoiono nel mondo chiedere e richiedere”. Campo di battaglia in lotta per la libertà”.

«E vorrei – afferma – meritare per la mia tomba: la bandiera della mia stella solitaria; ma non gli allori, ma spezzate ai piedi del pennone ritto, le catene coloniali, così infami e odiate”.

E così è. Là, accanto alla sua bandiera, la Rivoluzione gli offriva, spezzate, le catene coloniali. E molto altro ancora: le catene neocoloniali spezzate.

E vinse, con il suo sacrificio e con il suo sangue, la repubblica libera e indipendente che voleva, con tutti e per il bene di tutti.

#Cuba

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Terpel porta in Colombia un nuovo servizio di moto elettriche a carica infinita: ecco come funziona
NEXT Il sindaco Casagua progetta di costruire un nuovo edificio municipale • La Nación