“Il consolidamento della Regione Centrale ci permetterà di costruire un futuro incredibile”

Il governatore Massimiliano Pullaro ha presieduto questa settimana l’apertura della riunione del Gabinetto Produttive della Regione Centro. La sede prescelta è stata l’Auditorium Municipale Delmo Daró della città di Armstrong e ha visto la partecipazione del sindaco di Armstrong, Guillermo Luzzi, e dei ministri dello Sviluppo Produttivo di Santa Fe, Gustavo Puccini; dello Sviluppo Economico di Entre Ríos, Guillermo Bernaudo; e di Produzione, Scienza e Innovazione Tecnologica di Córdoba, Pedro Dellarossa. Hanno partecipato, inoltre, membri del Comitato Esecutivo, come il sottosegretario di Santa Fe della Regione Centro, Claudia Giaccone; e il segretario dell’Integrazione Regionale e delle Relazioni Internazionali di Córdoba, Carlos Mazzei; e il rappresentante nazionale di Entre Ríos, Jorge Chemes.

1716136719_393_Il-consolidamento-della-R

Prendendo la parola, Pullaro – che da aprile esercita la presidenza pro tempore della Regione Centro – ha apprezzato: “È molto importante consolidare questo spazio e pensare insieme alle politiche pubbliche della Regione Centro che permettano di posizionare noi stessi e rafforzarci per avere una prospettiva futura”. In questo senso, il governatore di Santa Fe ha sottolineato: “Collettivamente, abbiamo una grande opportunità per progettare politiche istituzionali a lungo termine basate sul dialogo tra tutti i settori. È fondamentale discutere su quale direzione dobbiamo costruire insieme, raggiungendo accordi che ci consentano di costruire blocchi parlamentari e governativi per difendere l’identità collettiva di ciò che siamo”.

Pullaro ha poi sottolineato che “non siamo un’area della Repubblica Argentina che intende vivere delle sovvenzioni del governo nazionale. Siamo una delle tre province che contribuiscono di più all’Argentina e una di quelle che ricevono di meno, alla quale restituisce di meno. Dobbiamo metterlo sul tavolo e difendere la nostra regione”. Il Governatore ha infine rimarcato: “Siamo il centro produttivo del Paese; “Se lavoriamo in squadra, se pensiamo insieme alle politiche pubbliche, abbiamo davvero un futuro incredibile”.

Rafforzare la regione centrale

Intervenendo, il Ministro dello Sviluppo Produttivo di Santa Fe, Gustavo Puccini, ha sottolineato che “nelle nostre province condividiamo punti comuni riguardo alla Produzione. Questi incontri ci permettono di arricchire le nostre opinioni e valorizzare la Regione Centrale lavorando insieme”. Poi, ha sottolineato l’importanza di affrontare due assi: “Il mercato interno, che possiamo rafforzare come Regione Centrale e per il resto del Paese, che non significa solo poter offrire i nostri prodotti, ma anche essere competitivi; e pensiamo anche al mercato internazionale e alle potenzialità che abbiamo, perché se ci uniamo ci consideriamo più partner che concorrenti e, come Regione Centrale, offriamo prodotti di qualità al mondo”.

Da parte sua, la presidente pro-tempore della Giunta esecutiva della Regione Centro, Claudia Giaccone, ha apprezzato che “su mandato dei nostri governatori, stiamo portando avanti un lavoro collaborativo, articolato e federale. Come squadra stiamo riattivando la Regione Centrale e mettendola in moto più che mai, in questo momento in cui l’asse federale è così importante”.

Agenda federale

Vale la pena notare che da quando Maximiliano Pullaro ha assunto la guida della Regione Centrale, si sono già svolti diversi incontri di questo tipo, come l’incontro sulla salute e sicurezza sul lavoro a Córdoba, l’incontro delle autorità del settore energetico della Regione Centrale a Entre Ríos e la riunione della Tavola Permanente del Lavoro, dell’Impiego e della Previdenza Sociale della Regione Centrale tenutasi a Rosario, presieduta anche dal governatore di Santa Fe.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “A Santa Marta soffriamo per la decisione del Governo di congelare i dialoghi con l’ACSN”: Jennifer del Toro
NEXT La Colombia blocca le esportazioni di carbone verso Israele e rischia multe da milioni di dollari