Gli impegni del Direttore dell’UNGRD con Huila • La Nación

Gli impegni del Direttore dell’UNGRD con Huila • La Nación
Gli impegni del Direttore dell’UNGRD con Huila • La Nación

Durante la sua visita a Huila, il direttore dell’Unità nazionale per la gestione del rischio di catastrofi, UNGRD, Carlos Alberto Carrillo Arenas, ha fatto cinque annunci che permetteranno di affrontare le emergenze generate dai cambiamenti climatici.

Johan Eduardo Rojas López

[email protected]

Annunci importanti sono stati fatti dal direttore dell’Unità nazionale per la gestione del rischio di catastrofi, UNGRD, Carlos Alberto Carrillo Arenas, dopo la sua visita di due giorni nel dipartimento di Huila, dove ha conosciuto in prima persona gli effetti che esistono in diversi comuni di Huila come: Colombia, Santa María, Palermo, Rivera e Aipe.

Carrillo Arenas ha sottolineato che la visita è stata molto produttiva poiché ha ascoltato i leader locali e appreso la realtà di diversi comuni che storicamente sono stati colpiti dal cambiamento climatico. Ha mostrato la natura geografica dei capoluoghi comunali che sono sensibili a eventi come quelli a cui stiamo assistendo.

“Questa crisi climatica è una realtà, c’è ancora l’uno o l’altro Donald Trump là fuori che nega questo problema, ma la stragrande maggioranza e il consenso scientifico è che ci troviamo di fronte a fenomeni naturali sempre più ricorrenti, più selvaggi e che mettono in difficoltà i governi che hanno il compito di rispondere”, ha affermato il Direttore, che a sua volta ha aggiunto che il mercato non risponde alle emergenze che si presentano, poiché chi lo assume è lo Stato e, quindi, apre la porta alla riflessione di coloro che vincono le elezioni popolari e decidono di smantellare le dinamiche politiche e cominciano a mettere tutto in mani private.

E proprio dopo questa agenda elaborata insieme al governatore di Huila, Rodrigo Villalba Mosquera, si rendono conto, secondo il capo dell’Unità, che il governo può funzionare attraverso un lavoro congiunto, mediato da conoscenze e decisioni tecniche (come quelle presi qui) che vanno oltre le discussioni politiche.

“Dico questo perché le discussioni politiche sulla gestione del rischio devono essere completamente soppresse perché la nostra missione è servire tutti i cittadini a rischio, indipendentemente dai partiti politici”, ha affermato.

Investimenti in macchinari gialli

Secondo Carrillo Arenas, grazie alla buona gestione che Huila ha dato ai macchinari gialli consegnati in prestito più di dieci anni fa, è lieta di annunciare lo stanziamento di 10 miliardi di dollari per acquisire macchinari gialli all’avanguardia al fine di completare una banca solida nella regione. Ha chiesto al Governatore che ciò avvenga congiuntamente, cioè che il Governo nazionale consegni quella somma di denaro e il Governo di Huila destini la stessa quantità di risorse a questo scopo.

“Celebro il buon uso che è stato fatto qui della macchina gialla che continua a funzionare anche oggi e senza di essa sarebbe stato sicuramente più difficile ristabilire la connettività dei comuni in emergenza. L’idea è che con quei soldi compreremo tutto ciò che possiamo ottenere in kit di macchinari gialli all’avanguardia. “Vogliamo istituire il quadro di controllo a Bogotà dove possiamo avere la certezza del funzionamento dei macchinari che vengono pagati con risorse pubbliche e sono sicuro che non ci saranno problemi perché per voi sostanzialmente è continuare quello che state facendo, ” disse.

Sblocca un progetto a Santa María

Ha anche annunciato che sarà sbloccato un progetto a Santa María, Huila, che riguarda una serie di opere di mitigazione per prevenire il rischio di dilavamenti e inondazioni, ma per lui in questo caso particolare c’è qualcosa di molto strano e il fatto è che il progetto era già avviato, c’è un contratto firmato, una disponibilità di bilancio e “il signor Olmedo López, che è passato rapidamente dall’anonimato al discredito, ha deciso nel dicembre dello scorso anno di fermare quel progetto, sostenendo che lui. non mi è piaciuto.” l’intervento, non so perché o cercando cosa,” ha detto.

Tenendo conto che la disponibilità di budget c’è, si sbloccherà il progetto e affinché possa iniziare immediatamente l’unica cosa che devi fare è assumere l’audit. Ha annunciato che “lo faremo. Questo è un impegno con il sindaco di quel comune e con lei Governatore. Non c’è alcun problema e andremo avanti con questo progetto”.

Leggi anche: Il governo Petro propone “patti di coesistenza regionale”

Progetto del fiume Las Ceibas a Neiva

Un altro degli impegni concordati riguarda la nona fase di uno dei progetti sul fiume Las Ceibas a Neiva. In modo tale che lavoreremo con il Comune per poter iniziare questi lavori il prima possibile, insistendo ovviamente sul lavoro congiunto con il Governo di Huila.

“Se abbiamo già fatto otto fasi, perché non riusciremo a fare la nona? Torno e insisto, il lavoro del sistema avviene sempre in modo armonico e congiunto”, ha spiegato.

Sostegno all’Aipe

Nel caso di questo comune, il direttore dell’UNGRD ha menzionato che il sindaco ha chiesto la riparazione di un macchinario giallo che già possiedono, pertanto Carrillo Arenas ha invitato il governatore a realizzare una “vaca” a questo scopo. Quanto sopra con l’obiettivo che l’Ufficio del Sindaco di Aipe fornisca una parte, il Governo di Huila contribuisca con un’altra somma e l’ente nazionale con un’altra parte.

“Il sindaco ha dichiarato nella riunione che abbiamo avuto delle risorse e guarda il grande sforzo che fa un piccolo comune per poter avere quella risorsa, ma il presidente dice che ce l’ha e gliela fornirà. Nel caso della Colombia, Huila, è necessario uno storno di bilancio da parte del Consiglio, ma si potrebbe pensare di creare lo stesso schema quando il sindaco otterrà le risorse. Qui stiamo fornendo soluzioni”, ha commentato.

Intervento in Colombia

In questo caso, vista la connotazione del problema, invieranno subito una commissione tecnica, cioè tra oggi o domani. Questo affinché, insieme all’ente regionale, si possa fare una valutazione tecnica di quanto sta accadendo per cercare due cose: una soluzione immediata e, dopo le conclusioni, realizzare alcune opere di mitigazione.

“In questo momento si sta ricostruendo un passaggio temporaneo attraverso Playa del Río. Chiaramente non funziona, è una soluzione di emergenza; Per ora bisognerà ricostruire la strada dov’era. Qui dobbiamo cercare soluzioni fondamentali e queste non vengono più fornite dall’UNGRD, ma da altre agenzie della nazione, dal dipartimento e da altri attori. Forniamo lo studio dei rischi in modo che altri attori statali possano trovare una soluzione fondamentale che, molto probabilmente parlando in termini di immaginazione, sarà la sostituzione del ponte che c’è oggi. Poi affronteremo l’emergenza e quel piano d’azione specifico per rispondere a breve termine”, ha precisato.

Infine, il governatore di Huila, Rodrigo Villalba Mosquera, ha affermato che “abbiamo riferito all’UNGRD ciò che si vede e abbiamo bisogno di soluzioni. C’è una cosa su cui ho insistito molto e cioè la ristrutturazione operata dal Governo; “C’era un potentissimo Ministero dei Lavori Pubblici qui in passato e ora è finito e qui siamo in balia del nulla e le emergenze continuano a verificarsi.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il TRM di giovedì 13 giugno 2024 sarà pari a 4.023,26 dollari, sopra i 4.000 dollari dopo sei mesi
NEXT «Voleva arrivare presto per vedere i suoi figli»: sorella