Real Cartagena, pensando di battere in casa Tigres e Huila | L’UNIVERSALE

Real Cartagena, pensando di battere in casa Tigres e Huila | L’UNIVERSALE
Real Cartagena, pensando di battere in casa Tigres e Huila | L’UNIVERSALE

Allo stadio Francisco Rivera c’era un chiaro favorito ed era il Real Cartagena che ha fatto visita a Orsomarso, nel primo appuntamento delle semifinali casalinghe del Torneo Primera B.

Una lotta impari per la qualità delle buste paga, per le esigenze delle squadre. Real Cartagena, con l’obbligo di vincere, e Orsomarso, con l’intenzione di sorprendere .Live: Orsomarso – Real Cartagena, al via i fuoricampo

Il Real ha fatto un primo tempo interessante, proponendo un gioco, controllando le azioni, dominando l’impegno, generando circa tre opzioni di rischio, che non si sono potute realizzare.

La partita è finita 0-0 nel primo tempo contro una squadra dell’Orsomarso che nei primi 45 minuti ha mostrato ordine e carattere.

Nella ripresa il Real inclina il campo, cerca il gol in più modi possibili, ma non riesce a battere l’intelaiatura di Orsomarso.

La squadra auriverde ha giocato una buona partita, ma ha sprecato le quasi 10 occasioni da gol create nel corso dei 90 minuti.

Non bisogna perdere la fiducia, i fuoricampo delle semifinali sono appena iniziati.

Tigres, il prossimo rivale

Il Real Cartagena affronterà il Tigres questo venerdì, alle 20:10, al Jaime Morón, nel secondo appuntamento delle semifinali casalinghe del Torneo Primera B.

Il gioco servirà per l’inaugurazione dei nuovi e confortevoli corpi illuminanti che il Governo di Bolívar ha messo in scena con un investimento economico di 4,5 miliardi di pesos.

Le luci danno un tocco di qualità a uno stadio che sogna di ospitare le partite della Primera A nel 2025.

Eliminato Juanito Moreno

È arrivato con il titolo di titolare e ha dato garanzie in porta al Real Cartagena, ma la stagione non è andata benissimo, al punto che nel primo fuoricampo non gli è bastato per essere convocato come sostituto. Si tratta di Juanito Moreno, ex portiere dei Millonarios, che non ha saputo dimostrare le qualità mostrate con gli azzurri.

I cinesi se ne vanno?

Al momento il professore Alberto Suárez continua a chiamarlo. Luis ‘El Chino’ Sandoval, secondo i social, avrebbe firmato un contratto con il Medellín per le prossime tre stagioni. Sembra che i suoi giorni al Real siano contati. I tifosi sperano che se così sarà, verranno segnati diversi gol con l’auriverde.

Santiag Gómez suoni e suoni

Continuano a vociferare che l’argentino Santiago Gómez, che gioca nel Deportivo Pereira, vestirà nuovamente la maglia del Real Cartagena nel secondo tempo.

Gómez ha segnato tanti gol al Real, non viene preso in considerazione da Pereira e continua a vedere di buon occhio la vestizione di auriverde.

L’ultima grande gioia del Real Cartaginea

I tifosi sognano di essere di nuovo felici e l’unico modo per raggiungere la felicità completa non è solo vincere le partite o il titolo nel primo semestre, ma vincere la finale a dicembre e assicurarsi un posto in Prima A nel 2025. L’ultima gioia è arrivata con il titolo B nel 2008.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Avvertono che la mancanza di investimenti mette gli impianti EPAS a Neuquén sull’orlo del collasso
NEXT Annunciate risorse milionarie per ottimizzare l’assistenza sanitaria a Huila