Il lavoro per recuperare lo spazio pubblico a Manizales è oggi al centro della miseria e dell’oblio

Il lavoro per recuperare lo spazio pubblico a Manizales è oggi al centro della miseria e dell’oblio
Il lavoro per recuperare lo spazio pubblico a Manizales è oggi al centro della miseria e dell’oblio

Foto | Freddy Arango | PATRIA

La presenza incontrollata dei senzatetto è ciò che preoccupa maggiormente i residenti. Dichiarano che nella zona si fa uso di droga ed escrementi nei dintorni.

LA PATRIA | Manizales

Indigenza, consumo di sostanze psicoattive, ornamenti vandalizzati, deterioramento delle infrastrutture, resti fecali, proliferazione dei rifiuti E cattivi odori Questi sono alcuni dei fattori che i residenti del quartiere Las Delicias di Manizales hanno riferito riguardo al parco situato sotto il ponte della 20th Street.

La comunità aveva già presentato un’azione popolare in tal senso Emas E Acque di Manizales mantenuto l’area in condizioni ottimali, ma, ciononostante, ritornò il caos. È quanto afferma Humberto Pérez, membro del Community Action Board (JAC) del quartiere.

Secondo lui, Il settore in precedenza era sorvegliato, ma l’attuale Amministrazione lo ha rimosso. “Era febbraio, la seconda settimana. Finora quest’anno, hanno smantellato il parco. È diventato un bagno pubblico, un tossicodipendente, un insediamento di persone in condizioni di strada, una discarica. Hanno anche riempito i moduli di graffiti e hanno smontato le sbarre attraverso le quali esce l’acqua dai getti. Allo stesso modo Sono stati rubati più di 8 riflettori luminosi“afferma.

Aggiunge che il luogo è stato creato per questo rinnovare l’aspetto dei dintorni del ponte e quello spazio è a centro di mercato per i commercianti dei prodotti agricoli. Pérez sostiene invece che siano gli abitanti del settore si sentono insicuri.

Le facciate sono trascurate e vandalizzate.

Parla l’ufficio del sindaco

Lo sottolinea Paula Andrea Sánchez, segretaria degli Interni La sorveglianza è stata ritirata perché in zona è presente un CAI, motivo per cui non hanno ritenuto necessario rafforzare questo servizio. “In quel corridoio abbiamo una squadra composta dalla polizia, dallo spazio pubblico e dall’Unità di Protezione della Vita (UPV)”, spiega.

Aggiungilo il settore non dovrebbe avere una sorveglianza privata poiché è uno spazio pubblico. Lo dichiara parimenti il ​​Ministero delle Infrastrutture L’ufficio del sindaco non ha commentato il futuro del progetto. Dice che per ora sono in grado di effettuare lavori di manutenzione.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “La cosa più importante sarà rafforzare il rapporto tra governo e settore privato”: ministro del Commercio
NEXT La giovane promessa dell’U che sorprende per la Coppa del Cile