Viene condannato Francisco Luis Correa, coordinatore del delitto contro Marcelo Pecci

Viene condannato Francisco Luis Correa, coordinatore del delitto contro Marcelo Pecci
Viene condannato Francisco Luis Correa, coordinatore del delitto contro Marcelo Pecci

Questo lunedì, 20 maggio, davanti al Tribunale penale 4 di Cartagena si è presentato Francisco Luis Correa Galeano, che sarebbe il coordinatore dell’omicidio del procuratore paraguaiano Marcelo Pecci, avvenuto il 10 maggio 2022 a Isla Barú, a Cartagena. Frase? Sei anni e sei mesi di carcere. L’uomo ora condannato aveva concordato un accordo preliminare con la Procura, in cui aveva promesso di risarcire le vittime.

Correa Galeano, dopo la trattativa, ha accettato i reati di fabbricazione, traffico o porto di armi da fuoco aggravati, e di minacce a pubblico dipendente. Quest’ultima accusa gli è stata addebitata dalla Procura, poiché, dopo la sua cattura, ha minacciato di uccidere il pubblico ministero e il giudice di controllo di garanzia che ha diretto le udienze concentrate in cui è stato accusato e inviato in un centro penitenziario.

“Al momento della cattura, il signor Francisco Luis Correa Galeano ha minacciato due dipendenti pubblici, Mary Cruz Navarro e José Luis Sepúlveda, che sono stati risarciti simbolicamente ed economicamente”, ha ricordato durante l’udienza Mario Burgos, pubblico ministero del caso.

Secondo le indagini, Galeano Correa, descritto dalle autorità come l’ideatore del delitto, si sarebbe incontrato a Medellín (Antioquia) con gli altri partecipanti al delitto accusato dalla procura e avrebbe consegnato loro cellulari e un’arma da fuoco, con cui è stato commesso il delitto. è stato commesso l’omicidio di Pecci.

Anche altre persone coinvolte nel caso sono passate in tribunale, come il caso di Margareth Chacón che sta scontando una condanna a 39 anni per i reati di omicidio e fabbricazione, traffico, porto o detenzione di armi da fuoco. Sono stati condannati anche Wendre Still Scott Carrillo, Cristian Camilo Monsalve, Eiverson Adrián Zabaleta Arrieta e Gabriel Carlos Luis Salinas Mendoza.

Nel pomeriggio di lunedì 20 maggio, la Procura paraguaiana, presieduta da Manuel Doldán, ha chiesto all’entità investigativa colombiana una maggiore celerità nelle indagini sugli autori intellettuali del procuratore Marcelo Pecci. Secondo la procura di quel paese, i ritardi sono dovuti al cambio di procura in Colombia. Ha inoltre sostenuto che, nonostante il cellulare del pubblico ministero sia stato sequestrato, non è mai stato aperto.

Per saperne di più su giustizia, sicurezza e diritti umani, visita la sezione giudiziaria di Lo spettatore.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo