Entre Ríos aggiorna i dati epidemiologici e rafforza le strategie contro le malattie invernali – El Heraldo

Entre Ríos aggiorna i dati epidemiologici e rafforza le strategie contro le malattie invernali – El Heraldo
Entre Ríos aggiorna i dati epidemiologici e rafforza le strategie contro le malattie invernali – El Heraldo

In una conferenza stampa, il ministro della Salute, Guillermo Grieve, e il direttore generale dell’Epidemiologia, Diego Garcilazo, hanno fatto riferimento all’attuale situazione epidemiologica, al protocollo da utilizzare nelle province del nord-ovest e del nord-est con un alto numero di casi di dengue e alla lo sviluppo della Campagna sulle Infezioni Respiratorie Basse Acute (Irab).
In questo senso, Grieve ha indicato che per l’ottava settimana consecutiva la provincia di Entre Ríos presenta una diminuzione del numero di contagi dopo il picco registrato a metà marzo.
Negli ultimi sette giorni, i dipartimenti che hanno segnalato il maggior numero di casi sono stati Federación (102), Gualeguaychú (88), Uruguay (76), Concordia (63), Paraná (60), Diamante (49) e La Paz (33). ).
Garcilazo ha sottolineato che si prevede che alla fine di questo mese o a giugno si possa fermare la trasmissione, per questo è fondamentale monitorare e ha aggiunto: “Ci sono cambiamenti anche nei protocolli, poiché ancora una volta è importante fare diagnosi dal laboratorio per confermare i casi.
Tuttavia, il ministro ha sottolineato che è necessario proseguire con le misure di prevenzione affinché non vi siano depositi di larve e uova durante l’inverno, per evitare lo stesso fenomeno in ottobre o novembre.
Si segnala che le informazioni aggiornate con i dati corrispondenti alla settimana epidemiologica 20 (che va dal 12 al 18 maggio) possono essere consultate nel monitoraggio dei casi di dengue, disponibile sul sito web del Ministero della Salute di Entre Ríos. Allo stesso modo, nel periodo tra il 1 agosto 2023 e il 18 maggio 2024, la provincia ha registrato un totale cumulativo di 20.270 casi segnalati.
Altro aspetto rilevante è che in questo periodo ci sono stati 1.011 ricoveri, di cui 15 avvenuti nell’ultima settimana. Inoltre, 84 di questi ricoveri hanno richiesto il ricovero in unità di terapia intensiva.

Vaccino contro la dengue
Le autorità sanitarie hanno partecipato giorni fa a una nuova riunione del Consiglio sanitario regionale (Coresa) per affrontare una possibile campagna di vaccinazione contro la dengue nelle province del nord-est e del nord-ovest.
“Non è stata ancora presa una decisione e quindi faremo un altro incontro a giugno. È probabile che nelle province del Nord-Est e del Nord-Ovest verrà utilizzato un protocollo in popolazioni specifiche che superano i 4.200 casi ogni 100.000 abitanti per un piano di vaccinazione che alla fine, ciò accadrà tra luglio e agosto”, ha detto Garcilazo. Questo vaccino consiste in due dosi e viene applicato alle persone di età compresa tra 15 e 39 anni, secondo la definizione della Commissione nazionale per l’immunizzazione (Conain).

Problemi respiratori
“L’obiettivo principale è che ci siano le migliori cure, il più rapidamente possibile e il minor numero di ricoveri ospedalieri”, ha affermato il ministro, sottolineando che dopo il lancio provinciale della Campagna invernale 2024 nel mese di aprile, rimangono in pieno vigore .funzionamento delle 14 postazioni respiratorie, fino al 31 agosto. “I post funzionano bene e la positività di alcuni virus è già evidente, come il Respiratorio Sinciziale, l’influenza e il Covid-19. Pertanto, è essenziale una consultazione tempestiva e avere vaccini aggiornati”, ha affermato Garcilazo, riferendosi al perché in questo periodo dell’anno si registra un aumento delle consultazioni per sintomi respiratori. Anche se si registra un aumento delle visite ambulatoriali, ciò non ha influito sul numero dei ricoveri. “Insistiamo sul fatto che è essenziale per prevenire le infezioni respiratorie applicare vaccini contro l’influenza, il Covid-19 e la bronchiolite alle donne incinte dalla settimana 32 alla 36”, ha concluso Grieve.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo