Il Racing ha battuto l’Argentinos ed è salito in testa alla classifica

Il Racing ha battuto l’Argentinos ed è salito in testa alla classifica
Il Racing ha battuto l’Argentinos ed è salito in testa alla classifica

Il Racing, con un giocatore in più e una grande impresa dei colombiani, ha battuto in casa 3-0 l’Argentinos, nella quarta vittoria casalinga consecutiva, e ha concluso a due punti dalla capolista il secondo turno della Professional League.

Con i gol di Gastón Martirena, Johan Carbonero e Roger Martínez, il Racing ha raggiunto quattro punti in classifica, due dietro River, Talleres ed Estudiantes, e mantiene una mini serie di vittorie casalinghe con quattro vittorie consecutive.

D’altra parte, l’Argentinos aveva battuto di poco il Rosario Central al primo appuntamento e ora subisce un Racing team che aveva appena ricevuto un colpo a Córdoba contro il Belgrano e lo ha superato.

Al 25′, un’azione sulla destra ha fermato molto male la difesa dell’Argentinos e, dopo un cross di Johan Carbonero, Martirena è arrivato da solo dalla destra del Racing e con un tiro di primo tempo ha portato il punteggio sull’1-0 .

Il complemento è stato completamente contro l’Argentinos, dal momento che una ripetizione di infrazioni di Francisco Álvarez gli ha fatto vedere il cartellino rosso e ha lasciato El Bicho con uno in meno nel momento peggiore.

Pochi minuti dopo, al 17′, Carbonero segna ancora con la maglia del Racing e realizza il 2-0 contro un rivale accanito e quasi senza possibilità di ribaltare la situazione.

Guarda ancheL’Unione e il ritorno in uno stadio in cui non ha vinto ma è stato promosso

Finalmente, al 39′, il colombiano Martínez, entrato nella ripresa, si è trasformato di testa dopo un cross perforato di Martirena, con un bellissimo passaggio precedente di Juan Quintero, un altro dei cambi riusciti molto bene.

Sintesi

Stadio: Cilindro Avellaneda.

Arbitro: Nicolas Ramírez.

Da corsa: Gabriele Arias Gastón Martirena, Marco Di Cesare, Agustín García Basso, Gabriel Rojas; Santiago Sosa, Juan Nardoni, Agustín Almendra; Johan Carbonero, Adrián Martínez, Maximiliano Salas. DT: Gustavo Costas.

Argentini: Diego Rodriguez; Thiago Santamaría, Francisco Álvarez, Tobias Palacio, Román Vega; Alan Lescano, Ariel Gamarra, Nicolás Oroz; Gaston Verone Luciano Gondou e Massimiliano Romero. DT: Pablo Guede.

Gol nel primo tempo: 26m Gastón Martirena (a destra).

Gol nel secondo tempo: 18 metri Johan Carbonero (a destra); 39m Roger Martinez (a destra).

Espulso nel secondo tempo: 12 metri Francisco Álvarez (A).

Cambiamenti nel secondo tempo: al via Juan Cardozo per Santamaria (A); Emiliano Viveros per Gamarra (A); 15m Erik Godoy per Verón (A); 24 milioni José Herrera per Oroz (A); Leonardo Heredia per Romero (A); 25m Bruno Zuculini per Almendra (R); 26m Roger Martínez di A. Martínez (a destra); 30m Juan Quintero per Carbonero (R); 41m Leonardo Sigali di Nardoni (R); Agustín Urzi per Salas (R).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ti invitano a partecipare alla mostra collettiva “Las, los, les, Arcoíris Diversos” – El Sol de San Luis
NEXT ENAP e Università Tecnica Federico Santa María firmano un accordo per promuovere l’occupabilità femminile nel settore energetico