Ecco come appariva la stazione di polizia di Morales, Cauca, dopo il brutale attacco dei dissidenti delle FARC

Le autorità hanno riferito che hanno perso la vita Jaime Andrés Calderón Reyes, 25 anni, e Diego David López Rodríguez, 26 anni.

I colpi di fucile e gli esplosivi contro il comando di Polizia hanno provocato la morte di due agenti in uniforme e il ferimento di altri tre. Foto: Juan Pablo Rueda/EL TIEMPO.

Davanti alla stazione decine di veicoli sono rimasti con i finestrini rotti, una nuvola di fumo e polvere e detriti a terra. Sul posto sono intervenute le forze militari per fermare l’attacco.

Alle 6 del mattino di questo lunedì, 20 maggio, è stato segnalato l’attacco di gruppi armati contro la stazione di polizia di Morales, a Cauca. Le detonazioni hanno allertato i residenti vicini, che si sono rifugiati per paura di essere colpiti.

I muri della stazione erano pieni di buchi lasciati dai proiettili. I colpi di fucile e gli esplosivi hanno provocato la morte di due agenti di polizia e il ferimento di altri tre.

Entrambi gli agenti in uniforme deceduti sono riusciti a chiedere aiuto quando sono stati attaccati. Hanno richiesto il supporto aereo ai loro superiori. Tuttavia, è stato colpito anche l’elicottero della Polizia nazionale inviato per contrastare gli scontri.

Oltre agli agenti di polizia, hanno perso la vita anche due civili, privati ​​della libertà nella stazione. Foto: Juan Pablo Rueda/EL TIEMPO.

Dopo le molestie, le forze militari sono presenti nella zona per garantire la sicurezza della comunità.

È noto che oltre agli agenti di polizia hanno perso la vita anche due civili, privati ​​della libertà nella stazione.

Poco dopo venne fatto saltare in aria un bancomat del Banco Agrario e furono rubati circa 50 milioni di pesos. Il comune rimane in un profondo silenzio e nell’incertezza su altri possibili attacchi.

“Il messaggio è chiaro: tutte le capacità della Forza Pubblica sono concentrate sulla stabilizzazione di quest’area del Cauca per proteggere le comunità”, ha affermato il Ministero della Difesa.

Il ministro Iván Velásquez ha assicurato che i recenti episodi di violenza a Cauca e Valle del Cauca sono “il prodotto dell’azione criminale della struttura ‘Jaime Martínez’ dello Stato Maggiore Generale Centrale (dissidenti delle FARC)”.

*Con informazioni di EL TIEMPO

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La Giustizia di Córdoba bandisce un concorso per professionisti della Psicologia e del Servizio Sociale – ENREDACCIÓN – Córdoba
NEXT Un arbitro e tre calciatori, le vittime della tragedia di Entre Ríos