“Sgombrate il campo!” Il giudice esplode contro il testimone di Trump per il decoro

“Sgombrate il campo!” Il giudice esplode contro il testimone di Trump per il decoro
“Sgombrate il campo!” Il giudice esplode contro il testimone di Trump per il decoro

Donald TrumpIl processo penale di New York è caduto brevemente nel caos lunedì quando il giudice si è infuriato per il comportamento di un testimone della difesa ed è scoppiato un pandemonio tra giornalisti e ufficiali del tribunale.

L’avvocato Robert Costello, chiamato a testimoniare dalla squadra di Trump, ha esasperato il giudice Juan Merchan, normalmente imperturbabile, lamentandosi costantemente delle sue sentenze.

Ogni volta che Merchan accoglieva una sfida da parte dei pubblici ministeri alle sue dichiarazioni sul banco dei testimoni, Costello scuoteva la testa o sospirava teatralmente.

Quando Costello ha risposto a un’altra obiezione accolta con un sonoro “Jeez!”, Merchan ha scattato.

“Scusa?” disse il giudice ripetendo a voce più alta: “Scusa?”

Merchan si è lanciato in una conferenza sul “corretto decoro”, dicendo che “se non ti piace la mia sentenza non dici ‘cavolo’, non dici ‘colpito’. Sono l’unico a dirlo”.

Eppure Costello, indomito, guardò indietro – e ora il giudice ne aveva avuto abbastanza.

“Mi stai fissando?” disse Merchan, incredulo. “Sgombrate l’aula!”

Trump – accusato di aver nascosto illegalmente il denaro pagato per mettere a tacere una porno star per un presunto incontro sessuale che temeva avrebbe distrutto le sue possibilità elettorali del 2016 – ha guardato intorno al suo team legale.

E i giornalisti, che da settimane seguono il primo processo penale nella storia di un presidente degli Stati Uniti, hanno esitato a obbedire al giudice.

“Il pubblico ha il diritto di sapere”, ha gridato uno.

Ciò ha spinto gli agenti armati a guardia del tribunale ad aumentare le urla e a ordinare ai giornalisti di uscire, anche se apparentemente alla vasta cerchia di sostenitori di Trump è stato permesso di rimanere.

Magistrato rispettato che si è trasferito con i suoi genitori colombiani negli Stati Uniti quando era bambino, Merchan ha la reputazione tra gli avvocati di essere giusto ma fermo.

Durante lo storico processo, ha raccolto prove da testimoni coloriti, tra cui l’ex porno star Stormy Daniels, oltre a proteggere i testimoni multando Trump per precedenti sfoghi e minacciandolo di prigione se avesse infranto ulteriormente l’ordine di silenzio.

La temperatura sembrava essere scesa dopo che Merchan ha riaperto l’aula al pubblico e alla stampa.

Sebbene Costello sembrasse rimproverato, sbattendo le palpebre e arrossato, continuò a lamentarsi per il procedimento.

In seguito ha cercato di criticare le domande di Susan Hoffinger, il procuratore veterano che gli aveva chiesto informazioni sulle sue e-mail a Michael Cohen, un testimone chiave dell’accusa.

“Hai detto male, ero vicecapo della divisione penale”, ha detto poi Costello, dicendo all’esperto avvocato di “parlare al microfono” quando aveva capito male una domanda, suscitando sussulti soffocati nell’aula.

La sua testimonianza continua martedì.

gw/sms

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo