Perché Alfredo Cornejo crede che i medici smetteranno di andare a San Luis?

Perché Alfredo Cornejo crede che i medici smetteranno di andare a San Luis?
Perché Alfredo Cornejo crede che i medici smetteranno di andare a San Luis?

Dopo la consegna delle case e l’inaugurazione di un asilo nido, Alfredo Cornejo Si è detto soddisfatto dei primi risultati ottenuti dalla riforma sanitaria. Il presidente provinciale ritiene che la migrazione degli operatori sanitari da Mendoza verso altre province per ottenere salari migliori cesserà di verificarsi quando verranno attuate le riforme nel portafoglio guidate dal ministro. Rodolfo Montero.

Cornejo lo ha osservato da allora Governo di San Luigi Hanno contattato i membri del Ministero della Salute per conoscere alcune delle riforme approvate dalla Legislatura.

Il dirigente provinciale ha sollevato una vecchia critica dell’opposizione secondo la quale i medici, soprattutto pediatri, andavano a lavorare nella provincia vicina poiché quello stato provinciale pagava meglio il loro servizio.

A San Luis stanno cercando di sbloccare il titolo di medico. Durante la campagna si diceva che i medici partivano per San Luis. Sono verità parziali, perché in realtà San Luis ha il cartiglio, cioè paga chi non può esercitare un’attività privata.“, grafico.

Sulla stessa linea ha aggiunto: “Pagano salari più alti nel settore pubblico che in altre province e con questo hanno reclutato personale. Ma non è sostenibile quando l’economia crolla, quindi i medici preferiscono lavorare nel settore privato e lavorare nel settore pubblico.”.

Per Cornejo, il “vantaggio” che ha avuto San Luis è stato perché “eIl deterioramento della macroeconomia”. Al che ha aggiunto: “Se una guardia in Cile paga meglio e con una valuta più stabile, sarà meglio per lei lavorare lì. Questo è un po’ un equilibrio, ecco perché le nostre riforme. Penso che daranno risultati più rapidi.”.

D’altra parte, il governatore ha celebrato l’aumento delle iscrizioni in diverse specialità nelle residenze mediche. Secondo le stime del Ministero della Salute, dopo la sanzione del Legge sulla residenza Le iscrizioni in aree come la pediatria o la medicina clinica sono aumentate del 68%.

In termini di residenza abbiamo già registrato più del 60 per cento nelle residenze. Abbiamo perso molti anni senza lavorare nelle specialità pediatriche e cliniche e il mercato si è adattato da solo, privilegiando la chirurgia estetica. Invertiremo questo processo a breve termine, non da un giorno all’altro.”, ha concluso Cornejo.

Mi piace:

mi piace Ricarica…

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cuba e Russia rafforzano la volontà di cooperazione reciproca › Mondo › Granma
NEXT Funzionari del governo di Antioquia hanno protestato a La Alpujarra, perché?