Karina Milei guida la candidatura dell’Argentina a ospitare i Mondiali del 2030

Karina Milei guida la candidatura dell’Argentina a ospitare i Mondiali del 2030
Karina Milei guida la candidatura dell’Argentina a ospitare i Mondiali del 2030

Questo martedìtramite il decreto 430/2024 della Gazzetta Ufficialeha confermato il governo nazionale autorizzazione al Segretariato Generale della Presidenza, guidato da Karina Milei, firmare i documenti che costituiscono l’ garanzie governative necessarie per sostenere la candidatura dell’Argentinacome sede di Coppa del Mondo 2030.

L’articolo 1 del decreto recita: “Autorizza l’ Segreteria Generale della Presidenza della Nazione per firmare i documenti che costituiscono le Garanzie Governative necessarie nel quadro dell’applicazione della Repubblica Argentina come sede dell’evento denominato ‘Celebrazione del centenario della Coppa del Mondo FIFA“della Federazione Internazionale del Calcio Associato (FIFA), in occasione dello svolgimento della Coppa del Mondo FIFA 2030, tra l’8 giugno e il 21 luglio 2030.”

“Istruire le giurisdizioni del Pubblica Amministrazione Nazionale “che hanno competenza ad essere rilasciate prima della sottoscrizione delle garanzie statali di cui all’articolo 1”, chiariscono nella pubblicazione.

Parimenti, il provvedimento stabilisce che i diversi ambiti della Pubblica Amministrazione nazionale forniranno e dovranno accompagnare le azioni necessarie a garantire il corretto svolgimento dell’evento. “Le diverse giurisdizioni della Pubblica Amministrazione Nazionale forniranno supporto e svolgeranno le azioni necessarie per il corretto svolgimento dell’evento. denominata “Celebrazione del Centenario della Coppa del Mondo FIFA” della Federazione Internazionale delle Associazioni di Calcio (FIFA), oltre ad assistere, ove opportuno, i paesi che accompagnano la realizzazione della stessa”, chiarisce il documento.

Il presidente eletto argentino Javier Milei e sua sorella Karina Milei reagiscono ai risultati delle elezioni presidenziali di ballottaggio in Argentina, a Buenos Aires, Argentina, 19 novembre 2023. REUTERS/Agustin Marcarian

Nell’ottobre dello scorso anno, La FIFA ha confermato il calendario dei Mondiali 2030 che inizieranno in Sud America, cerimonia di apertura allo stadio Centenario di Montevideo e le prime tre partite che si giocheranno in Argentina, Uruguay e Paraguay.

Lui L’organismo di regolamentazione mondiale del calcio ha riferito che la cerimonia di celebrazione del centenario si terrà tra sabato 8 giugno e domenica 9 giugno 2030. dei campionati del mondo, con sede nel Centenario di Montevideo, e le prime partite di Uruguay, Argentina e Paraguay.

Vale la pena ricordare che pochi giorni prima dell’annuncio della FIFA, La Confederazione sudamericana di calcio (Conmebol) ha confermato che i Mondiali 2030 inizieranno in Sud America, più precisamente in Argentina, Uruguay e Paraguay, per ricordare i 100 anni della prima edizione, tenutasi proprio in Uruguay.

“L’evento ha origine in Sud America, poi si passa a Spagna, Portogallo e Marocco, le tre federazioni sono già classificate“, ha riferito Robert Harrison, presidente del calcio paraguaiano. Quindi sono già sei i paesi con il biglietto garantito per i Mondiali del 2030. La FIFA sconterà tre posti nelle qualificazioni Conmebol così le altre sette squadre (Brasile, Cile, Venezuela, Perù, Colombia, Ecuador e Bolivia) giocano alla ricerca dei tre biglietti diretti e dei playoff.

Il progetto originale prevedeva che questi tre paesi, insieme al Cile, ospitassero il torneo. Ma, secondo l’organizzazione, finalmente Le prime tre partite si giocheranno nel territorio che nel 1930 diede inizio al campionato tra nazioni più popolare del pianeta.. La cosa curiosa è che questi paesi ospiteranno solo le partite inaugurali, quindi il resto della competizione si disputerà in Spagna-Portogallo-Marocco.

Il capo dell’AFA, Claudio Tapia, ha ricevuto una delegazione della FIFA che ha ispezionato gli stadi argentini in vista dei Mondiali 2030

Alcune settimane fa, il presidente della Federcalcio argentina (AFA), Claudio Tapia, ha ricevuto un gruppo di osservatori della FIFAche hanno attraversato il Paese per rifinire i dettagli e osservare gli stadi adatti ad ospitare un evento così grande. Il corteo è passato attraverso lo stadio Monumental, il River Camp, lo stadio del Boca e lo stadio Diego Maradona dell’Argentinos Juniors..

“Abbiamo incontrato, presso la nostra sede di Viamonte, una delegazione della FIFA, che effettuato una visita ispettiva in diversi stadi in vista della partita inaugurale dei Mondiali 2030, che si svolgerà in Argentina”, riferiva allora Tapia nel suo resoconto X (ex Twitter).

Inoltre, il capo dell’AFA ha regalato a ciascuno degli inviati una maglietta della squadra argentina, campione in carica del titolo vinto in Qatar.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Come aggiungere energia e difese alla nostra salute: gli alimenti alleati contro il freddo
NEXT La storia del Bambino degli Illuminati, l’amuleto del Cile nella sua prima Copa América