Lo spettacolare prima e dopo il restauro dei dipinti della cappellina di San José

Lo spettacolare prima e dopo il restauro dei dipinti della cappellina di San José
Lo spettacolare prima e dopo il restauro dei dipinti della cappellina di San José

Il restauro dei dipinti murali della piccola cappella di San José, lo spettacolare tempio barocco situato nella centralissima via Jovellanos, costruito da questa corporazione, ha dato risultati sorprendenti. L’equipe di restauratori dell’impresa Ágora ha completato l’intervento sulla terza volta della navata che, come accaduto nelle precedenti, ha recuperato tutto il colore e l’imponenza della sontuosa decorazione che si credeva fosse andata perduta fino all’inizio dell’intervento più di sei anni fa.

L’avanzamento dei lavori ha consentito agli specialisti di comprendere il sistema costruttivo del tempio e di accertare come furono realizzate le pitture. Nella prima fase corrispondono al grande maestro Domingo Martínez. Mezzo secolo dopo, la chiesa fu ampliata e intervenne suo genero Juan de Espinal. Una volta completata questa volta se ne recupererà praticamente il 50%, quindi gli sforzi da fare sono ancora tanti.

Grazie al lavoro dei restauratori, come si vede perfettamente nel video, dove prima c’era una macchia di vernice scura in cui si distinguevano appena figure o sagome, ora ci sono scene piene di colore che sembrano prendere vita grazie al loro realismo. L’intervento è consistito nel ripulire e reintegrare le zone originarie e nel reintegrare la vernice applicata nel 1931, molto più scura, mediante graffito (rigatino) con matite colorate per distinguerla da vicino e consentire una visione unitaria se osservata da terra.

La fase successiva del restauro dovrebbe concentrarsi sull’arco del fajón, che presenta dipinti su pannelli con effetto concavo, e sul transetto. Inoltre si prevede di intervenire sulle pareti verticali, sui pilastri, sul coro basso e, ovviamente, su tutte le pale d’altare. L’intenzione è che il lavoro non si fermi. La richiesta di sussidio per l’anno 2024 è già stata presentata e il sindaco, José Luis Sanz, ha dimostrato il suo impegno a continuare a fornire gli aiuti.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Mandole: “La Nazionale argentina è riconosciuta in tutto il mondo per il suo modo di preparare e allenare” :: Olé
NEXT Secondo CAME le vendite sono diminuite del 10,2% rispetto allo scorso anno