Una donna è stata denunciata dopo la demolizione di due depositi di droga

Una donna è stata denunciata dopo la demolizione di due depositi di droga
Una donna è stata denunciata dopo la demolizione di due depositi di droga

Una donna di 40 anni è stata accusata ieri nell’ambito di un fascicolo penale in corso presso l’MPA in cui è indagata per spaccio di droga nella città di Santa Fe.

L’accusa penale all’EECM è stata effettuata dal pubblico ministero Agustín Nigro in un’udienza svoltasi nei tribunali del capoluogo di provincia davanti al giudice delle Indagini penali preparatorie (IPP), Nicolás Falkenberg.

Su richiesta della difesa della donna, domani è stata fissata l’udienza sulle misure cautelari. Il procuratore Nigro ha annunciato che chiederà la custodia cautelare della donna.

Lunedì mattina è avvenuta la distruzione dei bunker situati nel quartiere di Barranquitas. Crediti: Flavio Raina.

Il funzionario dell’MPA ha ricordato che “nell’ambito di questa stessa indagine, tre uomini accusati dello stesso reato sono stati detenuti in custodia preventiva la scorsa settimana”.

Due cancelli e due edifici situati nelle vicinanze di via Cochabamba 4.100 sono stati demoliti ieri nell’ambito dell’indagine in cui le quattro persone erano in custodia cautelare.

Vigo ha spiegato che “la demolizione effettuata dal Ministero della Sicurezza è il prodotto dell’analisi criminale che stiamo realizzando nella squadra microtrafficking della Procura Generale e che poi stiamo lavorando con i pubblici ministeri di tutta la provincia”.

“Seguendo i criteri di priorità stabiliti dal Procuratore Generale, María Cecilia Vranicich, abbiamo portato avanti un lavoro interagenzia, in cui si selezionano casi di microtraffico legati a violenza altamente dannosa, si affrontano alcuni punti vendita di droga e, in questo caso, si chiudono concretizzandosi nel recupero di uno spazio pubblico che ha un effetto simbolico molto importante”, ha affermato il procuratore Diego Vigo, del Microtrafficking Team della Procura Generale dell’MPA.

In questo senso, ha aggiunto, “questo tipo di azioni costituisce un contributo sostanziale alla pacificazione sociale e permette ai vicini di ritrovare una certa tranquillità”.

Vigo ha inoltre spiegato che “queste costruzioni si trovavano su terreni pubblici che appartengono alla provincia di Santa Fe, erano assolutamente irregolari e non avevano le corrispondenti autorizzazioni comunali”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un senatore di La Rioja ha preso di mira Lucila Crexell per la sua nomina ad ambasciatrice dell’UNESCO
NEXT Il consigliere César Franco ha parlato dell’indagine della Procura Generale contro il presidente della società