Emilia Palacios de Garro: La nuova ‘presentazione’ nella società

Emilia Palacios de Garro: La nuova ‘presentazione’ nella società
Emilia Palacios de Garro: La nuova ‘presentazione’ nella società

Ho un’amica molto più giovane di me che ha appena festeggiato la prima comunione di suo figlio. Eccezionale… Scelta del ristorante, degustazione del menu, guardaroba dei genitori del bambino, set di tessili del bambino, parrucchiere, trucco e molti altri punti da tenere in considerazione per il giorno stabilito. Mi ha ricordato una celebrazione del matrimonio nella sua interezza.

Molti anni fa, un secolo e più, i giovani venivano presentati in società, con il loro corrispondente abbigliamento elegante… Adesso fanno la prima comunione. E nella maggior parte dei casi i protagonisti non sono consapevoli di cosa significhi quel sacramento, cosa significhi essere cristiani. Se Gesù Cristo ne fosse stato testimone, penso che, come minimo, rimarrebbe stupito da tale controversia. Ciò si presta, e non senza ragione, a grande confusione.

Sì, è un atto celebrativo, ma coerente con ciò che si celebra. Discutendone con la mia amica, alla quale sta per regalare un jamacuco, dice che è d’accordo con quanto detto, ma che suo figlio non sarà da meno degli altri. Comprensibile. E così continuiamo… mi dispiace. Celebrazione sì, ma coerente con il contenuto, con l’essenza di quella celebrazione.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV 69 anni seminando sogni e risvegliando passioni
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo