Versus / La “minaccia” del capitano del Talleres de Córdoba a Ramón Sosa

La questione centrale nel Talleres de Córdoba è l’eventuale cessione del paraguaiano Ramón Sosa al calcio europeo. Compagni di squadra e tifosi non perdono una sola occasione per fargli sentire l’amore e il desiderio che hanno per lui di continuare almeno fino alla fine della Copa Libertadores 2024.

Un momento piuttosto curioso ha coinvolto il capitano della “T”, il portiere Guido Herrera, che ha rivolto una scherzosa minaccia al calciatore della Nazionale paraguaiana.

Ramón Sosa ha pubblicato alcune sue immagini sul suo account Instagram con il testo: “Talleres nomás!”. Molti compagni di squadra hanno risposto alla pubblicazione, ma quello del portiere ha attirato l’attenzione soprattutto perché lo stesso “Amiguito” ha ripreso nuovamente.

“Ti nascondo il passaporto, vedrai”Herrera ha scritto, lasciando intendere che non vuole che Ramón Sosa lasci Talleres de Córdoba.

“Inoltre il mio passaporto è scaduto. Hahaha”ha detto Ramón Sosa, che dovrà rinnovarlo nei prossimi giorni per poter essere con il Paraguay nella Copa América che si giocherà negli Stati Uniti dal 20 giugno.

Il Talleres de Córdoba prevede di venderlo per una cifra record in questo mercato, per 20 milioni di dollari.

Lasciaci i tuoi commenti in Voice


L’attaccante paraguaiano, Gabriel Ávalos, ha salutato l’idolo argentino, Carlos Tévez, che ha smesso di allenare l’Independiente de Avellaneda, il club dove gioca l’attaccante guaraní, arrivato proprio come rinforzo già nell’era “Apache”.

“Grazie mille per questo tempo condiviso, imparato e per la totale fiducia. Possa tutto ciò che verrà dopo essere sempre pieno di successo, Carlitos Tévez”Ávalos ha scritto nella sua storia su Instagram insieme a una foto di Tévez che dirige l’Independiente de Avellaneda.

Il 33enne attaccante ha avuto molta continuità sotto la guida tecnica di Carlitos, ma non ha saputo ripagare la fiducia con i gol. Ávalos ha registrato un solo gol in 18 partite con la maglia del “Diablo Rojo” da quando è arrivato all’istituto di Avellaneda.

Lasciaci i tuoi commenti in Voice


Gustavo Morínigo, che ha trascorso qualche tempo come allenatore in Brasile, questa volta è stato licenziato come allenatore del Remo, una squadra che milita nella terza categoria di calcio di questo paese.

Remo non ha avuto un buon inizio nel campionato di Série C e alla quinta giornata ha pareggiato a reti inviolate contro il Tombense. A seguito di questo risultato, Gustavo Morínigo fu rimosso dall’incarico.

“Il Club Remo informa che l’allenatore Gustavo Morínigo non sarà più l’allenatore della squadra ‘azulino’ per il resto della stagione. La decisione è stata presa dopo l’incontro tra il consiglio di amministrazione e l’allenatore in un accordo di risoluzione comune,” ha espresso il club.

Morínigo era arrivato al club “Amazonia” all’inizio di marzo e nonostante un buon sviluppo nel torneo Paraense (stato), dove si è classificato secondo, all’inizio della Série C in cinque partite ha aggiunto tre sconfitte, una la vittoria e il pareggio finirono per costargli la posizione.

Lasciaci i tuoi commenti in Voice

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Legislatura di Buenos Aires: Audizioni pubbliche per espandere la Fondazione Favaloro e intitolare una scuola a Belgrano Spinetta
NEXT “La Mágica”, la più grande festa di cumbia dell’Argentina, arriva a Miami per la Copa América