Offrono una ricompensa di 50 milioni di dollari per le informazioni

Offrono una ricompensa di 50 milioni di dollari per le informazioni
Offrono una ricompensa di 50 milioni di dollari per le informazioni

15:03

Le autorità del Valle del Cauca ha già identificato con una motobomba il presunto responsabile dell’atto terroristico avvenuto la mattina di lunedì 20 maggio nel centro del comune di Jamundí, a sud del territorio della Valle del Cauca.

Lo hanno confermato le autorità di polizia e il governatore di Valle, Dilian Francisca Toro, nelle ultime ore. Il presidente ha assicurato durante il consiglio di sicurezza che si è tenuto nella zona che offrirà una ricompensa fino a 50 milioni di pesos per informazioni che aiutino a ritrovare il luogo in cui si trova il soggetto.

Abbiamo la foto della persona che ha commesso questo atto criminale“, ed è per questo che offriamo la ricompensa, l’idea è che ci diano informazioni su questa persona”, ha detto la presidente, che vive il suo secondo mandato alla guida del governo Valle (il primo è stato tra il 2016 e il 2019). .

Dilian Francisca ha aggiunto che, grazie alla buona risposta data dalle autorità del comune, situato a meno di 30 chilometri dal sud di Cali, Sono riusciti ad arrestare quattro persone – tra cui un minorenne –, cheSarebbero anche responsabili dell’evento che ha terrorizzato gli abitanti di Jamundí.

Secondo le informazioni fornite dal governatore, tra i detenuti c’è un uomo di nome Miyer Ortiz Rivasche ha una lunga fedina penale per crimini commessi nel sud della Valle del Cauca.

Toro, che lunedì pomeriggio ha offerto il suo sostegno al governo nazionale affinché le istituzioni riprendano vigore nel sud-ovest del Paese, ha sottolineato di aver affermato più volte che L’insicurezza nel dipartimento da lei diretto è direttamente collegata ai problemi di sicurezza che esistono nella regione del Pacifico.

Da un lato, perché il a sud della Valle del Cauca, con comuni come Vijes, Yotoco, Yuno, Andalucía, El Cerrito, Dagua, Jamundí, tra l’altro, si trovano vicino alle zone del nord del dipartimento del Cauca come Santander de Quilichaodove il tasso di insicurezza è piuttosto elevato.

D’altra parte, a causa della vicinanza di alcuni settori del a nord della Valle del Cauca con i comuni che fanno parte del dipartimento del Chocó. “Abbiamo bisogno di azioni globali e congiunte”.

La valle subisce un’escalation della guerra

Solo nelle prime ore di lunedì ci sono statio almeno tre attacchi nei comuni del sud della Valle del Cauca. Da un lato è accaduto ciò che è successo nel centro di Jamundí, che si trovava vicino a un albergo dove alloggiavano agenti della Polizia Nazionale che erano arrivati ​​nel comune e si erano diretti verso di loro. Al momento si sa che due agenti in uniforme sono rimasti gravemente feriti.

In quel comune si sono invece verificati due attacchi alle stazioni di polizia. La stessa cosa è accaduta nel comune di Dagua, dove le autorità hanno dichiarato il coprifuoco per i minori a partire dalle 21:00.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un aereo della compagnia Flybondi si è perso a Bariloche: cosa è successo
NEXT Una brocca è esplosa, la casa ha preso fuoco e un padre e suo figlio sono rimasti colpiti a Bariloche