Il 75% dello stato di avanzamento presenta 2 fasi di importanti lavori di conservazione presso l’Aerodromo del Cile Chico

Il 75% dello stato di avanzamento presenta 2 fasi di importanti lavori di conservazione presso l’Aerodromo del Cile Chico
Il 75% dello stato di avanzamento presenta 2 fasi di importanti lavori di conservazione presso l’Aerodromo del Cile Chico

La Direttrice Regionale degli Aeroporti del MOP Anita Álvarez Lemus e il suo team si sono recati questa settimana in Chile Chico per verificare i progressi presentati dalla seconda fase dei grandi lavori di conservazione realizzati nell’Aerodromo del Chile Chico, un’opportunità, nella quale ha realizzato un giro nel settore lavoro, confermando che ad oggi sono completati al 75%.

Chile Chico.- Lo ha confermato anche il SEREMI del MOP Patricio Sanhueza Ulloa, che ha indicato che “questi lavori sono fondamentali per migliorare le condizioni di connettività aerea per le persone che risiedono nel comune e nella provincia di Chile Chico e per i turisti, come così come anche nell’integrazione interna del territorio attraverso questo mezzo, raggiungendo più di 5mila persone che hanno beneficiato di questo importante investimento di 1.851 milioni di dollari da parte della nostra Direzione Regionale degli Aeroporti. Nell’arco di 210 giorni, quest’opera ha accumulato una forza lavoro di 84 persone, che genera un processo di importante riattivazione economica della città e della comunità con l’assunzione di personale e di vari servizi. Come governo e Ministero dei Lavori Pubblici continuiamo ad avanzare in progetti significativi per la comunità, come questi in cui interveniamo con lavori in un aeroporto che nel 2023 ha realizzato 572 operazioni aeree e finora nel 2024, 131 operazioni aeree sono state effettuate sono già stati effettuati, essendo molto importanti all’interno della rete di aeroporti di cui dispone la regione, e che servono come supporto nell’effettuare evacuazioni aeromediche e in caso di incendi boschivi e/o perdita di connettività lacustre o stradale, quindi sono fondamentali. per affrontare le emergenze, mantenere la connettività, potenziare il turismo e generare nuove opportunità di produttività. “A questi lavori, nell’area portuale, si aggiungerà il prossimo bando di gara per il nuovo Terminal Passeggeri Chile Chico e i lavori di connettività stradale.”

L’Aerodromo Cile Chico fa parte della Rete Aeroportuale della regione di Aysén e dispone di uffici DGAC, sala d’attesa e controllo elevato. La sua infrastruttura comprende una pista a doppio trattamento di 1.300 x 23 m, con una capacità di aeromobili medi e piccoli jet fino a 20.000 kg. Dispone di una via di rullaggio collegata ad un piazzale di parcheggio idraulico in cemento.
Da parte sua, il Direttore Regionale degli Aeroporti del MOP ha precisato che “l’importante intervento di conservazione dell’Aerodromo del Cile Chico, seconda fase, considera di riprendere i lavori abbandonati dalla società di costruzioni ICA, attualmente in fase di liquidazione, e considera un conservazione della superficie di rotolamento della pista esistente, della taxiway e del piazzale parcheggio aeromobili, oltre alla profilatura della fascia di sicurezza e della vernice di delimitazione. Poiché questo Aerodromo deve essere sempre operativo, i lavori si svolgeranno in due fasi che prevedono l’intervento su metà pista e poi sull’altra metà. Oggi l’azienda opera su 650 metri di pista del settore nord, predisponendo una base granulare per l’applicazione del doppio trattamento mancante. La società Constructora S y P Ltda si è aggiudicata questi lavori, che sono supervisionati dal nostro ispettore dei lavori fiscali.”

#Chile

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Dopo la battuta d’arresto al Congresso, i governatori affrettano l’unità del peronismo
NEXT Con attività in diverse parti della provincia, Entre Ríos ha commemorato la Giornata Mondiale del Donatore Volontario di Sangue