La Russia avverte di un possibile arbitrato con la Colombia sul contratto


L’ambasciata russa in Colombia ha avvertito che la Russia può farlo ricorrere ad un arbitrato internazionale contro il Ministero della Difesa colombiano in relazione ai contratti di manutenzione degli elicotteri russi MI-17 in servizio presso l’Esercito. Nell’ottobre 2023, il Ministero della Difesa colombiano ha giustificato la mancanza di manutenzione a causa dell’invasione russa dell’Ucraina, del blocco statunitense della Russia e dei disaccordi con il contratto con la compagnia russa National Aviation Services Company (NASC SA). Nel mezzo è stato firmato un contratto di manutenzione che ammonterebbe a 100 milioni di dollari e l’offerta americana di acquistare l’aereo per 300 milioni per la spedizione in Ucraina.

L’Ambasciata russa si è avvalsa di un “Diritto di petizione” al Governo in cui afferma che: “Secondo le condizioni contrattuali, la parte russa può avviare un arbitrato internazionale contro il Ministero come meccanismo di risoluzione delle controversie. Tuttavia, a nostro avviso, le parti non hanno ancora esaurito la possibilità di risolvere questioni problematiche attraverso un dialogo costruttivo per fornire una soluzione all’attuale situazione di inoperabilità degli elicotteri”.

I rappresentanti russi hanno difeso la loro posizione – il termine per l’ispezione dei veicoli aerei è scaduto il 30 novembre 2023 – sostenendo che la manutenzione degli elicotteri non è stata effettuata perché i dispositivi non sono stati consegnati per la riparazione, e che potrebbe ricorso ad un arbitrato internazionale a causa del rifiuto della Colombia di ispezionare gli elicotteri (vedi “Il governo russo insiste che l’amministrazione di Gustavo Petro ha impedito la manutenzione degli elicotteri MI-17”, Cambio, País, 21/05/2024).

Secondo la Russia i contratti non sono stati ufficialmente sospesi ma per decisione unilaterale del Ministero della Difesa “non sono in esecuzione e sono sospesi da maggio 2022 con firma bilaterale, ma si trattava solo di una revisione delle ‘condizioni geopolitiche’ .”

La manutenzione dell’aeromobile deve essere effettuata ogni 2.000 ore di volo e secondo l’Ambasciata Russa: “A causa della decisione del Ministero della Difesa, Nasc SA non è stata in grado di fornire i servizi di manutenzione firmati negli anni 2021 e 2022 a nessun elicottero” ( vedere “L’ambasciata russa vuole ‘risolvere il contratto degli elicotteri’ con la Colombia”, Red+, 21/05/2024).

Il costo per rimettere in servizio gli elicotteri ammonterebbe a 100 milioni di dollari, secondo le informazioni della Difesa pubblicate dalla stampa colombiana, e nei contratti, firmati decenni fa, era previsto che la manutenzione degli elicotteri potesse essere effettuata solo da Russia (vedi “I video dimostrano che più di 10 elicotteri russi sono parcheggiati in un hangar dell’esercito; la Colombia starebbe entrando in una crisi aerea”, Semana, 09/03/2024).

Ad aggravare la situazione, alla fine di marzo è stato rivelato alla stampa che gli Stati Uniti avevano offerto alla Colombia 300 milioni di dollari per l’MI17 da inviare poi in Ucraina.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quale sarebbe l’età pensionabile in Colombia? Il presidente di Colpensiones dice che l’età aumenterà
NEXT Gustavo Petro lancia il Piano Missionario Cauca a Popayán