Carlos Carrillo, direttore dell’Ungrd, si è scontrato con i deputati del Patto ed è stato accusato di “distillare l’odio”

Carlos Carrillo, direttore dell’Ungrd, si è scontrato con i deputati del Patto ed è stato accusato di “distillare l’odio”
Carlos Carrillo, direttore dell’Ungrd, si è scontrato con i deputati del Patto ed è stato accusato di “distillare l’odio”

21/05/2024

Il direttore della Unità nazionale per la gestione del rischio di catastrofi (Ungrd), Carlos Carrillo –uno degli scudieri senza restrizioni e radicali del Il presidente Gustavo Petroha recitato questo martedì in a controversa falsa partenza durante un dibattito sul controllo politico nel Congresso. Le tue dichiarazioni e spiegazioni hanno sollevato una tale vescica tra i parlamentari che causarono, addirittura, il malcontento degli stessi senatori del banco del Governo.

Carrillo è stato convocato a dibattito in Commissione VI del Senato per parlare di misure, strategie e determinazioni che l’entità ha adottato per affrontare le situazioni di gestione del rischio. Quanto sopra, non solo prima del rottura della diga ‘Caregato’ a La Mojana e l’eventuale arrivo del fenomeno La Niña, ma di fronte alla serie di interrogativi che continuano a pesare contro l’Unità a causa di presunti scandali corruzione negli appalti.

Scopri: Chi c’è dietro il contratto La Mojana firmato Olmedo López?

Sebbene il regista abbia realizzato a presentazione concentrata su ‘Caregato’ e ha assicurato che il Il governo chiuderà definitivamente la diga, durante il suo discorso – con il suo tono marcatamente conflittuale – ha fatto diversi commenti su questo Non erano collegati al dibattito e suscitarono malcontento tra i presenti.

Carillo, cosa più volte ha incolpato l’ex regista Olmedo López a causa dei disordini e dei fallimenti nella gestione dell’ente, lo ha anche detto approdato presso l’entità alla ricerca di professionisti idoneiquindi ha dovuto andarsene Funzionari “in cravatta” e “fidanzate di senatori”: “Ho tagliato legami, posizioni politiche, fidanzate di senatori, che ci sono deputati, per assumere persone con tutte le adeguatezza e capacità tecniche.”

Leggi anche: Petro è stato avvertito dello scandalo di corruzione in Ungrd

A parte alcuni risate isolate tra le sbarre della Commissione, Il commento ha suscitato rifiuto e indignazione. Lo stesso fastidio si scatenò quando suggerì che il Il governo di Gustavo Petro non accetterà “estorsione” riguardo alla gestione dell’entità o quando Ha messo in discussione l’elezione dei senatori del Patto Storico.

Anche durante il suo discorso, ha affermato che il comune di Girón, a Santander, ha ostentato il suo nome perché dai tempi dell’Ungrd non è stato fatto altro che risorse “gira, gira e gira”. In questo senso, ha messo in guardia contro il inadempimenti degli appaltatori incaricati dei lavori, in particolare i responsabili di Caregato, provenienti da Santander.

Si può leggere: La posizione che occuperà Álvaro Leyva, la chiacchierata tra Quintero e Olmedo e altri segreti del potere in De Buena Fuente

“Olmedo López è un bandito e ovviamente ci assumiamo responsabilità politiche (…) abbiamo detto che la sua nomina è stata un errore, così come è stato Sneyder Pinilla (ex direttore dell’entità), proveniente dal clan Aguilar. Ma qui la missionalità di questa entità non si è fermata un secondo”, ha detto Carrillo.

Leggi anche: L’uomo che vuole togliere Carrillo dall’Ungrd ha anche un contratto nell’UTL del consigliere Upegui

Dopo l’intervento di Carrillo, uno dei primi a esprimere la sua protesta è stato il Il senatore Julio Alberto Elías, di La U, che è vicepresidente della VI Commissione. Il parlamentare si è interrogato sugli argomenti che il direttore dell’Ungrd ha finito per affrontare, invece di parlare del misure per mitigare i rischi e affrontare i disastri.

“Lei dice che il governo non accetterà l’estorsione. Estorsione da parte di chi? Le estorsioni sono all’ordine del giorno nel Paese. La gente chiede a gran voce a soluzione al loro stile di vita, alle inondazioni. Non penso che si tratti di estorsione”, ha detto Vidal, che ha invitato Carillo a rispondere alle domande sulla gestione del rischio.

Tuttavia, quello che è stato più energico è stato il Senatore Pedro Flórez, del Patto Storico. Anche se fa parte dello scranno del Governo, il parlamentare Criticò aspramente l’intervento di Carrillo e si rammarica del fatto che il Paese non abbia ancora risposte come viene mitigato il rischio prima dell’arrivo delle piogge.

Scopri: Il Consiglio di Stato non ha ammesso la causa intentata dal vescovo di Quintero per rovesciare il direttore dell’Ungrd

Ciò che vogliamo è sapere come il Paese si sta preparando per mitigare il rischio che rappresenta l’arrivo del fenomeno La Niña. Nel suo discorso ha esagerato un po’. Questo Non è uno spazio per venire a parlare delle fidanzate dei senatori. Lei si è dedicato ad interrogarsi sul modo in cui questa Commissione e questo Consiglio di amministrazione hanno portato avanti il ​​dibattito; Si è chiesto se fosse intenzionale; Ha interrogato e parlato di democrazia rappresentativa e democrazia diretta; “ha messo in discussione il meccanismo di elezione dei senatori del Patto Storico”– affermò Flórez.

Il deputato se ne è rammaricato, inoltre questi argomenti che non avevano alcuna relazione con il dibattitoCarrillo non ha parlato misure per regioni come l’Atlantico e lo ha accusato direttamente di mancare di rispetto ai membri del Congresso. “Se avessi compreso il significato di questa convocazione, non avresti trascorso così tanto tempo. Ecco perché questa Commissione è stata convocata, per ascoltare a soluzioni che non conosciamo e che, poiché non lo sappiamo, non possiamo discuterne”.

Da parte sua, dell’opposizione, la senatrice Ana María Castañeda (Cambiamento radicale) Ha assicurato che Carrillo è arrivato sulla difensiva e in spazi di questo calibro lo ha sempre fatto “provoca uno scenario di conflitto”. In questo senso lo ha accusato di “distillare l’odio verso i politici e il Congresso”. Inoltre, gli ha ricordato che non è stato chiamato a prendere posizione in difesa dell’ex direttore Javier Pava, come ha fatto Carrillo a un certo punto del suo intervento, sottolineando che il Il primo direttore del Risk Management di Petro credeva fermamente nel progetto di cambiamento.

Potrebbe interessarti: Sneyder Pinilla diffamerebbe più deputati nello scandalo corruzione nell’Ungrd: “Non può essere che cado solo io”

“È costato il posto all’ex direttore Pava essere frivolo e senza cuore (…) UN Una persona senza cuore non può trovarsi in una posizione come quella in cui ti trovi tu, perché è gestione del rischio, è prendersi cura della popolazione che soffre di qualche tipo di disastro. Avanziamo ulteriormente se noi Ci concentriamo e non buttiamo via così tanto veleno. Gli esempi che danno Mi sembrano audaci”, ha dichiarato Castañeda.

Puoi leggere: Corruzione nell’Ungrd: Carlos Ramón González, direttore del DNI, testimonia questo lunedì davanti alla Corte Suprema

Anche il senatore Sandra Jaimes, santanderiana, del Patto Storico, ha dovuto chiedergli spiegazioni dopo che Carrillo ha insistito che dal momento che Ungrd frequenti sono stati i rivolti a Santander: “Resta una cappa di dubbi” ha affermato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Stato della qualità dell’aria ad Antofagasta il 12 giugno 2024
NEXT A che ora in Cile inizierà la Copa América 2024 e dove guardarla dal vivo?