Valparaíso: Con un focus sull’umanizzazione, commemorano la Settimana Mondiale del Parto Rispettato presso l’Ospedale Carlos van Buren

// L’Ospedale Carlos van Buren ha commemorato la Settimana mondiale del parto rispettato con un approccio incentrato sull’umanizzazione delle cure. Con varie attività rivolte a utenti e funzionari, il centro sanitario ha sottolineato l’importanza di fornire assistenza flessibile e basata sull’evidenza alle donne durante il processo di nascita.

Il direttore ostetrico dell’Ospedale Carlos van Buren, Mario Vergara, ha sottolineato l’importanza di rafforzare l’umanizzazione nella cura del processo del parto. In questo senso, il professionista ha spiegato che sono state organizzate diverse attività come la promozione di metodi non farmacologici per alleviare il dolore, mostre sulla placenta e fotografie artistiche di donne incinte e neonati, con l’obiettivo di fornire un approccio più caldo e umano l’esperienza del parto, soprattutto per le donne ricoverate in ospedale.

Lo ha affermato l’ostetrica Quest’anno abbiamo voluto dargli un approccio che ci avvicini all’umanizzazione nella cura del processo della nascita, attraverso l’organizzazione di diverse attività, con il motto “Le donne decidono in merito a cure flessibili e basate sull’evidenza”.

ATTIVITÀ

Durante la settimana la commemorazione è stata lanciata con l’esposizione delle impronte placentari nell’atrio dell’ospedale, seguita da un concorso per scegliere la placenta più bella o la migliore impronta placentare. Allo stesso modo, è stato diffuso sui social network, principalmente attraverso Instagram, un video che evidenziava le misure farmacologiche di riduzione del dolore, al fine di informare ed educare la comunità su queste alternative.

Inoltre, si sono svolte presentazioni di metodiche non farmacologiche per la riduzione del dolore nelle aree cliniche di Alto Rischio Ostetrico e Puerperio, con l’obiettivo di condividere conoscenze e strumenti utili per il personale clinico. È stato realizzato anche un servizio fotografico artistico per le donne incinte ricoverate e sono state realizzate fotografie artistiche dei neonati, con l’intento di donare queste immagini alle famiglie come gesto di umanizzazione e vicinanza.

La chiusura della Settimana Mondiale del Parto Rispettato si è conclusa con una presentazione al convegno clinico di Ginecologia e Ostetricia, guidato dal team cileno Crece Contigo, in cui è stato affrontato il tema dei traumi e delle esperienze avverse nella fase perinatale. Inoltre è stato condiviso un video con il racconto di due utenti che hanno condiviso le loro esperienze di parto assistito in ospedale.

Le attività commemorative della Settimana del Parto Rispettato sono state possibili grazie al lavoro congiunto delle équipe di Chile Crece Contigo, Direzione Ostetricia, Ginecologia e Ostetricia e Neonatologia, guidate dall’ostetrica Marycarmen González.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gardis partecipa a Cubaindustria 2024
NEXT I lavori di risanamento stradale a Cesar avanzano del 53%