gli scontri che incrinano il rapporto tra Federico Gutiérrez e Gustavo Petro

gli scontri che incrinano il rapporto tra Federico Gutiérrez e Gustavo Petro
gli scontri che incrinano il rapporto tra Federico Gutiérrez e Gustavo Petro
Clicca qui per ascoltare la notizia.

Il rapporto tra il Governo Nazionale e il Distretto di Medellín sta attraversando un momento critico. Anche se già dalla campagna per la presidenza del 2022 Federico Gutiérrez e Gustavo Petro avevano lanciato dure critiche e domande da entrambe le parti, Lo scontro più recente è avvenuto questa settimana per conto del progetto Hidroituango.

Nel contesto: “Chi chiede lo smantellamento del progetto è irresponsabile”: Federico Gutiérrez ha risposto a Petro dopo le polemiche su Hidroituango

La polemica è stata avviata dal presidente Petro durante una visita nella regione di La Mojana, dove la nuova rottura della diga nel settore di Caregato ha generato ancora una volta un’alluvione di grandi proporzioni che ha avuto ripercussioni sugli agricoltori di quella regione.

Alludendo al fiume Cauca, Petro ha finito per parlare del progetto Hidroituango e ha riproposto sul tavolo lo scenario di un crollo della digaa causa delle condizioni geologiche del terreno su cui è situato.

“La colpa non è del Cauca, non è dell’acqua, ma nostra. Il fiume Cauca sta cambiando, Hanno messo un serbatoio a monteimmenso, per estrarre energia elettrica. Ciò cambia le condizioni ed è un rischio“, ha detto Petro.

“Mi hanno criticato ad Antioquia per aver detto questo, ma è un rischio, perché c’è un fallimento, che è lo stesso di Rosas Cauca, e convivere con questo rischio implica un sistema di allerta, l’educazione delle persone, affinché se in un determinato momento, tra cinque, dieci, vent’anni, spero mai, la gente sa cosa fare se la diga dovesse crollare“Ha aggiunto.

Come se fosse una palla di neve, la polemica crebbe rapidamente e finì per essere coinvolta la senatrice del Patto Storico, Isabel Zuleta, da diversi anni una delle oppositrici più radicali della centrale idroelettrica.

Potrebbe interessarti: Le piogge hanno aggravato i rischi nella discarica di La Pradera: la massa di rifiuti si sposta di un metro al giorno

Dopo il parlamentare suggerire che il progetto deve essere smontatoFederico Gutiérrez si è unito alla discussione e ha criticato aspramente la proposta di questo tipo di scenari, ritenendo che differiscano dagli studi tecnici che hanno analizzato i rischi di un disastro.

Il sindaco non ha risparmiato parole nella sua sciabola e, oltre ad invitare il presidente a visitare il progetto, gli ha ricordato che nel pieno della crisi dovuta al livello dei bacini idrici da cui sta uscendo il Paese, è stato proprio Hidroituango è stato quello che ha permesso che non vi fosse alcun razionamento energetico.

Potrebbe interessarti: Hidroituango “mette il peso” per salvare la Colombia dal blackout

“Chi chiede lo smantellamento del progetto in malafede è un irresponsabile. Quando dicono che i problemi a valle sono causati da Hidroituango, sono molto male informati.perché quando si costruisce una diga di queste dimensioni e c’è uno sfioratore, proprio questi elementi strutturali diventano il controllo dei flussi a valle”, ha spiegato Gutiérrez.

Questo scontro non è il primo che si verifica tra i due.

Lasciando da parte le molteplici accuse e discussioni avvenute durante la campagna presidenziale del 2022, la tensione è stata presente fin dal primo giorno del governo di Gutiérrez, che nel suo discorso di insediamento ha invitato il presidente al dialogo, esortandolo a “non punire” Medellín e Antioquia per avere governi che non condividono le loro posizioni ideologiche.

Nelle sue dichiarazioni, Gutiérrez ha fatto riferimento a progetti come il Treno Fluviale e il completamento delle autostrade 4G, quest’ultima una delle questioni più delicate tra il governo di Bogotà e la regione.

Continua a leggere: Un nuovo incontro si è concluso con l’accusa di un presunto cartello di falsi testimoni che ha messo nei guai la consigliera di Medellín Claudia Carrasquilla

Allora, poco dopo quello che ha detto Gutiérrez, è stata la volta di Petro, che ha colto l’occasione per dire che parlare di punizioni conviene solo a menti che non credono nella democrazia.

In una mente democratica e progressista non esiste la parola punizione. “La punizione e la vendetta sono nelle menti retrograde”, ha detto il presidente.

Con il passare dei mesi, altre questioni si sono aggiunte all’elenco degli attriti.

A metà febbraio Petro ha avviato anche un’altra polemica con il Distretto, questa volta per un’operazione di sfratto avvenuta ai confini tra il distretto di Santa Elena e Comuna 8, nel quartiere conosciuto come El Faro.

Un gruppo di agenti di polizia e funzionari dell’ufficio del sindaco si è recato sul posto per evacuare almeno tre case invase. L’azione è stata registrata in video ed è stata criticato da Petro come atto arbitrario.

“Che peccato che questo si ripeta ancora in Colombia. Chiedo al Ministro dell’Edilizia di andare a Medellín e trovare una soluzione dignitosa per le famiglie povere sfrattate.“, ha poi osservato il presidente sul suo account Twitter.

Da parte sua, l’ufficio del sindaco ha sostenuto che l’invasione dei pendii di Medellín è stato uno dei problemi su cui si è concentrato il governo precedente e che le operazioni sono cruciali per fermare la crescita irregolare in almeno 65 punti critici, soprattutto controllati da gruppi armati che fecero della lottizzazione una delle loro principali entrate.

Scopri: Formulano un esposto contro Ecopetrol per presunti contratti truccati stipulati tra il 2011 e il 2023

Da parte di Gutiérrez, un’altra questione che ha approfondito le tensioni con il governo centrale è stato il progetto Pace Totale, che nel caso della Valle di Aburrá ha avuto il suo capitolo nel carcere di massima sicurezza di Itagüí, dove si sono seduti i delegati del Governo Nazionale parlare con i leader delle varie bande della regione.

La pace totale è diventata la resa totale del territorio nazionale alle strutture criminali. È tempo che il presidente Petro riorienti questa politica e dia più garanzie ai cittadini che ai criminali”, ha affermato Gutiérrez lo scorso gennaio.

Per saperne di più: Avviso: una dozzina di bacini idrici nel paese sono al di sotto del 30% della loro capacità

In materia amministrativa, un altro campo di discordia si è aperto con le denunce di presunte irregolarità nella formulazione del bilancio nazionale per quest’anno, che hanno portato il sindaco Gutiérrez a scrivere una lettera a Petro chiedendo chiarezza sul finanziamento di progetti come la Metro 80.

Successivamente, il direttore della Metropolitana, Tomás Elejalde, ha sottolineato che, in una riunione interna, i delegati della Nazione avevano promesso che le voci corrispondenti al 2024, previste in circa 483 miliardi di dollari, sarebbero state garantite.

Potrebbe interessarti il ​​video: la settimana peggiore di Petro

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Voucher educativi: Corrientes ha uno degli importi medi di aiuto mensili più alti
NEXT Ecco come verranno assegnati i 27,9 miliardi di dollari dell’investimento del Piano di Sviluppo di Antioquia