Alfredo Cornejo aggiunse Mendoza alla Tavola di Rame insieme a San Juan, Jujuy, Salta e Catamarca

►POTREBBE INTERESSARTI: Latorre ha incontrato McEwen Cooper, la multinazionale che sta esplorando un megaprogetto sul rame a San Juan

Sanguinello nella Mesa del Cobre1.jpg

Cos’è il Tavolo in Rame?

Il Copper Table è uno spazio creato a somiglianza del Tabella al litio. È composto dai governatori di Salta, Catamarca, San Juan, Jujuy e Mendoza. Il nuovo spazio è nato a Bruxelles, in Belgio, dai governatori di Salta, Gustavo Sáenz; di Catamarca, Raúl Jalil, e di San Juan, Marcelo Orrego, nel quadro di una missione commerciale presso l’Unione Europea.

L’Argentina non produce rame dalla chiusura della miniera La Alumbrera nel 2018, ma ha un portafoglio di progetti che potrebbero posizionarla tra i principali produttori globali, con un potenziale geologico che attrae investitori nazionali e internazionali.

Nella formazione del tavolo insieme a Mendoza si rafforza la volontà delle province e delle compagnie minerarie dietro i progetti di rame con cui l’Argentina potrebbe diventare un primo produttore mondiale.

Dopo la firma dell’accordo tra i governatori e il Segretario delle Miniere della Nazione, i presenti hanno rivolto qualche parola.

Cornejo ha spiegato l’ingresso di Mendoza nella Tavola di Rame

Cornejo ha sottolineato che “la partecipazione alla Tavola Rotonda del Rame per Mendoza è un grande progresso”. E lo ha aggiunto “Con il coordinamento, l’aiuto e la leadership del governo nazionale, si apre l’opportunità di sfruttare l’attività mineraria a Mendoza”.

C’è una finestra di opportunità che il mondo ci sta offrendo. Oggi, fare estrazione mineraria sostenibile è più sostenibile che mai, perché fare estrazione mineraria oggi significa proprio prendersi cura dell’ambiente. Questa transizione energetica ha bisogno di questi minerali che abbiamo nel nostro sottosuolo e dobbiamo estrarli. C’è una finestra di opportunità che il mondo ci sta offrendo. Oggi, fare estrazione mineraria sostenibile è più sostenibile che mai, perché fare estrazione mineraria oggi significa proprio prendersi cura dell’ambiente. Questa transizione energetica ha bisogno di questi minerali che abbiamo nel nostro sottosuolo e dobbiamo estrarli.

Il presidente Mendoza ha sottolineato che “abbiamo bisogno di grandi investimenti, investimenti di rischio, investimenti che mirino a farlo in modo sostenibile e duraturo nel tempo, con solvibilità tecnica, senza inquinamento. La tecnologia oggi lo garantisce”.

Cornejo ha menzionato i benefici dell’estrazione mineraria per tutte le attività economiche. “Aumenta il salario medio, migliora i consumi, genera una diversa qualità della vita ed è quello che vogliamo per le nostre province”.

Il governatore ha sottolineato che “stiamo superando le resistenze con molto sostegno politico. Una parte dell’opposizione ci ha sostenuto, non è solo il partito al potere a portare avanti questo compito a Mendoza, ma c’è una parte dell’opposizione che lo sta portando avanti.” E ha evidenziato la presenza di sindaco di Malargüe, Celso Jaque.

“La parte politica si sta adoperando affinché ci sia un’estrazione mineraria sostenibile a Mendoza”, ha detto Cornejo.

Sanguinello nella Mesa del Cobre2.jpg

Alfredo Cornejo con la stampa dopo aver annunciato l’incorporazione di Mendoza alla Tavola del Rame.

“La costituzione del Tavolo di Rame è un evento storico”

Il Segretario delle Miniere della Nazione, Luis Lucero, ha sottolineato che “la costituzione della Tavola del Rame è un evento storico e credo che sia un esempio di visione strategica che desidero sottolineare da parte dei governatori che hanno deciso di firmarla .”

Il mondo vive secondo un paradigma di cooperazione, e tale cooperazione è evidente in molti aspetti, ma soprattutto nel modo in cui il mondo si sta avvicinando all’Argentina, per vedere quali opportunità di acquisire i prodotti che dobbiamo produrre in termini di minerali critici Il mondo vive secondo un paradigma di cooperazione, e tale cooperazione è evidente in molti aspetti, ma soprattutto nel modo in cui il mondo si sta avvicinando all’Argentina, per vedere quali opportunità di acquisire i prodotti che dobbiamo produrre in termini di minerali critici

“Questo Tavolo del Rame, come lo era prima il Tavolo del Litio, significa capire che cooperando, a volte rinunciando a qualche interesse particolare, si ottiene un interesse generale molto maggiore. È il modo ideale per realizzare l’infrastruttura di cui abbiamo bisogno per avviare i progetti che tutti chiediamo”, ha concluso.

►POTREBBE ESSERE INTERESSATO: Hebe Casado e il governatore di San Juan hanno concordato che è fondamentale promuovere l’industria mineraria

“Questo è un ulteriore passo avanti per investire per molte aziende”

Il governatore di Catamarca Jalil ha sottolineato l’importanza dell’attività mineraria in Argentina e l’attesa di nuove leggi per stimolare gli investimenti nel settore: “Abbiamo grandi aspettative per le leggi che si dibattono nella Nazione. Abbiamo una legge sugli investimenti minerari. Questo è un ulteriore passo verso l’investimento per molte aziende”.

Ha sottolineato anche la necessità di sviluppare i fornitori e di formare la popolazione per sfruttare il potenziale economico ed energetico dell’attività mineraria. “È molto positivo che sia i legislatori nazionali che tutti noi che siamo qui definiscano e difendano ciò che si discute nella Nazione. Ciò permetterà alle persone di Catamarca, San Juan, Salta, Jujuy e Mendoza di avere la possibilità di avere un lavoro e migliorare la loro qualità di vita”.

Tabella rame1.jpg

Riunione allargata del Tavolo del Rame.

Riunione allargata del Tavolo del Rame.

“L’Argentina deve occupare un posto privilegiato nel mercato minerario mondiale”

Il governatore di Jujuy, Carlos Sadir, ha sottolineato l’importanza dell’attività mineraria per lo sviluppo e la crescita economica del Paese. “L’Argentina deve occupare un posto privilegiato nel mercato mondiale dei minerali. “Ciò accadrà sicuramente sulla base di tutto ciò su cui possiamo lavorare insieme e in particolare nel settore del rame, poiché sia ​​il rame che il litio sono minerali così importanti”.

“Possiamo lavorare insieme quando si tratta di svolgere il lavoro in modo responsabile”

Il presidente di Salta Saénz ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le province per sfruttare le risorse naturali, anteponendo i bisogni della popolazione agli interessi politici e ideologici, ottenendo vantaggi significativi per tutti. “Abbiamo dimostrato innanzitutto che dobbiamo anteporre gli interessi politici, le ideologie, i bisogni della gente e abbiamo capito che dovevamo farlo in questo modo”, ha detto, precisando che i governatori che hanno partecipato nell’accordo appartengono a diversi settori politici.

E ha osservato: “Ora, vedere questo tavolo così diverso e plurale dimostra che possiamo lavorare insieme quando si tratta di svolgere il lavoro in modo responsabile”.

Sanguinello nella Mesa del Cobre.jpg

Alfredo Cornejo con il governatore ospitante, Marcelo Orrego.

Alfredo Cornejo con il governatore ospitante, Marcelo Orrego.

“Tutti noi che siamo qui vogliamo vivere un’Argentina migliore”

Il governatore ospitante, Marcelo Orrego, ha sottolineato che “per noi l’estrazione mineraria ha chiaramente a che fare con la nostra economia, ha a che fare con la nostra matrice produttiva, ma ha anche a che fare con il turismo, ha anche a che fare con le economie regionali”. E lo ha aggiunto “Evidentemente tutti noi che siamo qui vogliamo vivere un’Argentina migliore e chiaramente per vivere un’Argentina migliore dobbiamo impostare questa rotta”.

Il presidente di San Juan ha sottolineato che “ci troviamo in questo processo in cui ovviamente la transizione energetica non avviene più dopodomani, ma adesso, in questo momento. La stessa cosa accade con l’elettromobilità. Per questo abbiamo bisogno di due minerali fondamentali in questo caso, si tratta del litio e del rame. Chiaramente è anche strategico ed è per questo che abbiamo deciso di formare questo tavolo”.

C’era il governatore di Cordoba

Il governatore di Córdoba, Martín Llayora, ha assistito alla firma della Tavola del Rame e ha sostenuto che l’estrazione mineraria guida la crescita dei prestatori di servizi e della lavorazione dei metalli, sottolineando l’importanza della firma dell’accordo per lo sviluppo dell’Argentina. “Devi capire che questo è un bene per l’Argentina, di cui l’Argentina ha bisogno dal settore minerario. Non è che ogni provincia abbia bisogno dell’estrazione mineraria, non è che quando approviamo o sosteniamo un quadro minerario, petrolifero o del gas, stiamo fornendo un beneficio a una provincia, stiamo sostenendo la crescita dell’Argentina. E senza crescita, senza produzione e senza lavoro, non c’è Paese che possa svilupparsi”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Governo invalida l’espulsione e reintegra l’ex Gran Maestro Mario Urquía della Loggia di Cuba
NEXT Lionel Scaloni ha confermato Lionel Messi titolare nell’ultima amichevole della Nazionale argentina prima della Copa América