Il governatore Verano ha richiesto una nuova batimetria del fiume Magdalena vicino a Caimital

Il governatore Verano ha richiesto una nuova batimetria del fiume Magdalena vicino a Caimital
Il governatore Verano ha richiesto una nuova batimetria del fiume Magdalena vicino a Caimital

CONDIVIDERE SU:

Dopo il primo tavolo tecnico svoltosi questo mercoledì nel Governo dell’Atlántico tra le autorità dipartimentali e municipali per far fronte all’emergenza presentata a Caimital, Malambo, sono state stabilite alcune misure con l’obiettivo di trovare soluzioni per questo settore.

Il governatore dell’Atlántico, Eduardo Verano de la Rosa, ha riferito che è stato istituito un tavolo tecnico permanente per valutare periodicamente la situazione nel villaggio. Allo stesso modo, è stata stabilita una nuova batimetria per avere certezza del livello del fiume in questo punto.

Inoltre, il presidente ha richiesto la raccolta di informazioni storiche e attuali sulle batimetrie effettuate vicino a Caimital, Malambo.

«In questo momento il fiume Magdalena tende ad entrare a Malambo attraverso la zona di Caimital, il che ovviamente ci causerà una serie di problemi di erosione e anche la perdita del canale di comunicazione per le 60 famiglie che vivono in quella zona. Allora lasceremo definitivamente questo tavolo tecnico con autorità come Cormagalena, CRA, il Comune di Malambo e il Governo dell’Atlántico,” ha dichiarato.

Verano ha aggiunto che giovedì si incontreranno nuovamente con i risultati dei test richiesti e con la partecipazione degli industriali Malambo, anch’essi interessati a trovare una soluzione a questo problema.

“Nel nuovo incontro tecnico le decisioni dovranno essere prese insieme al settore privato che ha costruito una serie di dighe che potrebbero impedire all’acqua di uscire se entrasse”, ha spiegato Verano.

Nelson Oquendo, sottosegretario all’attenzione e alla prevenzione dei disastri dell’Atlantico, ha aggiunto che dopo l’insediamento del comitato tecnico sulla situazione di Caimital, è stato stabilito che oltre agli imprenditori di Malambo, i trasportatori fluviali e l’intera rete di emergenza dell’Atlantico forniranno assistenza .

“Secondo le istruzioni del governatore dell’Atlántico, è stata richiesta la presenza di Cormagdalena anche all’incontro di giovedì con le altre autorità”, ha detto Oquendo.

Il sindaco di Malambo, Yenis Orozco, ha affermato che il rischio di erosione del fiume non riguarderà solo Malambo, ma anche Soledad e Sabangrande.

«Per questo chiedo che in questi tavoli tecnici si assumano le migliori decisioni e le azioni pertinenti. Il primo è organizzare la batimetria con esperti con l’obiettivo di unificare criteri che diano una soluzione alle famiglie che risiedono in questo settore.

Augusto Rivero, segretario del governo di Malambo, ha assicurato che questo indebolimento ha provocato il crollo di alcune case, oltre ad avere conseguenze su molte famiglie contadine di questo settore.

“A causa di questa situazione, si è reso necessario dichiarare una calamità pubblica affinché, attraverso il governo atlantico, possiamo gestire, davanti all’Unità nazionale di gestione del rischio di catastrofi – UNGRD, le risorse necessarie per porre rimedio a tutto questo problema e al rischio imminente che si presenta. a Caimital”, ha spiegato il funzionario.

Va notato che dopo la dichiarazione di calamità pubblica nel villaggio di Caimital, è stato riferito che 70 ettari sono stati inghiottiti dal fiume Magdalena.

CONDIVIDERE SU:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Farmer aspira a moltiplicare le opportunità di permacultura a Cuba
NEXT Evento centrale tenutosi a Cuba per la Giornata dell’Africa