Malena Galmarini ha aggredito Milei dopo l’evento al Luna Park

Malena Galmarini ha aggredito Milei dopo l’evento al Luna Park
Malena Galmarini ha aggredito Milei dopo l’evento al Luna Park

Ascoltare

L’ex capo di Aysa Malena Galmarini ha chiesto il presidente Javier Milei dopo lo spettacolo che il presidente ha fatto questo mercoledì allo stadio Luna Park, dove ha presentato il suo libro “Capitalismo, socialismo e trappola neoclassica”. “Non c’è il pane? Quindi che ci sia tanto circo!”tenuto.

In un ampio messaggio sul suo account X, l’ex funzionario ha valutato l’atteggiamento del presidente dopo l’atto da lui condotto e ha ritenuto che il leader di La Libertad Avanza (LLA) sia “il presidente che non voleva essere presidente e voleva solo essere potente”. “Non volevo distruggere ‘la casta’, semplicemente appartenere ad essa. Quello Stato che non gli ha dato posto, che lo ha emarginato”, ha aggiunto.

In questo senso, ha definito il capo dell’Esecutivo come “un uomo con il cuore pieno di buchi e il cervello infartuato dall’odio” e ha considerato che il Paese è “ostaggio” di “un ragazzo che vuole solo ascolti ed essere il programma più visto”.

“È accecato dalle luci del centro. È intrappolato dalla “sindrome del tappeto rosso”: è dipendente da piace perché è la cosa più vicina che aveva all’affetto di chi lo circondava“Lui continuò.

Considerando l’entità dell’attività, alla quale hanno partecipato militanti, membri del governo, deputati e alleati filogovernativi, la moglie di Sergio Massa ha osservato che “nel frattempo l’Argentina sta crollando” e ha sostenuto la sua affermazione con una serie di numeri alludendo all’economia.

“In soli cinque mesi, la povertà è aumentata di dieci punti, la povertà è raddoppiata, il salario medio è sceso del 17%, sono stati distrutti più di 150.000 posti di lavoro”, ha elencato, assicurando che anche “il dollaro sta scivolando via e il rischio paese sta scivolando via”. ha precisato Galmarini accusandolo di aver plagiato “un libro che presenta in pompa magna”, oltre a godersi “il dolore degli altri”.

Al termine, il leader del Fronte Rinnovatore si è rivolto direttamente a Milei per ricordarle che, “oltre all’aereo presidenziale, il segretario e l’autista”, la sedia di Rivadavia “ha la penna per gestire il bene comune della società che “Ha votato a favore”.

“Onora il luogo che hai cercato e che ti è stato dato. Ha prerogative e responsabilità! “Lasci che si dia una regolata e governi il paese”, come gli ha detto il suo capo”, ha concluso riferendosi alle dichiarazioni dell’uomo d’affari. Eduardo Eurnekian dopo la sua partecipazione al Consiglio interamericano di commercio e produzione (Cicyp).

Con un breve repertorio basato su temi da La Renga e supportato da una band che ha messo insieme appositamente per questa occasione, Milei ha presentato il libro con un atto in Parco giochi, che prevedeva una parte dedicata specificatamente al libro e un’altra alla musica. Milei, che inizialmente aveva pensato alla première del suo nuovissimo lavoro il 12 di questo mese, alla Fiera del Libro, alla fine ha optato per un evento che riunisse alcune caratteristiche degli eventi di festa tradizionali per ricevere il sostegno dei suoi follower.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Furia per Paul McCartney in Argentina: annunciata una nuova data e si scatena una nuova Beatlemania
NEXT Le navi della Marina russa arrivano a Cuba (+Foto)