Cuauhtli Badillo: continuità con l’esperienza del Congresso SLP – El Sol de San Luis

Cuauhtli Badillo: continuità con l’esperienza del Congresso SLP – El Sol de San Luis
Cuauhtli Badillo: continuità con l’esperienza del Congresso SLP – El Sol de San Luis
  • “Verde e marrone” sono già sereni; non ci saranno più problemi

Cuauhtli Badillo è arrivato alla redazione di Il Sole di San Luis, puntuale. Proveniva dalla zona di La batteria di un viaggio intenso sotto i raggi del sole, a circa 40 gradi centigradi e la prima cosa che ha fatto è stata idratarsi e prendere fiato; Queste sono le campagne, intense, senza privilegi, di sacrificio fisico e impegno per la gente.

È già deputato locale della LXIII Legislatura, dove è arrivato attraverso la via plurideputata nel 2021, quando il suo partito, Morena, a San Luis Potosí non andò affatto bene. Non ha ottenuto alcuna maggioranza, solo incarichi plurimembri nel Congresso di Stato, dove vuole essere rieletto, ma ora con voti diretti.

Punta alla Settima Circoscrizione e ad almeno 50mila voti, ma punta più in alto. “In questi tre anni abbiamo lavorato a stretto contatto con i cittadini, ma ci sono tante questioni pendenti. Alzo la mano perché abbiamo l’impegno di continuare ad aiutare e il sostegno dei cittadini perché abbiamo già camminato per i quartieri”.

I suoi territori, da cui parte ogni giorno presto in cerca del voto, sono La Pila, Terrero, Arroyos, La Cantera, un pezzo della zona industriale, Arbolitos, Progreso, Simón Díaz, Santa Fe, Satélite, Residencial del Bosque, Valle Dorado, El Paseo, Industrie. Non li visita da un mese e da giorni, ma da sei anni.

Vive a Ricardo B. Anaya e sa che il problema in quel quartiere è innanzitutto la mancanza di acqua potabile, poi il fatto che non ci sono strade asfaltate e poi la mobilità. Non ci sono trasporti pubblici nelle comunità lontane dall’area urbana. E alla gente basta pagare un taxi o chiedere un “raid”.

▶️ Unisciti al nostro canale WhatsApp e ricevi le informazioni più rilevanti del momento

Parliamo con le persone, informiamo, creiamo consapevolezzaVi dico che dobbiamo essere una squadra, dobbiamo andare avanti in maniera coordinata. Nel Congresso di Stato analizziamo, discutiamo delle tasse che devono tradursi in migliori servizi comunali, in maggiori spazi di opportunità, di lavoro, di sport e di ricreazione”.

Cuauhtli Fernando Badillo Moreno lo ha sottolineato È un grande vantaggio appartenere a Morena, che governa il paese e ha un alleato a San Luis che è governatore.. “Siamo governati da un progetto nazionale, in quel progetto tutti i candidati del nostro movimento hanno chiaro quale sia l’obiettivo, lavorare per il benessere, migliorare le opportunità, migliorare gli spazi, lavorare affinché le persone nei settori popolazione, diversità sessuale , le persone con disabilità, i giovani, i ragazzi, le ragazze, gli adolescenti, gli anziani, possono sviluppare la loro vita nel modo migliore, questo è il nostro obiettivo, preservare i diritti umani.”

Cosa rende Cuauhtli Badillo diverso dal resto dei contendenti?

“Gli abitanti di Potosí sono quelli che hanno il potere nelle loro mani, il potere di decidere quale direzione prenderà il paese, quale direzione prenderà lo Stato, quale direzione prenderà il distretto e le colonie del settimo distretto locale prenderemo quello che dovremo prendere.” rappresentare. Cosa rappresentiamo? Rappresentiamo l’esperienza. Nonostante la nostra giovane età, abbiamo esperienza, sappiamo a quale porta bussare e cosa meglio delle porte a cui bussiamo. Sono conoscenti, sono amici, sono alleati della trasformazione, sono colleghi con cui abbiamo già lavorato in precedenza. Conosciamo le colonie in prima persona, conosco le esigenze, abbiamo già lavorato fianco a fianco con la maggior parte dei dirigenti di queste colonie e c’è esperienza, risultati e comprovata onestà”.

Se la maggioranza lo favorisse, come spera, “continueremo a lavorare allo stesso modo, stabilendo la partecipazione dei cittadini; promuoviamo il Legge sul vicinato e sul miglioramento della comunità, cercando che la partecipazione dei cittadini sia veramente partecipazione dei cittadini, che siano i cittadini a decidere in che modo spendere il bilancio. Questa è una delle questioni per la quale voglio anche chiedere il voto per poter continuare a lavorare su questo tema”.

“Porteremo l’ufficio fuori da qui, dal primo circolo della città, per portarlo nelle diverse comunità, per portarlo ai corsi d’acqua. Adesso vengo da Arroyos, andremo in ufficio a raccogliere i problemi e li porteremo qui e cercheremo una possibile soluzione e la porteremo alle porte o alle finestre che portano ad essi”.

Dal 2021 ad oggi le cose sono cambiate. “Il partito ha stipulato a processo di rinnovamento, un processo di nuova leadership, che è arrivata una delegata, ora dirigente, ora candidata al Senato, la compagna Rita Rodríguez, con una direzione diversa da quella che già era qui a San Luis Potosí da sei anni. Era urgentemente necessaria una ristrutturazione. Perché? Poiché è chiaro che dobbiamo rafforzare il presidente della Repubblica, dobbiamo rafforzare il movimento”.

“Siamo il partito più grande del Paese, Siamo il partito alla presidenza e siamo il più grande partito dell’America Latina. Abbiamo molto da fare. Fortunatamente abbiamo potuto coordinarci, abbiamo potuto organizzarci, si sono svolte le assemblee, abbiamo nuovi consiglieri, nuovi assessori e in quella dinamica abbiamo lavorato con le altre forze politiche per poter portare o mettere i migliori candidati con provata qualità, con esperienza.

“In queste elezioni otterremo numeri molto buoni, sono le elezioni più grandi della storia. Nelle elezioni del 2021 non abbiamo fatto bene in termini quantitativi, ma, ad esempio, al Congresso di Stato, in termini di voti eravamo la seconda forza con più di 200mila voti sopra Acción Nacional. Oggi vogliamo concretizzarlo anche fisicamente nei deputati di maggioranza che saranno presenti al Congresso di Stato. e lo rafforzeremo, perché il movimento di rigenerazione nazionale a San Luis Potosí è molto rafforzato, ha basi e ha una struttura che cammina per le strade ogni giorno”.

Cuauhtli Badillo confida che gli scontri tra il Partito Ecologista del Messico (PVEM) e Morena non si ripeteranno più, “come nel calcio, a volte diventiamo troppo appassionati o penso che a volte riescano a oltrepassare un limite molto discreto, molto piccolo, in cui già si verifica la violenza. E questo grazie alla passione, perché ognuno ha il cuore molto verde o molto ciliegino e si vuole sempre essere avanti, si vuole sempre apparire di più. Ma abbiamo chiaro che il nostro obiettivo primario è la trasformazione”.

Ai suoi potenziali elettori, il giovane Morenista, 34 anni, che sabato scorso ha compiuto 34 anni, dice: “i cittadini, i giovani, gli anziani, le casalinghe, i lavoratori devono uscire e partecipare. Non dobbiamo lasciare la possibilità ad altri di decidere per i messicani. Chiedo la vostra fiducia, chiedo di continuare come squadra come facciamo oggi per continuare a trasformare il settimo distretto”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV a Manizales invitano una veglia in solidarietà con la Palestina
NEXT Esplosivi gettati in una valigia lasciata vicino a una stazione di polizia