Córdoba si prepara all’arrivo di Javier Milei il 25 maggio

Córdoba si prepara all’arrivo di Javier Milei il 25 maggio
Córdoba si prepara all’arrivo di Javier Milei il 25 maggio

Il presidente si recherà nella capitale di Córdoba per celebrare il 214° anniversario della Rivoluzione di maggio (Fonte: X)

Due giorni dopo il presidente Javier Milei atterrare su Cordova per partecipare ad un evento commemorativo dei 214 anni della Rivoluzione di maggio, le autorità municipali hanno iniziato i preparativi per l’evento. I festeggiamenti inizieranno venerdì con spettacoli culturali e il cambio della guardia, mentre il presidente pronuncerà un discorso sabato pomeriggio.

Dall’inizio di agosto dello scorso anno, il Comune di Cordoba ha lanciato il Progetto Respira Córdoba, una serie di lavori nel Municipio Storico di Córdoba e nel resto del centro storico, con l’obiettivo di restaurare gli edifici e le strutture che fanno parte del patrimonio della città e hanno più di 413 anni di storia. .

“Il sindaco Daniele Passerini “Ha messo in campo tutte le squadre per rivalutare e recuperare tutto ciò che è il centro storico della nostra città affinché questo 25 maggio possa essere celebrato in pace e in condizioni reali”, ha affermato il Segretario alla Gestione Ambientale e Sostenibilità del Comune di Córdoba, Jorge Follonicomunicando che la giornata di festa avrà inizio venerdì alle ore 17,30.

Durante un dialogo con ElDoce.tv, il funzionario pubblico ha precisato che l’evento inizierà con spettacoli culturali, che saranno interrotti alle 19 per effettuare il tradizionale Cambio della Guardia del Cabildo. “La città si sta preparando per questo incontro storico del 25 maggio”, ha assicurato, anticipando che i lavori proseguiranno dopo sabato, perché i lavori non sono stati completati.

Il Comune di Córdoba ha iniziato i preparativi per ricevere il presidente (Per gentile concessione: ElDoce.tv)

Secondo il progetto elaborato dal comune, saranno realizzati più di 40 interventi nel Superblocco 27 ​​de Abril e nello spazio pubblico della zona. Finora, il segretario ha precisato: “Stiamo recuperando la facciata del Municipio Storico, della nostra Chiesa Cattedrale e della Piazza San Martín”, ricordando che è stata rinforzata l’illuminazione della zona e rinnovata la tinteggiatura della zona. soprattutto nei muri che sono stati vandalizzati.

Parallelamente ai lavori di restauro, è iniziata la costruzione dei palchi che verranno utilizzati questo fine settimana per gli eventi ufficiali. Anche se nei giorni scorsi il viaggio presidenziale era stato messo in discussione a causa dell’annullamento della firma del Patto di maggio con i governatori, è stato confermato che il Presidente terrà un discorso alle 14 in Plaza San Martín.

Attraverso un comunicato pubblicato dall’ Ufficio del Presidente, è stato annunciato che il capo dello Stato sarà nella città di Córdoba per un altro anniversario della formazione del primo governo nazionale dopo la destituzione del viceré nominato dalla Spagna. “Il presidente Javier Milei e il popolo argentino si incontreranno ancora una volta per celebrare la libertà”, hanno sottolineato.

Il comunicato ufficiale che conferma l’evento di Córdoba del 25 maggio

Allo stesso tempo, è stata esclusa la presenza dei governatori che avevano accettato di firmare l’accordo che Milei aveva presentato durante l’inaugurazione delle sessioni ordinarie del Congresso nazionale. “Non ha molto senso invitarli se non si firma il Patto di maggio”, ha giustificato il governo.

In precedenza, il presidente aveva spiegato lunedì scorso che il Patto di maggio era stato rinviato “perché la Legge Base non sarà in vigore”. In questo senso, ha sostenuto che “non c’è tempo perché venga fuori adesso. Si può fare il 20 giugno, oppure il 9 luglio”, per poi precisare che “quindici giorni in più, in meno, un mese in più, non muoveranno l’amperometro. “Sono riforme che hanno a che fare con il lungo termine”.

Nonostante ciò, la Presidenza della Nazione ha sottolineato l’importanza del Patto di Maggio come base per fondare una nuova Argentina, poiché non è nei piani escludere la firma dei dieci punti fiscali. “Sarà firmato con i governatori, il capo del governo della Città di Buenos Aires, gli ex presidenti, i presidenti dei partiti politici, i leader sociali e i rappresentanti del mondo imprenditoriale, quando saranno approvate la Legge Base e la Riforma Fiscale, ” hanno concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Neuquén e i Parchi Nazionali promuoveranno il turismo sostenibile
NEXT Il presidente Maduro in Amazonas chiede di prepararsi alla pace